Carta dei vini

Champagne

Champagne Brut Réserve Billecart-Salmon €70,00

Più Info

Cantina: Billecart-Salmon.

Uvaggio: Pinot Nero, Pinot Meunier, Chardonnay.

Lo Champagne Brut Réserve di Billecart-Salmon proviene dal classico assemblaggio dei tre vitigni più importanti della Champagne, appartenenti a varie annate. Le uve fanno parte di vigneti di 28 comuni della Marne. La vinificazione avviene separatamente per ogni uva, in piccoli fusti di legno da 50 ettolitri, per circa 3 settimane, con doppia decantazione del mosto. Utilizzo del 40% di Vin de Réserve.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Color giallo paglierino brillante, con perlage fine. Il naso si esprime su aromi intensi di frutta a polpa bianca (pera matura) e di fiori bianchi. In bocca, il vino si slancia con grande freschezza, distendendosi con equilibrio e armonia. Chiude con eleganza su delicati aromi fruttati.

ABBINAMENTI: Il Brut Réserve è perfetto come aperitivo. Si sposa bene con secondi piatti di pesce poco elaborati, molluschi e piccoli crostacei oppure con antipasti leggeri.

Champagne Brut Nature Billecart-Salmon €86,00

Più Info

Cantina: Billecart-Salmon.

Vitigno: Pinot Meunier (40%), Pinot nero (35%) e Chardonnay (25%)

Brut Nature della Maison Billecart-Salmon è uno champagne che unisce eccellenza e tradizioni, in un’assenza totale di dosaggio. Niente zuccheri aggiunti durante l’elaborazione di questa cuvée!

Si tratta di uno champagne puro, elegante e onesto, sostenuto da una bella tensione minerale.

Una cuvée che unisce i 3 vitigni tradizionali della regione Champagne, in percentuali diverse: Pinot Meunier (40%), Pinot nero (35%) e Chardonnay (25%).

Brut Nature di Billecart-Salmon sfoggia un colore dorato pallido scintillante, costellato di bollicine sottili.

Al naso, si scopre uno champagne complesso, che debutta su note di fiori bianchi prima di evolvere verso aromi più golosi di frutta secca e brioche, con un tocco di agrumi sullo sfondo.

In bocca, la cuvée è ampia, strutturata da una bella tensione minerale. Sviluppa note pasticcere e di frutti bianchi.

La nota finale è equilibrata, nitida, con una bella sensazione golosa che persiste per lunghi secondi.

Champagne Brut “Grand Siècle” Laurent-Perrier €170,00

Più Info

Cantina: Laurent-Perrier.

Uvaggio: Chardonnay 55%, Pinot noir 45%

Vinificato per la prima volta nel 1959, lo Champagne Brut “Grand Siècle” – Laurent-Perrier combina raffinatezza, potenza ed equilibrio, nascendo da uve provenienti dai più prestigiosi cru della regione. Riposa sui lieviti dai sette agli otto anni, e ricorda nel nome il XVII secolo, chiamato appunto “Grand Siècle”, perché epoca in cui con la corte del Re Sole Luigi XIV fiorirono le arti e iniziò a essere apprezzato il buon cibo. È distribuito con una bottiglia elegante e dal collo lungo e snello, che ricorda i contenitori soffiati a bocca dai mastri vetrai nei quali era imbottigliato lo Champagne proprio per la corte reale francese. Nobile e distinto, è il meglio del meglio.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Giallo brillante con riflessi dorati e perlage raffinato e duraturo. Intenso e complesso al naso, con sentori di agrumi canditi seguiti da profumi di brioche e mandorle tostate, da sfumature di miele e panpepato, e da freschi toni floreali. La bocca è setosa, minerale e fresca, caratterizzata da un finale aromatico e fruttato.

ABBINAMENTI: Accompagna pesce, crostacei e frutti di mare. Da provare in accompagnamento alle capesante al tartufo.

Champagne Brut Nature "Ultra Brut" Laurent-Perrier €90,00

Più Info

Cantina: Laurent-Perrier.

Uvaggio: Chardonnay 55%, Pinot Nero 45%

Dai pionieri della categoria “brut nature”, ci arriva lo Champagne Ultra Brut, non aggiunto di alcun dosaggio ed espressione di quella che è la quintessenza dello Champagne. Lanciato per la prima volta nel 1981, l’Ultra Brut targato Laurent-Perrier è il simbolo concreto dell’importante know-how che la maison ha acquisito nel corso dei secoli: riposa almeno sei anni in bottiglia sui lieviti, e regala un equilibrio ineguagliabile tra maturità del frutto e freschezza. I complessi sentori caratteristici del metodo champenoise completano il quadro, offrendoci uno Champagne a dir poco straordinario. Precursore dei “dosaggio zero”, si lascia ricordare per uno stile raffinato e sottile, prezioso e puro. È uno Champagne come pochi altri se ne incontrano.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Paglierino chiaro e cristallino il colore, con grana del perlage raffinata e persistente. Intenso e complesso all’olfattiva, lascia inizialmente percepire toni floreali di caprifoglio e sentori di frutta a polpa bianca, cui si aggiungono sfumature agrumate e richiami iodati, e ancora ricordi di lieviti e di brioche. La bocca è pura ed elegantissima nella finitura, armonica e attraversata da una complessa mineralità, di ottima lunghezza.

ABBINAMENTI: Ottimo con i salumi, è perfetto per accompagnare il prosciutto pata negra.

Champagne Brut Cuvée Rosé Laurent-Perrier €110,00

Più Info

Cantina: Laurent-Perrier.

Uvaggio: esclusivamente pinot nero.

Prima del 1968 era praticamente impossibile trovare uno Champagne rosé non millesimato, fin quando il visionario Bernard de Nonancourt lanciò questo Champagne Brut Cuvée Rosé – Laurent-Perrier. Combinando una vivace freschezza con un morbido carattere vinoso, riposa almeno per quattro anni sui propri lieviti. È distribuito nella sua ormai celebre e riconoscibile bottiglia dalle generose linee curve, che lo ha reso famoso in tutto il mondo.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Rosa salmone luminoso con perlage fine e persistente. Schietto e molto fresco al naso, ricorda fragole, lamponi, ribes, more e marasche. L’assaggio è vivace e ancora fruttato, leggermente tagliente in apertura e dolcemente arrotondato nel finale.

ABBINAMENTI: Ideale per l’aperitivo, può essere usato per accompagnare salomone affumicato o prosciutto pata negra.

Champagne Brut Dom Pérignon vintage 2010 €250,00

Più Info

Cantina: Dom Pérignon

Uvaggio: Chardonnay, Pinot Noir

Dom Pérignon non ha certo bisogno di presentazioni. I suoi champagne vintage sono prodotti solo nelle migliori annate, ognuna delle quali porta con sé delle caratteristiche uniche.

Dom Pérignon Vintage 2010, cuvée di Chardonnay e Pinot Noir, rispetta il motto della casa: “la pienezza dell’armonia”. Al naso come in bocca si possono percepire note di frutta fresca, arricchite da sentori di panetteria che gli conferiscono eleganza. È uno champagne ideale per accompagnare aperitivi, paté, fois gras, formaggi morbidi, crostacei, frutti di mare e piatti a base di pesce.

Bollicine

***

Veneto

Valdobbiadene "Pianer" Extra Dry Le Colture €20,00

Più Info

Cantina: Le Colture.

Vitigno: esclusivamente Glera.

Il Prosecco Extra Dry “Pianer” è sicuramente il Prosecco più conosciuto e apprezzato di questa interessante cantina di Santo Stefano di Valdobbiadene, un piccolo borgo nel cuore della Valdobbiadene, contornato da magnifiche colline che regalano vini unici, di spessore, freschi e minerali. Le Colture ha una storia lontana che risale al lontano 1500, ma che ha visto alla guida sempre la stessa famiglia. Oggi troviamo Cesare e Renato Ruggeri; passione e dedizione, fatica e duro lavoro per due uomini che sono autentici depositari di un patrimonio unico. Nel “Pianer” della cantina Le Colture troviamo tutte le caratteristiche e i tratti che deve avere un Prosecco: morbidezza e freschezza, sapidità e aromaticità. Bollicine nitide e vivaci, bouquet ricco e complesso dove mela e pesca sfumano verso note floreali, lasciando sentori di agrumi e nuance di frutta fresca. La persistenza è notevole, così come la freschezza e la morbidezza, senza dimenticare tratti di eleganza ed equilibrio. “Pianer”, un Prosecco dal grande carattere…

Valdobbiadene DOCG Superiore di Cartizze Dry Le Colture €23,00

Più Info

Cantina: Le Colture.

Vitigno: esclusivamente Glera con vendemmia a mano.

Cartizze, dall’antico nome dialettale ‘gardiz’ il graticcio sul quale veniva posta ad appassire l’uva, è una sottodenominazione che interessa un’area molto ristretta posta nel comune di Valdobbiadene tra le colline più scoscese di Santo Stefano e Saccol. Un piccolo anfiteatro costituito da terreni di marne arenarie ed argille fa sì che la Glera raggiunga quasi una sovramaturazione, garantendo così un’inusuale concentrazione di aromi. Lo spumante, pur mantenendo la freschezza del Prosecco Superiore diventa più amabile e denso di profumi.

***

Trentino

Trento DOC Ferrari Perlé Bianco Riserva Brut €70,00

Più Info

Cantina: Ferrari.

Vitigno: esclusivamente Chardonnay.

Eccezionale questo Trento Riserva DOC “Perlé Bianco” di Ferrari, che nasce dalla migliore selezione di chardonnay provenienti dai vigneti di proprietà della famiglia Lunelli, situati alle pendici dei monti trentini, a 400-700 metri s.l.m. ed esposti a sud-est e sud-ovest. Uno spumante eccezionale, che permane sui lieviti per 8 anni, che al naso vira su note agrumate, speziate e tostate di rara eleganza, per poi concedersi in bocca fresco e persistente, come la quintessenza dell’armonia. Ottimo a tutto pasto, consigliato per una serata speciale con gli amici, accompagnandolo a piatti a base di crostacei.

Trento DOC Ferrari Dosaggio Zero "Perlé Zero" €85,00

Più Info

Cantina: Ferrari.

Uvaggio: esclusivamente Chardonnay.

Il Perlè Zero di Ferrari è un Trento DOC che non prevede, al termine della maturazione, l’aggiunta di “liqueur d’expédition” o sciroppo di dosaggio; è un prodotto con cui la cantina mira a rappresentare l’anima più pura ed essenziale dello Chardonnay, attraverso un lungo periodo di affinamento sui lieviti. Sei sono infatti gli anni che contribuiscono a rendere unico il profilo di questo Spumante, notevole nei profumi e intrigante al palato, grazie anche a un sorso secco di piacevole freschezza. Un processo minuzioso dà origine a questo Trento Perlè Zero di Ferrari, Spumante composto da un unico vitigno, lo Chardonnay. Le uve provengono da vigneti che crescono all’ombra delle imponenti montagne trentine, situati a un’altezza ricompresa fra i 300 e i 700 metri sul livello del mare ed esposti verso sud-est e sud-ovest; dopo la raccolta, la prima fermentazione viene svolta sia in contenitori d’acciaio che in legno, per aumentare la complessità del prodotto finale; poi il vino viene fatto rifermentare per la seconda volta in bottiglia, seguendo le regole del Metodo Classico e rimanendo a contatto con i propri lieviti per sei anni.

Trento DOC "Giulio Ferrari" 2007 Riserva del Fondatore €180,00

Più Info

Cantina: Ferrari.

Vitigno: esclusivamente chardonnay.

Lo spumante più famoso di tutti, quello che designa le migliori bollicine italiane nel mondo, in grado di vincere la sfida del tempo e consacrarsi al mito. Uno chardonnay in purezza proveniente dal mitico cru di Maso Pianizza, la cui maturazione sui lieviti dura quasi 10 anni prima di un’ulteriore sosta in bottiglia. Il Trento DOC “Giulio Ferrari Riserva del Fondatore” di Ferrari è un metodo classico capace di vincere la sfida del tempo, capace di andare oltre ogni aspettativa. Un mito.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Giallo brillante con lievi riflessi dorati, dal perlage finissimo e persistente. Al naso esprime un bouquet di rara intensità e fragranza nel quale il fruttato è in perfetta armonia con i sentori di miele, abbinati a note di cioccolato bianco, spezie e agrumi. Al palato è elegante e armonico, di corpo vellutato e composito: le fragranze di miele, di acacia e fieno maturo ben si accostano alle note floreali. L’impatto è nobile e di grandissima persistenza.

ABBINAMENTI: Splendido a tutto pasto, Ferrari consiglia l’abbinamento con una mozzarella in carrozza o con una grande zuppa di pesce.

***

Lombardia

Franciacorta Bellavista "Teatro alla Scala" Millesimato Brut DOCG €60,00

Più Info

Cantina: Bellavista.

Vitigno: Chardonnay 72%, Pinot Nero 28%

Il Gran Cuvée millesimato di Bellavista si distingue dai Brut tradizionali non solo per la qualità della materia prima che viene utilizzata ma anche e soprattutto per il fatto che oltre un quarto dei vini da cui è costituita matura per sette mesi in piccole botti di rovere. Il Franciacorta DOCG Brut di Bellavista è infatti un Franciacorta magnifico per statura e per equilibrio, frutto di un’annata non abbondante ma dalla qualità eccelsa. Uno spumante mitico.

NOTE DI DEGUSTAZIONE Giallo paglierino intenso, dal perlage finissimo e persistente. Al naso esprime la quintessenza di Bellavista grazie ad un profilo olfattivo al tempo stesso generoso ed elegante. Note floreali di biancospino, di artemisia, di alloro si affiancano a sentori di agrumi canditi, di piccola pasticceria e di confetti. In bocca è asciutto, elegante, aristocratico, segnato da un perfetto incontro tra freschezza e morbidezza. Sapido, chiude con un finale magnifico per pulizia e persistenza.

ABBINAMENTI Grande aperitivo, il “Gran Cuvée” di Bellavista è spumante ideale per accompagnare uno risotto capace di esaltarne le peculiarità, con ostriche e mantecatura a base di Franciacorta.

Franciacorta Extra Brut 'Cuvée Prestige' Ca' Del Bosco €47,00

Più Info

Cantina: Ca’ del Bosco.

Uvaggio: Chardonnay 75%, Pinot Nero 15%, Pinot Bianco 10%

Il “Cuvée Prestige” di Ca’ del Bosco è un Franciacorta Extra Brut fresco e vivace di grande piacevolezza aromatica, affinato per circa 25 mesi sui lieviti in bottiglia. Fragranze fruttate di pesca, fiori, agrumi si integrano a note di panificazione e mandorle tostate: un simbolo della Franciacorta!

Franciacorta Brut "Vintage Collection" 2016 DOCG Ca' del Bosco €72,00

Più Info

Cantina: Ca’ del Bosco

Uvaggio: Chardonnay 55%, Pinot Bianco 15%, Pinot Nero 30%

L’alfiere del territorio franciacortino è sicuramente rappresentato da questo Brut “Vintage Collection”, capace come pochi altri prodotti di esaltare le peculiarità dell’annata appena trascorsa in vigna. Il risultato dell’amore tra uomo e terra si ritrova in questo Franciacorta DOCG firmato Ca’ del Bosco, dove il sorso è sempre incisivo e adatto a essere degustato durante le serate più formali. Le uve di chardonnay, pinot bianco e pinot nero vengono pigiate sofficemente, e i mosti dei vini base fermentano in piccoli botti di rovere. Dopo 7 mesi dalla vendemmia si procede all’elaborazione della cuvée e la rifermentazione avviene poi in bottiglia, dove il vino rimane a maturare sui lieviti per 48 mesi. Un’etichetta speciale, in cui intensità e persistenza la fanno da padroni, regalandoci una bollicina lombarda di assoluta qualità.

Franciacorta Riserva "Annamaria Clementi" dosaggio zero 2013Ca' del Bosco €158,00

Più Info

Cantina: Ca’ del Bosco

Uvaggio: Chardonnay 65%, Pinot Bianco 20%, Pinot Nero 15%

L’Annamaria Clementi è il frutto della ricerca dell’eccellenza, sia in vigna che in cantina. Nel rispetto del Metodo Ca’ del Bosco le uve, raccolte a mano in piccole cassette, vengono prontamente codificate e raffreddate in celle frigorifere.
Ogni grappolo viene selezionato da occhi e mani esperte, per poi beneficiare della nostra esclusiva “spa del grappolo”. Un particolare sistema di lavaggio e idromassaggio dei grappoli, tramite tre vasche di ammollo e un sistema per la completa asciugatura. I vini base si ottengono esclusivamente da mosti di primissima spremitura. La fermentazione alcolica avviene esclusivamente in piccole botti di rovere, realizzate con legni selezionati e stagionati per almeno 3 anni. Qui rimane sui propri lieviti per altri 6 mesi, svolgendovi anche la fermentazione malolattica. Nessun compromesso, nessuna concessione: solo il vino delle migliori botti, dei 15 vini base di origine, viene spillato per dare origine all’Annamaria Clementi. Una coppia di serbatoi volanti lo trasferisce per gravità, dalle botti al serbatoio di assemblaggio. Un lunghissimo affinamento a contatto con i lieviti, che si protrae per più di 8 anni, ne determina il profilo unico. Un Franciacorta assoluto. Il dégorgement avviene in assenza di ossigeno, utilizzando un sistema unico al mondo, ideato e brevettato da Ca’ del Bosco. Questo evita shock ossidativi e ulteriori aggiunte di solfiti. Rende i nostri Franciacorta più puri, più gradevoli e più longevi. Infine ogni bottiglia confezionata viene marcata in modo univoco, per garantirne la tracciabilità.

Franciacorta Rosè riserva "Annamaria Clementi" 2011 Ca' del Bosco €230,00

Più Info

Cantina: Ca’ del Bosco

Uvaggio: esclusivamente Pinot Nero

Il Franciacorta Rosé Riserva Annamaria Clementi è una delle etichette di maggior prestigio tra gli spumanti Metodo Classico italiani. Icona di eleganza e raffinata armonia, è un Extra Brut che riposa sui lieviti per almeno 8 anni prima di restituire il prezioso frutto di un affinamento così lungo. Nasce nel cuore dello splendido territorio collinare di antica origine morenica, a sud del lago d’Iseo, da una delle Cantine simbolo della Denominazione. Ca’ del Bosco non ha bisogno di presentazioni, la sua storia e il suoi impegno costante nella ricerca della pura eccellenza sono la migliore garanzia dei suoi prestigiosi vini.

Il Rosé Riserva Annamaria Clementi è prodotto con Pinot Nero in purezza. Le uve provengono da sole 3 vigne storiche di oltre 30 anni d’età situate ad Erbusco, che nel corso degli anni hanno dimostrato di produrre grappoli dalle qualità aromatiche straordinarie. Dopo la vendemmia manuale, si passa alla pressatura soffice delle uve e a una brevissima macerazione a contatto con le bucce, alla temperatura di 14 °C, per estrarre un minimo di colore e le preziose sostanze aromatiche. Tutte le fasi della vinificazione si svolgono in piccole botti di rovere. Il processo di fermentazione, la malolattica e la maturazione in botte dei vini base, dura complessivamente 8 mesi. Solo il Pinot Nero delle migliori botti entrerà a far parte dell’assemblaggio finale. Una volta imbottigliato per la seconda fermentazione, il vino riposa sui lieviti nelle cantine Ca’ del Bosco per un minimo di 8 anni. Il dégorgement avviene in assenza di ossigeno per evitare shock ossidativi e garantire quindi una migliore longevità ai vini.

Ca’ del Bosco con il Rosé Riserva Annamaria Clementi ha raggiunto uno dei massimi vertici della spumantistica della Franciacorta. Un’etichetta di assoluto prestigio, dedicata alla fondatrice della Cantina, che esprime la personalità e la ricchezza del miglior Pinot Nero, in una veste di meravigliosa armonia ed eleganza espressiva. Nel calice si presenta con un rosa antico dai riflessi brillanti. Il perlage è di straordinaria finezza e persistenza, lieve e continuo. La raffinatezza del bouquet ricorda una delicata florealità, aromi di piccoli frutti di bosco, profumi di pasticceria e frutta candita, mandorla e marzapane. Il sorso seduce per armonia, eleganza e complessità, con una perfetta corrispondenza olfattiva e una persistenza aromatica infinita. Un Rosé di raro equilibrio e finezza, che chiude con una vivace freschezza sapida e minerale.

Franciacorta DOCG Coupé non dosato Monte Rossa €39,00

Più Info

Cantina: Monte Rossa.

Uvaggio: chardonnay 88%, pinot nero 12%

Un nome evocativo che rimanda ad un immaginario fatto di passione, stile e spensieratezza. Stati d’animo che il nuovo non dosato di Monte Rossa, composto prevalentemente da chardonnay con una spruzzatina di pinot nero, promette di regalare a chi lo sceglie. Un Franciacorta di straordinario equilibrio tra cremosità e freschezza, verticale e piacevolissimo.

Franciacorta DOCG “Sansevé” Satèn Monte Rossa €39,00

Più Info

Cantina: Monte Rossa.

Uvaggio: esclusivamente Chardonnay.

Satèn: è un nome registrato del Consorzio della Franciacorta e corrisponde ad un protocollo produttivo che prevede l’utilizzo esclusivo di uve bianche (Chardonnay), una pressione atmosferica inferiore alle 4,5 atmosfere, un tenore zuccherino massimo di 15 gr./litro e un invecchiamento minimo suilieviti di 24 mesi. Dalla combinazione di questi quattro elementi ne risulta un vino morbido ed avvolgente che rievoca la piacevolezza della seta. Dato la sua personalità che lo rende particolarmente indicato ai momenticonviviali è stato chiamato Sansevé: termine derivante dal gaelico antico che significa salute!

Franciacorta DOCG “Cabochon” Brut Monte Rossa €85,00

Più Info

Cantina: Monte Rossa.

Uvaggio: chardonnay 70%, pinot nero 30%

Cabochon è il Franciacorta più prestigioso di Monte Rossa. Uno spumante nato dalla ricerca, iniziata nel 1985, di una selezione più attenta dei cru della collina di Monte Rossa e di un nuovo sistema di vinificazione che introduceva la barrique per la prima fermentazione nel mosto. I risultati sono stati tali che il vino ottenuto si è imposto tra le etichette aziendali ed è oggi tra i più ricercati dagli amatori di tutta la Penisola. Il Franciacorta DOCG “Cabochon” Brut di Monte Rossa è una sicurezza.

Franciacorta DOCG '61 Brut Berlucchi €37,00

Più Info

Cantina: Berlucchi.

Uvaggio: chardonnay 90%, pinot nero 10%

Per Berlucchi tutta la linea ’61 vuole ricordare non solo l’euforia dei favolosi anni sessanta ma anche e soprattutto l’anno durante il quale vide la luce la prima bottiglia di Franciacorta, quella pensata da Guido Berlucchi e Franco Ziliani. Uno spumante fresco, spigliato, accattivante anche nell’immagine che però non perde mai di vista la tipica eleganza della più famosa delle cantine del territorio.

Franciacorta DOCG '61 Rosé Berlucchi €42,00

Più Info

Cantina: Berlucchi.

Uvaggio: chardonnay 50%, pinot nero 50%

Forse nessun’altra bollicina conquista l’appassionato come un grande rosé. Si tratta infatti di un Franciacorta capace di coniugare i profumi e la struttura che solo il pinot nero può donare alla straordinaria freschezza ed acidità proprie della tipologia. Ne risulta uno spumante di grande eleganza, perfetto per ogni occasione. Il ’61 Rosé di Berlucchi è infatti Franciacorta in grado tanto di accompagnare le preparazioni gastronomiche più diverse quanto di farsi amare anche da solo, perfetto aperitivo.

Franciacorta DOCG Nature '61 Berlucchi €43,00

Più Info

Cantina: Berlucchi.

Uvaggio: chardonnay 80%, pinot nero 20%

Il Franciacorta DOCG ’61 Nature di Berlucchi, è un vino realizzato a partire da uve chardonnay e pinot nero raccolte nella terza decade di agosto dai vigneti situati nei comuni di Corte Franca e Provaglio d’Iseo: Arzelle, Rovere e San Carlo per quanto riguarda lo chardonnay e Ragnoli per il pinot nero. La cuvée è stata preparata nella primavera successiva alla vendemmia, utilizzando esclusivamente i vini dell’annata. Dopo la seconda fermentazione in bottiglia c’è un affinamento sui lieviti per almeno 5 anni, seguito da altri 6 mesi dopo la sboccatura. Ne risulta un vino dai sapori e aromi intensi. Un vino di grande eleganza e complessità, una certezza.

Franciacorta Extra Brut Riserva “Palazzo Lana Extreme” 2008 DOCG Berlucchi €83,00

Più Info

Cantina: Berlucchi.

Uvaggio: Esclusivamente pinot nero.

“Palazzo Lana Extreme” di Berlucchi, è un Franciacorta Extra Brut Riserva DOCG importante e longevo. Un blanc de noir che viene realizzato a partire da uve di pinot nero provenienti da due vigne ad alta densità d’impianto a Borgonato: Quindicipiò, in collina, e Brolo, vicino a palazzo Lana Berlucchi. È un vino realizzato con grande cura, il “cuore” del mosto fiore viene vinificato in acciaio e una parte viene affinata in botti di rovere per sei mesi sur lie, a primavera dell’anno successivo alla raccolta viene fatta la cuvée, prende il via la rifermentazione in bottiglia e una permanenza di almeno sette anni sui lieviti, e poi altri sei mesi dopo la sboccatura. Un vino dall’eleganza estrema, dalla longevità assicurata e dal profilo gusto olfattivo indimenticabile.

Pinot Nero Metodo Classico "Io per te" Oltrepò Pavese DOCG 30,00

Più Info

Cantina: Prime Alture

Uvaggio: esclusivamente Pinot Nero

Tipologia di impianto: Spalliera tradizionale con potatura a Guyot semplice
Età media delle vigne: 22 anni
Raccolta uve: Tradizionale a mano in cassetta
Resa media per ettaro: 7.500 kg. / 4.350 lt.
Vinificazione: Pressatura soffice delle uve in modo da salvaguardare al massimo l’integrità del grappolo. Avvio alla fermentazione con lieviti selezionati solo del “mosto fiore”, circa 40%. Presa di spuma alla primavera successiva e affinamento “sur lie” per minimo 24 mesi.
Note organolettiche: La sua complessità e piacevolezza nascono da uve Pinot Nero. Dopo il lungo affinamento in bottiglia è una sintesi di eleganza e finezza. Perfetto equilibrio tra l’acidità con le note di pesca a polpa bianca e pera accanto a sentori di frutta secca tostata e pane fresco. Colore paglierino scarico con perlage fine e persistente.  Al palato possiede una elegante freschezza e cremosità con retrogusto lungo e persistente.

***

Piemonte

Alta Langa DOCG Metodo Classico Brut "Riserva Coppo" €45,00

Più Info

Cantina: Luigi Coppo.

Vitigno: 80% Pinot nero, 20% Chardonnay.

Lo Spumante Brut Riserva di Coppo è prodotto dalla famiglia Coppo nell’azienda centenaria di Canelli, cuore dell’astigiano piemontese. In una zona più conosciuta per gli spumanti dolci e per i vini ottenuti dai vitigni storici piemontesi, la quarta generazione rappresentata da Massimiliano ed Edoardo conserva le tradizioni di famiglia con uno sguardo innovativo. Nei cinquantadue ettari di vigneti, formati da terreni marnoso calcarei, e con una perfetta esposizione a sud-sudovest, vengono coltivati anche vitigni internazionali come Pinot nero e Chardonnay (ad un’altitudine di 200 metri slm) utilizzati per questo spumante brut metodo classico. Le uve sono impiegate rispettivamente all’80% e 20% e donano nel bicchiere un color giallo paglierino dorato con un sottile ed elegante perlage. Il naso è un exploit di profumi che variano dalla mela alla pera matura, dalla pesca alla mandorla, fino alla crosta di pane e lievito. In bocca è lungo e avvolgente e richiama direttamente l’esperienza olfattiva. Morbido ed accattivante, colpisce per la persistenza e per l’ampia risonanza che sul finale arriva a regalare qualche nota di erbe aromatiche. Si percepiscono nuance vanigliate successive all’affinamento in barriques e ai quarantotto mesi sui lieviti. Uno spumante fine e facilmente abbinabile a piatti di pesce, frutti di mare e carni bianche.

Alta Langa DOCG "Pas Dosè" Luigi Coppo €39,00

Più Info

Cantina: Luigi Coppo

Vitigno: 80% Pinot nero, 20% Chardonnay.

Moscato d'Asti "Cugnexio" Malgrà €16,00

Più Info

Cantina: Malgrà.

Uvaggio: Esclusivamente Moscato Bianco.

Le uve moscato in Piemonte testimoniano una storia pluricentenaria e quelle del vigneto “Cugnexio” danno vita da sempre a una produzione di elevata qualità. La lenta fermentazione condotta a bassa temperatura e interrotta quando il mosto raggiunge i 5,5° di alcool, produce un vino che esprime al meglio la fragranza, la freschezza e i sentori dell’uva di origine.

Orange wines e vini macerati

***

Friuli Venezia Giulia

Ribolla Gialla "Anfora" 2010 Josko Gravner Orange wine €85,00

Più Info

Cantina: Josko Gravner.

Vitigno: esclusivamente Ribolla Gialla.

La Ribolla Gialla Gravner è un orange wine di indubbia personalità, monumento del Collio, specificatamente della località denominata Oslavia. Un vino al di sopra di ogni classificazione, oltre ogni convenzione e schema precostituito. Il tutto parte dalle forze naturali del luogo, dove opera il sapiente artigiano Josko Gravner. Un’ambiente in cui la pianta si trova in equilibrio con la natura e gli animali e gli insetti accrescono la vitalità dello terreno, coltivato secondo un approccio agricolo che mira alla ricerca della biodiversità e dell’equilibrio naturale. Le uve Ribolla Gialla provengono da una coltivazione che va al di sopra dei dettami biologici e biodinamici. La cantina, immersa in un ambiente magico dove regna l’essenziale, accoglie i grappoli giunti alla perfetta maturità e integrità. La fermentazione spontanea avviene all’interno delle anfore caucasiche, usate sapientemente come veri e propri amplificatori delle trasformazioni naturali, per far emergere quanto di più profondo la madre terra sa donare attraverso l’uva. La durata della macerazione a contatto con le bucce è prolungata e permette di limitare drasticamente la quantità di solforosa. Il vino, dopo essere stato torchiato e svinato, sosta 5 mesi nuovamente in anfora, per poi affinare 6 anni in grandi botti di rovere. La lunga sosta vuole elevare il vino verso una piena maturità, raggiunta solo con l’esperienza accumulata sostando per un lungo periodo. Si tratta di una sostanza che non rimane ferma, ma continua ad evolvere, è materia viva e pura che richiede tempo! La Gravner Ribolla Gialla Anfora mostra alla vista un’intensa veste ambrata e impenetrabile. Al naso si avverte il profumo della terra del Collio, quello che l’uva ha immagazzinato e che racconta fedelmente nel calice. Si avvicendano così sensazioni ampie e stratificate di erbe aromatiche, tra cui salvia, origano e rosmarino, note di albicocca, pesca e fiori appassiti, unite a intense sensazioni di cera d’api, agrumi canditi, resine di alberi e anice. L’insolita e al contempo entusiasmante tannicità avvertibile all’assaggio è dovuta dalla lunghissima macerazione sulle bucce svolta in anfora. Al palato mostra un corpo tridimensionale, pieno e profondo, dotato di una vitale freschezza e di una pregevole ricordo balsamico che rimandano ad ambienti marittimi e al bosco sempreverde. Scala le vette più alte dell’immaginario con grande facilità. Non saprai più come scendervi. Prodigioso vertice espressivo.

Pinot Grigio "Sivi" Venezia Giulia "Radikon" (Sel. Triple “A”)
Orange wine €40,00

Più Info

Cantina: Radikon.

Uvaggio: esclusivamente Pinot Grigio.

Questo Venezia Giulia IGT (SEL. TRIPLE “A”) dell’azienda Stanko Radikon è un prodotto eccezionale e unico. L’uva diraspata viene posta in tini di rovere troncoconici (25/35 hl) dove resta per 8/14 giorni durante i quali si svolge parte della fermentazione spontanea a contatto con le bucce, senza il controllo della temperatura e per tenere sempre immerse le bucce durante la macerazione si eseguono 3-4 follature manuali al giorno. Dopo la svinatura l’affinamento avviene in botti di rovere da 25/35 hl, per circa 18 mesi e poi 2 mesi in bottiglia. Nessuna chiarifica e filtrazione.

Venezia Giulia Bianco "Slatnik" Radikon (Sel. Triple “A”)
Vino macerato €40,00

Più Info

Cantina: Radikon.

Uvaggio: Chardonnay 80%, Friulano 20%

Questo vino bianco dell’azienda Stanko Radikon è un prodotto sicuramente sorprendente. La vinificazione prevede che l’uva sia diraspata e posta in tini di rovere troncoconici (25/35 hl) dove resta per 8/14 giorni durante i quali si svolge parte della fermentazione spontanea a contatto con le bucce, senza il controllo della temperatura e per tenere sempre immerse le bucce durante la macerazione si eseguono 3-4 follature manuali al giorno. Dopo la svinatura l’affinamento avviene in botti di rovere da 25/35 hl, per circa 18 mesi e poi 2 mesi in bottiglia. Nessuna chiarifica e filtrazione.

***

Slovenia

Ribolla Gialla 'Lunar' (Sel. Triple “A”) €49,00

Più Info

Cantina: Movia.

Uvaggio: esclusivamente Ribolla Gialla.

La Ribolla Gialla “Lunar” è una delle etichette più originali e interessanti della cantina Movia. È un vino che nasce nel meraviglioso territorio della Goriska Brda, da sempre culla di quest’antico vitigno autoctono. Viene vinificato in legno con una lunghissima macerazione sulle bucce, che permette alla Ribolla Gialla di arricchire il suo spettro olfattivo con aromi intensi e densi, che spaziano dalla frutta matura alle note speziate, dalla frutta esotica alle sfumature iodate e minerali. È un vino complesso ampio, di grande persistenza gustativa, dedicato a tutti gli amanti degli Orange Wine. Il “Lunar” Ribolla Gialla viene prodotto da uno dei nomi di riferimento del vino sloveno. Movia coltiva vigne sui morbidi rilievi collinari della Brda fin dagli inizio dell’Ottocento. Oggi l’Azienda è nelle sapienti mani de Ales Kristiancic, uno dei vigneron più quotati del territorio, per la sua capacità di coniugare le più antiche tradizioni con innovazione e desiderio di sperimentare. La tenuta si estende su una ventina di ettari nella zona di Dobrovo, proprio sul confine tra Italia e Slovenia. In campagna sono stati da tempo abbracciati in principi dell’agricoltura biodinamica e anche il successivo lavoro di vinificazione e affinamento è sempre condotto nel massimo rispetto delle caratteristiche varietali delle uve. Gli interventi enologici sono ridotti al minimo e i vini esprimono in modo diretto e genuino le qualità di uve eccellenti e le caratteristiche minerali delle marne e arenarie del Collio, la famosa ponca o opoka, come viene chiamata oltre confine. Il vino “Lunar” è il vino simbolo della filosofia di Movia. È un’etichetta che punta a conservare l’integrità dell’uva e la sua ricchezza espressiva in modo schietto e naturale. Una versione di Ribolla Gialla molto particolare, che riesce a estrarre e portare nel calice una pienezza di gusto unica e indimenticabile. Nasce da una vendemmia leggermente tardiva, delle uve di vigne che hanno oltre 30 anni d’età. La fermentazione si svolge in botti di rovere con macerazione sulle bucce di 8 mesi. Il vino matura per 8 mesi in barrique e completa il suo affinamento con 6 mesi in bottiglia. Nel calice si presenta con un colore giallo dorato dai leggeri riflessi ramati. All’olfatto esprime aromi intensi e complessi con sentori di frutta gialla matura, frutta tropicale, sfumature di erbe aromatiche e spezie, morbidezze mielate e cenni iodati. Il sorso è ampio e appagante, con un ingresso al palato lungo e salino, che si apre a un sorso ricco e sfaccettato. Il finale è persistente, fresco e minerale. Un grande vino sintesi della filosofia Movia.

Friulano “Gredic” (Sel. Triple “A”) €24,00

Più Info

Il Gredic di Movia è un bianco prodotto nella meravigliosa e verde regione collinare della parte slovena del Collio goriziano. Viene realizzato con le uve del vitigno Friulano, il vecchio Tocai, prima che venisse proibito di usare questa denominazione per non fare confusione con il Tocaji ungherese. È un vino di buona struttura, con belle note floreali e fruttate, che grazie a un affinamento in botte grande, regala uno spettro aromatico complesso e maturo, ricco e persistente. Rappresenta da sempre il vino quotidiano del territorio, la sua armonia e il suo naturale equilibrio, lo rendono molto duttile negli abbinamenti a tavola. Il bianco Gredic viene prodotto da una delle realtà più famose e ricche di storia del Collio sloveno. Le origini della cantina risalgono all’Ottocento e oggi al timone dell’azienda c’è Ales Kristancic, che ha portato Movia a essere uno dei nomi più conosciuti, anche a livello internazionale, della Goriska Brda. La tenuta si estende su circa 20 ettari coltivati in regime di agricoltura biologica, con una grande attenzione e amore per la terra. La filosofia aziendale è un perfetto mix tra le più antiche tradizioni contadine e il desiderio di sperimentare e innovare, sempre con l’intento di riuscire a produrre vini dal gusto autentico e che rispecchino la tipicità del territorio. Si utilizzano percentuali di solfiti sempre più basse e si praticano vinificazioni che richiedono in minimo intervento, in modo da lasciare sempre in primo piano le qualità dell’uva. Il vino Gredic di Movia viene prodotto con una vendemmia leggermente tardiva dei migliori grappoli delle vigne di Friulano che hanno circa 25 anni d’età. La fermentazione è spontanea, con utilizzo di soli lieviti indigeni. Il vino svolge la malolattica, matura per 12 mesi sulle fecce fini in botti di rovere da 30 ettolitri e termina l’affinamento con alcuni mesi in bottiglia. Nel calice ha un colore giallo chiaro intenso. Il bouquet esprime profumi di fiori di campo, aromi di frutta matura, note di mandorla fresca e sfumature di erbe aromatiche. Il sorso è ricco, ampio, di buona struttura, appagante e con un finale molto equilibrato, che chiude con decisa e piacevole sapidità. Un bellissimo esempio di come un vino può esprimere un territorio.

Bianchi

***

Alto Adige

Gewurztraminer 'Nussbaumer' Tramin €41,00

Più Info

Cantina: Tramin.

Uvaggio: esclusivamente Gewurztraminer.

Il Gewürztraminer “Nussbaumer” di Tramin nasce nel cuore dell’Alto Adige, luogo nel quale gli inebrianti profumi delle vigne e i caratteri tipici di questa terra, danno vita ad un vino davvero ottimo. Il vino prende il nome dal maso nel quale nasce, il Nussbaumer, che sorge nella località di Sella, una piccola frazione sita sopra Termeno. Il maso è uno dei più antichi di Termeno e la coltivazione della vigna è una tradizione che risale ad almeno 700 anni fa. Qui i vigneti si estendono ad un’altitudine compresa fra i 350 e i 550 metri sul livello del mare, ai piedi della catena montuosa che circonda il Roen. L’Ora, il vento che risale dal Lago di Garda durante l’intero periodo vegetativo, accarezza le vigne nelle prime ore del pomeriggio, assicurando loro un’ottima ventilazione. Il Gewürztraminer “Nussbaumer” di Tramin racchiude in sé tutte le caratteristiche di questa varietà: con un intenso e luminoso colore giallo paglierino, il “Nussbaumer” sprigiona note fragranti e aromatiche, perfette per un vino fresco e morbido.

Sauvignon DOC Abbazia di Novacella €20,00

Più Info

Cantina: Abbazia di Novacella.

Vitigno: esclusivamente Sauvignon Blanc.

È con la linea “classica” che i monaci dell’Abbazia di Novacella esprimono tutta la finezza dei vini d’annata altoatesini. Vini bianchi e rossi che nascono da soli vigneti di proprietà, le cui fermentazioni e successive maturazioni avvengono in sole vasche di acciaio al fine di mantenere inalterate quelle caratteristiche di fragranza e di freschezza che da sempre contraddistinguono i migliori prodotti della zona. Il Sauvignon è vino elegante e armonico, equilibrato e finissimo. Un bianco declinato su piacevoli note fruttate e vegetali, tra le migliori interpretazioni della denominazione.

Chardonnay Alto Adige DOC Tramin €17,00

Più Info

Cantina: Tramin

Vitigno: esclusivamente Chardonnay

Anche lo chardonnay, vitigno a bacca bianca diffuso ovunque, ha trovato un terreno d’elezione qui a Termeno. I vigneti, posti a un’altezza media di 350 mt. sul livello del mare, sono su terreni argillosi e ghiaiosi. La vinificazione e l’affimanento avvengono in acciaio, dove viene svolta anche la fermentazione malolattica, donando un profilo a tutto tondo che unisce sapidità, freschezza e una lieve morbidezza.

Colore giallo paglierino scarico con riflessi verdolini, al naso offre sentori fruttati e floreali molto fini e delicati. L’assaggio evidenzia una nota fresca e sapida netta unita a una componente morbida. Buona persistenza retrolfattiva.

Sylvaner DOC Selezione “Praepositus” Abbazia di Novacella €25,00

Più Info

Cantina: Abbazia di Novacella.

Vitigno: esclusivamente Sylvaner.

L’Alto Adige Valle Isarco Praepositus Sylvaner dell’Abbazia di Novacella nasce nei vigneti situati nel cuore dell’Alto Adige DOC. E’ prodotto esclusivamente con uve Sylvaner, raccolte intorno alla prima decade di Ottobre. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox e per una parte in botti di acacia alla temperatura controllata di 20°C, successivamente il mosto matura nei medesimi recipienti per 6 mesi e in bottiglia per ulteriori 3 mesi. Il Praepositus Sylvaner è caratterizzato da un colore giallo tenue. Al naso si apre con sentori di frutti a bacca bianca e fiori di campo, arricchiti da piacevoli note di erba medica. Al palato risulta piacevolmente fresco ed elegante, con una buona vena acida. Perfetto per accompagnare antipasti e primi piatti, è ideale in abbinamento a piatti a base di pesce, crostacei e frutti di mare.

Kerner selezione "Praepositus" Alto Adige DOC Abbazia di Novacella €28,00

Più Info

Cantina: Abbazia di Novacella

Uvaggio: esclusivamente Kerner

Il Kerner Praepositus dell’Abbazia di Novacella è un vino prezioso, abile a testimoniare come l’esperienza quasi millenaria di questa realtà monastica sappia, anno dopo anno, creare vini capaci di esprimere al meglio il proprio terroir, senza essere contaminati da mode temporanee.

Fondata nel 1142, l’Abbazia di Novacella è uno splendido complesso architettonico in stile altoatesino, inserito nella bellissima cornice delle Valle Isarco, dove il clima fresco e la ricchezza del suolo sono ideali per lo sviluppo ottimale della vite . Il termine ecclesiastico praepositus, usato in passato per indicare la figura di un superiore nella gerarchia di un convento, indica in questo caso la massima espressione enologica dell’Abbazia di Novacella.

Kerner è invece il nome del vitigno che compone questo affascinante vino bianco, una specie autoctona che si arricchisce di tutti i preziosi sentori del terreno morenico e dell’esposizione meridionale delle vigne di proprietà dell’abazzia. Degustare il Kerner Praepositus dell’Abazzia di Novacella è uno splendido viaggio all’insegna di un’esperienza gustativa poliedrica, amabile per il ricco bouquet aromatico e la freschezza della beva. Un vino che unisce elegantemente un’equilibrata sapidità alle sensuali sfumature fruttate, capace di sorprendere con un finale piacevolmente vitale

Pinot Bianco Riserva "Sanct Valentin" Alto Adige DOC San Michele Appiano €41,00

Più Info

Cantina: San Michele Appiano

Uvaggio: esclusivamente Pinot Bianco

Il Pinot Bianco Sanct Valentin della cantina di San Michele Appiano è l’espressione del vitigno più importante della cantina, e questa bottiglia è uno dei suoi gioielli più preziosi. Il pinot bianco, simbolo del Trentino Alto Adige, è un vitigno molto apprezzato all’estero per il suo carattere elegante e per la sua struttura ricca di sfumature gustative che regalo complessità alla beva.

La cantina di San Michele Appiano è un esempio di cooperativa vitivinicola di qualità, conosciuta in tutta Italia per la sua eccellente produzione, conta oggi circa trecentosettanta soci che coltivano quasi quattrocento ettari di vigneto. È un marchio storico dell’enologia trentina, la sua fondazione risale agli inizi del Novecento, come testimoniato dalla bellissima struttura in stile liberty. Quest’ultima è oggi affiancata da un’ala moderna, costruita per volere del direttore Hans Terzer, funzionale e dal design futuristico, grazie alla quale la cantina ha vinto il premio miglior cantina d’Italia nel 2000. Il Pinot Bianco Sanct Valentin unisce la raffinatezza dell’uva che lo compone all’indiscussa maestria dell’esperienza di San Michele Appiano.

Un vino bianco che intriga con i suoi riflessi paglierini, conquista lo sguardo ma ancor di più affascina l’olfatto con fini sensazioni fruttate. Sfilano allora la dolce pesca bianca, l’albicocca, il glicine suadente e la frutta secca per condurci ad una fresca nota minerale. Tali promesse sensoriali sono mantenute anche al momento della degustazione, quando il Pinot Bianco Sanct Valentin, rivela a pieno il suo carattere. Si mostra corposo e ricco senza mai perdere la sua innata eleganza, soprattutto quando, nel finale intenso e lunghissimo regala un momento sapido, vibrante e semplicemente infinito.

Muller Thurgau Abbazia di Novacella €19,00

Più Info

Cantina: Abbazia di Novacella.

Vitigno: esclusivamente Muller Thurgau.

Vino molto delicato con un bouchet olfattivo di fiori e frutta estiva. Fresco e sapido al palato, con sentori leggermente aromatici che ben lo accompagnano ad antipasti, insalate, pesce fritto o alla griglia. E’ Ideale come aperitivo.

Riesling Selezione "Praepositus" Abbazia di Novacella €30,00

Più Info

Cantina: Abbazia di Novacella.

Vitigno: esclusivamente Riesling.

Colore: Giallo paglierino brillante, con tenui riflessi verdognoli. Profumo: Bouquet intenso ma delicato, misuratamente aromatico, con profumi floreali di glicine e sentori di mela verde. Sapore: Secco di buona vena acida con persistenti sentori di ortica e gradevole residuo citrino. Abbinamenti: Particolarmente indicato con zuppa, pesce al forno e primi con verdure.

"Vinnae" Ribolla Gialla Jermann Venezia Giulia IGT €28,00

Più Info

Cantina: Jermann.

Uvaggio: Ribolla Gialla 90%, Friulano 5% e Riesling Renano 5%

Un bianco fresco ed equilibrato che, più di altri, esprime la triplice anima del Collio: quella slovena, friulana e austriaca. Un assemblaggio a base di ribolla gialla la cui maturazione avviene per una parte in grandi botti di rovere di Slavonia ed il cui nome deriva dalla parola “vinnaioli”, per ricordare le origini contadine della famiglia Jermann. Il Venezia Giulia Ribolla Gialla IGT “Vinnae” dei Jermann è un bianco di medio corpo, piacevole e ricco di acidità.

Collio Pinot Bianco Russiz Superiore €25,00

Più Info

Cantina: Russiz Superiore.

Vitigno: esclusivamente Pinot Bianco del Collio.

Dal colore giallo paglierino, ha un profumo intenso: le note fruttate e floreali si fondono in un equilibrio perfetto, nell’avvolgente insieme spiccano pesca bianca e note di fiori. Struttura ricca e gusto intenso piacevolmente persistente e lungo nel finale. E’ adatto per carni alla griglia.

Sauvignon Blanc “Piere” Friuli Isonzo DOC Vie di Romans €37,00

Più Info

Cantina: Vie di Romans

Uvaggio: esclusivamente Sauvignon Blanc

L’interazione tra uomo e territorio, tra uomo e natura, fanno sì che il frutto di tale dialogo, in questo caso il vino, sia nuovo, vario, complesso e unico. E unico è il Sauvignon “Piere”, ottenuto con uve raccolte nei vigneti di Rive Alte. È un vino che sorprende per intensità e profonda purezza. Il Friuli Isonzo Sauvignon Blanc DOC “Piere Sauvignon” di Vie di Romans è un’etichetta di riferimento per la varietà. È letteralmente un vino da favola.

Chardonnay “Ciampagnis” Vie di Romans €31,00

Più Info

Cantina: Vie di Romans.

Uvaggio: esclusivamente Chardonnay.

Lo Chardonnay “Ciampagnis” è un vino bianco espressivo e avvolgente, vinificato e affinato in acciaio: ricca e luminosa espressione del territorio dell’Isonzo. Ha un profilo fresco e floreale, con note di gelsomino, giglio, pera e agrumi. Al palato è armonico ed equilibrato, di piacevole sapidità.

Chardonnay “Siet Vignis” Ronco del Gelso €23,00

Più Info

Cantina: Ronco del Gelso.

Uvaggio: esclusivamente Chardonnay.

Lo Chardonnay “Siet Vignis” di Ronco del Gelso è una versione friulana del grande bianco di Borgogna, che unisce la tipicità territoriale delle uve a una scelta d’affinamento che contribuisce a conferire al vino un volto più internazionale. L’uso del legno, infatti, dona allo Chardonnay le caratteristiche note di maturità del frutto, intensità e morbidezza del sorso, ampiezza e ricchezza aromatica, amate soprattutto da chi predilige i bianchi armoniosi e complessi. È un vino che seduce per la sua lunghezza e persistenza, che ben si adatta ad abbinamenti con piatti di pesce elaborati o con carni bianche delicate.

Collio Pinot Grigio Russiz Superiore €25,00

Più Info

Cantina: Russiz Superiore.

Vitigno: esclusivamente Pinot Grigio.

Una delle riserve di famiglia; da uno dei vigneti più coltivati del Friuli ne esce un prodotto molto esclusivo con lungo affinamento di parte del mosto (30%) in carati di rovere francese e successivo affinamento per almeno due anni in bottiglia. Profumo spiccato di crosta di pane e vaniglia. Il Gusto è caratterizzato da un elegante fruttato, si fa poi corposo e sapido. Nel finale è molto persistente. Si abbina gradevolmente a piatti saporiti ma vista la complessità anche a carni alla brace.

Pinot Grigio “Gris” Lis Neris €33,00

Più Info

Cantina: Lis Neris.

Uvaggio: Esclusivamente Pinot Grigio.

Il Pinot Grigio Gris appartiene alla linea delle selezioni di Lis Neris, prodotte con le uve dei crus storici della famiglia Pecorari, vinificate separatamente in base alla varietà e al vigneto di provenienza. Questi splendidi appezzamenti dell’azienda Lis Neris sono stati messi assieme da quattro generazioni di vignerons, capaci nel tempo di creare una delle realtà più rappresentative del Friuli, nelle suggestive campagne di Gorizia lambite dal fiume Isonzo. Lis Neris si trova nel cuore della più rinomata zona viticola friulana, nel comune di San Lorenzo, a poca distanza dal confine Sloveno. Oltre 60 ettari di vigneto sono piantati nella parte più bella di un piccolo altopiano di ghiaie profonde, trascinate a valle dalle acque di scioglimento dei ghiacciai delle Alpi orientali. La vicinanza al mare favorisce un clima tipicamente mediterraneo, caratterizzato da escursioni termiche diurne che aiutano la maturazione lenta, con il risultato di dare uve più solide e meglio bilanciate, con aromi e gusti più ricchi. Proprio a San Lorenzo sono concentrati gran parte dei vigneti a varietà bianca, tra cui spicca il Pinot Grigio: in questa zona non molto distante dal mare, fresca e ventilata, ha sede il vigneto Gris, con viti piantate circa 30 anni fa, le cui radici affondano in un suolo profondamente calcareo, capace di donare grande mineralità ai vini prodotti. Il Pinot Grigio Gris qui prodotto (omonimo del vigneto) fermenta spontaneamente in botti di rovere francese, conquistando una spiccata morbidezza che accompagna le delicate note floreali e una fragrante vena acida.

"Vintage Tunina" Jermann Venezia Giulia Bianco IGT €65,00

Più Info

Cantina: Jermann.

Uvaggio: Sauvignon, Chardonnay, Ribolla Gialla, Malvasia Istriana, Picolit.

Considerato da Luigi Veronelli “il Mennea dei vini italiani”, poi vino dell’anno annata 1997 per il Gambero Rosso e Oscar del vino annata 1998 per l’Associazione Italiana Sommelier, il Venezia Giulia Bianco IGT “Vintage Tunina” dei Jermann è unanimemente considerato come uno dei più grandi bianchi della Penisola. Un vino che nasce nel 1975 da un’attenta selezione delle uve migliori dei vigneti di Jermann e che si esprime nel bicchiere con una stoffa ed un’eleganza che solo i grandi hanno. Un vino già oggi buonissimo, capace al tempo stesso di regalare emozioni anche a distanza di molti anni.

Collio Friulano Rurriz Superiore €27,00

Più Info

Cantina: Russiz Superiore.

Vitigno: esclusivamente Friulano.

Pregiata riserva con produzione limitata a meno di 5000 bottiglie dai migliori vigneti. Risalta il profumo di frutta matura. L’affinamento in legno e successivo in bottiglia ne fa un vino dal gusto e dal colore molto intenso e persistente. Adatto con piatti strutturati e carni alla brace.

Friulano “La Vila” Lis Neris €33,00

Più Info

Cantina: Lis Neris.

Uvaggio: Esclusivamente Friulano.

Il Tocai Friulano “La Vila” di Lis Neris è un vino che spicca per il suo carattere deciso e i suoi aromi fruttati. La Vila è prodotto interamente con uve dei vigneti “storici” della cantina e portate a maturazione in botti di rovere francese da 500 ettolitri, in moda da aumentare la loro ampiezza aromatica senza modificarne le caratteristiche di origine. Anche per questo Tocai Friulano Lis Neris ha cercato di lasciare maggiore spazio alla purezza del frutto d’origine, tralasciando le tecniche o usanze che, solitamente, portano a sviluppare nella bottiglia un carattere “costruito”. Il nome “La Vila” identifica l’ambito fisico dove un tempo, nei centri rurali, convivevano istituzioni e attività di interesse pubblico, sociale e ricreativo: in questo modo la cantina ha cercato di richiamare l’attitudine friulana di identificare le consuetudini e le tradizioni di una volta, che non si vorrebbe mai vedere perdute. Lo stile del vino risulta avvolgente e seduttivo, tipicamente caratteristico del territorio isontino, così come tutti quelli di Alvaro Pecorari, alla guida della cantina Lis Neris. Nei vini le caratteristiche territoriali risultano in modo spiccato grazie soprattutto ai terreni ghiaiosi, trascinati a valle dallo scioglimento dei ghiacci, grazie ad una buona escursione termica e ad un vento fresco e costante che entra dai Balcani, che insieme garantiscono un’altissima qualità delle uve coltivate.

***

Veneto

Lugana DOC Cento Filari €17,00

Più Info

Cantina: Cesari.

Vitigno: esclusivamente Turbiana (Trebbiano di Lugana).

La vendemmia è rigorosamente manuale in cassette di legno da 17 kg, seguendo un rigoroso disciplinare che anche in fase di vinificazione prevede una pigiatura delle uve molto delicata con successivo affinamento in acciaio. Il colore è un caratteristico giallo chiaro e scintillante, il profumo è di canditi, agrumi e frutta esotica. Vino adatto a tutto pasto, fresco e leggero, ideale con antipasti, pesce e carni bianche.

Lugana DOC “Le Creete” Ottella €21,00

Più Info

Cantina: Ottella

Uvaggio: esclusivamente Trebbiano di Lugana

Ha un carattere caparbio e deciso, ma allo stesso tempo non rinuncia a mostrare il suo lato raffinato e delicato: così potremmo definire “Le Creete”, Lugana DOC che la cantina Ottella lavora lasciandolo riposare fino a otto mesi sulle proprie fecce fini. È un Lugana che arriva da terreni caratterizzati da un’abbondante presenza di argille bianche, per cui oltre al frutto e alla scorrevolezza ritroviamo al sorso gradevoli ricordi sapidi e minerali. Per una bella cena tra amici, quando la tavola accoglie le portate della cucina di mare, è un Lugana che completa il quadro, e che troverete semplicemente perfetto.

Vulcaia Sauvignon del Veneto IGT Inama €18,00

Più Info

Cantina: Inama

Uvaggio: esclusivamente Sauvignon

Il Vulcaia è uno dei primi vini realizzati dalla cantina Inama. Questo vino è prodotto in un vigneto di soli 2 ettari sito nel territorio del Soave Classico, in particolare nella zona ai piedi del Monte Foscarino. Per il suolo vulcanico in cui sono state impiantate le viti, il Vulcaia risulta essere una particolare espressione del Sauvignon.

Ottenuto da uve Sauvignon in purezza, accuratamente selezionate e raccolte unicamente a mano. Il vino dopo una fase di decantazione a freddo per circa 12 ore, fermenta a bassa temperatura in vasche di acciaio inox.

È caratterizzato da un colore giallo intenso. Al naso si apre con un bouquet di agrumi e fiori dolci, difficilmente riconducibili al Sauvignon. Al palato risulta gradevolmente minerale, arricchito da note di agrumi e frutta secca che persistono nel lungo finale.

Soave Classico DOC "Vigneti Foscarino" Inama €25,00

Più Info

Cantina: Inama

Uvaggio: esclusivamente Garganega

Il Soave Classico ‘Vigneti di Foscarino’ Inama esprime in maniera diretta quelle che sono le principali caratteristiche e peculiarità del connubio tra la Garganega e il territorio vulcanico del Soave. I vecchi filari di ormai 40 anni traggono nutrimento da un terreno di basalto lavico, capace di donare al vino un’invidiabile intensità e mineralità. Interpretazione di Soave che, come ammesso dalla stessa cantina, guarda alla storia e segue antichi valori produttivi da “enologia minimalista”.

“Vigneti di Foscarino” Soave Classico Inama vede iniziare la sua storia con la vendemmia che avviene esclusivamente a mano su una selezione di circa 10 ettari. Una volta trasferite le uve in cantina si passa alla diraspatura e alla pigiatura. Successivamente avviene una macerazione pellicolare per 8–12 ore seguita da una decantazione a freddo per 12 -24 ore. All’interno di vecchie barrique si attende la fermentazione con batonnage ogni 4 settimane per 6 mesi. Conclude il processo un affinamento all’interno di vasche d’acciaio per 6 mesi.

Inama Soave Classico “Vigneti di Foscarino” svela il suo giallo intenso al bicchiere, sintomo di un vino deciso e dall’interessante struttura. Valori che si confermano al naso dove profumi di camomilla, sambuco e iris si legano alla dolcezza e corpo del miele millefiori. Portato al palato si ripresentano le delicate note floreali che terminano, abbandonando le nostre papille, con un finale di mandorla dolce. Un vino che necessita di un abbinamento dai sapori delicati e soffici, ma che può anche correre da solo se degustato dopo una lauta cena con intenzioni di puro rilassamento. Questo Soave Classico ci permette quindi di godere di quelli che sono i sapori di un territorio che fin dai tempi degli antichi Romani ha sempre dettato legge in termini di vino e del buon bere.

***

Emilia Romagna

Ortrugo Frizzante “Almaco” Vico Barone €13,00

Più Info

Cantina: Vicobarone.

Vitigno: esclusivamente Ortrugo.

Viene ottenuto solo da uve selezionate dai migliori vitigni ad un altezza di 250mt. Vitigno autoctono con sapore secco, lievemente aromatico, frizzante. Si adatta come aperitivo e si accompagna perfettamente ad antipasti di salumi e ai secondi di carne bianca alla griglia.

***

Piemonte

Roero Arneis Marchesi di Barolo €19,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Barolo

Vitigno: esclusivamente Arneis.

Il Roero Arneis firmato Marchesi di Barolo è un bianco caratterizzato da tipici profumi freschi e fragranti. Il sapore che si avverte durante la degustazione è rinfrescante, caratterizzato da un gusto delicatamente minerale. Siamo senza dubbio di fronte a un’etichetta dal profilo giovane, che rende al massimo in questo momento della sua evoluzione, consentendoci, stappandola adesso, di assaporarne tutta l’integrità del bouquet olfattivo. Da tenere a mente poi anche il prezzo, particolarmente incentivante.

Questo Marchesi di Barolo Roero Arneis nasce dalle omonime uve, coltivate a controspalliera con il sistema del guyot in diverse parcelle di proprietà della cantina. Nello specifico gli appezzamenti si trovano sulle ripide colline del Roero, dove i terreni sono prevalentemente calcereo-silicei, ricchi di sabbie quarzose e argille fini, mescolate a strati sottili di arenaria. Su questi suoli l’Arneis trova le condizioni ideali per esprimersi al massimo, giungendo alla fase della vendemmia con uve perfettamente mature. Il mosto fermenta a basse temperature in vasche d’acciaio inossidabile termocondizionate. Il vino viene poi trasferito in acciaio o in vasche di cemento vetrificato, dove rimane ad affinare per qualche mese sui lieviti.

Il Roero Arneis Marchesi di Barolo appare alla vista caratterizzato da un colore giallo paglierino, non troppo carico né concentrato. Croccante l’insieme dei profumi che avvolge il naso, dove si avvicendano con ordine note principalmente fruttate, arricchite da tocchi più floreali e sbuffi che evidenziano un finale più minerale. Al palato è giovane, con un corpo snello e beverino, da cui affiora una vena rinfrescante particolarmente appagante. Per abbinarlo rimanendo all’interno dei confini regionali piemontesi, non c’è cosa migliore che servirlo con un succulento vitello tonnato.

Chardonnay "Monteriolo" Luigi Coppo €48,00

Più Info

Cantina: Luigi Coppo.

Vitigno: esclusivamente Chardonnay.

Il Monteriolo di Coppo è uno chardonnay di altissimo livello, l’ennesima testimonianza della straordinaria abilità vinicola piemontese. L’azienda agricola Coppo fin dal tempo della sua fondazione ha legato il suo destino alla città in cui sorge, Canelli, patria del moscato, che il fondatore della cantina inizia a produrre all’inizio del Novecento. Col passare degli anni il moscato viene vinificato dolce, poi brut e, col passare delle generazioni, alle lavorazioni in cantina si aggiungono nuovi vitigni e nuove scommesse enologiche. Fino a qualche anno fa, quando i quattro nipoti Coppo decidono di aprire la cantina ai gusti internazionali provando a coltivare lo chardonnay. La costante ricerca di eleganza che permea la storia della cantina Coppo, trova un valido alleato nelle caratteristiche intrinseche dello chardonnay. Il Monteriolo deve il suo nome alla strada che porta alla collina dove i Coppo coltivano le uve chardonnay e che conferiscono al frutto tutte le nobili qualità che il terreno marnoso calcareo e la splendida esposizione a Sud-Est garantiscono. Questo vino bianco dal corpo morbido e delicato, è uno dei più complessi chardonnay italiani che sa abilmente intrigare il naso con il suo ricco bouquet di sentori armoniosi. Al palato s’intuiscono tutte le sue potenzialità espressive con una sapidità decisa che rende il Monteriolo di Coppo un degno concorrente dei più famosi chardonnay d’oltralpe.

Chardonnay "Monteriolo" Vintage Anno 2006 Luigi Coppo €100,00

Più Info

Cantina: Luigi Coppo.

Vitigno: esclusivamente Chardonnay.

In una degustazione alla cieca non si distinguerebbe dai migliori chablis. 2006: una annata strepitosa per questo vino invecchiato e affinato a lungo in bottiglia. un vino a dir poco eccezionale, il massimo che si possa ottenere da uno Chardonnay.

***

Marche

Pecorino di Offida Villa Angela DOCG €19,00

Più Info

Cantina: Velenosi.

Vitigno: esclusivamente Pecorino di Offida.

Proveniente dalla zona più pregiata per la produzione del Pecorino Marchigiano, dopo la vendemmia manuale il mosto viene fatto fermentare in piccole vasche d’acciaio per preservare al massimo gli aromi delle uve. Al palato, la leggera sovra maturazione delle uve, permette un ideale connubio tra note morbide e minerali. Entra in bocca con grande morbidezza, seguita da una bella consistenza e sapidità. Grande struttura che lo rende adatto a diversi abbinamenti, anche di carne.

***

Abruzzo

Trebbiano d'Abruzzo DOC 2017 Emidio Pepe (Sel. Triple "A") €55,00

Più Info

Cantina: Emidio Pepe.

Uvaggio: esclusivamente Trebbiano.

Importantissimo vitigno autoctono dell’Abruzzo, il trebbiano ha trovato in questa regione ed in particolare nella zona che da Teramo si allunga fino al pescarese il suo habitat più naturale. Quello che ne deriva è un vino bianco di grandissima stoffa, la cui ottima acidità si affianca ad un certo equilibrio aromatico in un tutt’uno di grande ricchezza. Da sempre riconosciuta come una dei suoi migliori e più fedeli interpreti, la cantina di Emidio Pepe sforna ogni anno vini profondi ed appaganti, il cui tono minerale e la bella sapidità sono vero e proprio marchio di fabbrica. L’Adriatico da una parte, il Gran Sasso e le sue escursioni termiche dall’altra, portano a vini bianchi di grande longevità, eleganti e raffinati. Vini che con il passare delle stagioni si arricchiscono di sfaccettature sempre diverse, specchi fedeli delle annate che li hanno visti nascere. Dopo la pigiatura, che avviene rigorosamente con i piedi in una grande vasca di legno, la fermentazione è svolta in vasche di cemento vetrificato, senza aggiunta di lieviti né di solforosa. Successivamente, all’invecchiamento segue l’imbottigliamento, senza mai filtrare prima i vini.

***

Umbria

Grechetto Doc "Grecante" Arnaldo Caprai €20,00

Più Info

Cantina: Arnaldo Caprai.

Vitigno: esclusivamente Grechetto.

Un grande classico della denominazione, forse uno dei Grechetto più importanti della regione e di conseguenza d’Italia. Un bianco morbido ed equilibrato, ricco e sfaccettato, lunghissimo. Il Colli Martani Grechetto DOC “Grecante” di Arnaldo Caprai è un vino che si caratterizza per la struttura e soprattutto per gli straordinari profumi che è in grado di esprimere, tutti da scoprire grazie ai suoi innumerevoli abbinamenti gastronomici.NOTE DI DEGUSTAZIONE: Giallo paglierino intenso, al naso esprime intensi profumi di frutta esotica e di pesca gialla, note floreali di fresia e biancospino e per finire una gradevole nota gessosa. Al palato è pieno, fresco, piacevolissimo. Di grande persistenza. ABBINAMENTI: A tutto pasto, è perfetto anche per accompagnare piatti di pesce e di carne mediamente strutturati.

“Cervaro della Sala” Castello della Sala Antinori €68,00

Più Info

Cantina: Castello della Sala.

Uvaggio: Chardonnay 85%, Grechetto 15%

Il Cervaro della Sala di Castello della Sala, tenuta di proprietà di Antinori, è un vino bianco umbro dalla grande espressione, ma dalla notevole capacità di accompagnare le occasioni più piacevoli, quanto di esprimere solidità e presenza nelle occasioni più ricercate. La cantina seleziona le migliori uve Chardonnay e, in minor percentuale, uve Grechetto dai vigneti di proprietà siti presso la tenuta stessa, pensata per sfruttare al meglio il principio di gravità, senza ricorre ad interventi meccanici ed invasivi. I mosti, dopo 4 ore di macerazione pellicolare, vengono trasferiti per caduta in serbatoi di decantazione dove illimpidiscono e, lo Chardonnay, viene poi spostato in barrique, dove avviene la fermentazione alcolica e malolattica; il Grechetto, invece, è vinificato in acciaio. Dopo circa 5 mesi avviene l’assemblaggio dei due vini. L’affinamento avviene in bottiglia per almeno 10 mesi trascorsi i quali il vino è ritenuto pronto per essere commercializzato. Il Cervaro della Sala è alla vista giallo paglierino intenso con velature tendenti al dorato. Il flusso odoroso che si avverte al naso è intenso, di susina gialla, agrumi, acacia, nocciola tostata, pietra focaia e frutta tropicale. Al palato è dinamico, elegante, strutturato, fresco, sapido e dal solido e lungo finale. Di grande tenuta, suadente e sempre impeccabile ad ogni incontro.

***

Campania

Falanghina San Salvatore €17,00

Più Info

Cantina: San Salvatore.

Vitigno: esclusivamente Falanghina.

Il Campania Falanghina IGT dell’azienda agricola San Salvatore nasce da vigneti coltivati, in regime biologico, in provincia di Salerno. Affinato in acciaio per circa 8 mesi, è un vino di fragranza fine, quasi salato al palato, in grado di allietare le occasioni più informali.

Falanghina beneventano IGT Villa Raiano €16,00

Più Info

Cantina: Villa Raiano

Uvaggio: esclusivamente Falanghina

È uno di quei bianchi da tenere sempre pronto fresco e di scorta in cantina, perché davvero la Falanghina targata “Villa Raiano” sta bene con tutto e su tutto.
Con i primi piatti di terra, con i timballi, con i formaggi freschi, con i molluschi e con i primi piatti di pesce: è una Falanghina estremamente versatile, che si accompagna con un’infinità di preparazioni.
Lavorata e lasciata maturare esclusivamente in acciaio, è una Falanghina che davvero si beve che è una bellezza.

Giallo paglierino il colore, luminoso e brillante. Il naso è ricco di sentori fruttati, con i ricordi di pesca bianca e di ananas che dominano su tutto, per poi essere completati da netti richiami agrumati. La bevuta è fresca e di buon corpo, ben equilibrata e di buona persistenza.

Fiano di Avellino DOCG “22 Ventidue” Villa Raiano €31,00

Più Info

Cantina: Villa Raiano

Uvaggio: esclusivamente Fiano

Dalla cantina di Villa Raiano, per arrivare al vigneto di fiano situato nel comune di Lapio, è necessario percorrere ventidue chilometri. Tale distanza regala simbolicamente il nome al Fiano di Avellino DOCG “22 Ventidue”, appunto prodotto dall’azienda Villa Raiano. Tra i filari è eseguita una meticolosa selezione al fine di scegliere i migliori grappoli, che vengono lasciati fermentare con una particolare macerazione sulle bucce. In seguito, il vino riposa dieci mesi sulle fecce fini e si completa con 14 mesi di affinamento in vetro. Racchiude la più vera essenza di una terra che, enologicamente parlando, non ha di certo nulla da invidiare ad altri territori. È da inserire subito tra i “preferiti”.

Occhio giallo paglierino chiaro. Il naso percepisce note di frutta a polpa bianca, come pera Williams e mela golden, seguite da sfumature di erbe aromatiche quali salvia e rosmarino. Il sorso è strutturato, fresco ma equilibrato, decisamente sapido e minerale. Lunga la persistenza e ottima la chiusura.

***

Sardegna

Vermentino di Gallura DOCG "Elibaria" Contini €18,00

Più Info

Cantina: Contini.

Vitigno: esclusivamente Vermentino.

Elibaria è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata e Garantita ottenuto da uve Vermentino. Vino di colore paglierino con riflessi verdognoli, dal profumo intenso, morbido e leggermente fruttato. Al palato si presenta fresco, sapido, delicato e fine. Si abbina perfettamente con antipasti e piatti di pesce, o semplicemente come aperitivo.

Vermentino di Gallura DOCG Capichera "Vigna’ngena" €42,00

Più Info

Cantina: Capichera.

Vitigno: esclusivamente Vermentino.

Vigna’ngena in gallurese significa “vigna straniera“, cioè di proprietà altrui. Vigna’ngena Vermentino di Gallura DOCG nasce, infatti, come prodotto dalle uve di una vigna in origine solo presa in gestione dalla cantina Capichera, e acquistata in un secondo momento; al giorno d’oggi, rappresenta l’etichetta aziendale più fresca, l’unica per la quale è stato chiesto il riconoscimento della DOCG. Vigna’ngena nasce da un assemblaggio di vini di diversi vigneti posti nei dintorni della cantina, nel territorio di Arzachena, allevati su un terreni sciolti di origine granitica. Dopo la vendemmia, rigorosamente manuale, e la selezione dei grappoli, le uve sono sottoposte a pressatura soffice: il mosto fiore così ottenuto viene avviato alla vinificazione in bianco ed elaborato esclusivamente in acciaio, al fine di ottenere un vino fresco, tutto giocato sulle delicatezze e sull’espressione franca del vitigno. Vigna’ngena si presenta nel calice con una bellissima veste giallo paglierino tenue e cristallina, contraddistinta da delicate nuances verdoline che evidenziano la freschezza di questo vino. Al naso Vigna’ngena regala profumi delicati e diremo quasi primaverili, giocati soprattutto su sfumature floreali tra la ginestra e il caprifoglio, di frutta fresca a pasta bianca come la mela renetta e succosa come la susina, di scorze d’agrumi e di erbe aromatiche delicate come la maggiorana, e sbuffi minerali e marini. In bocca Vigna’ngena è un vino dove trionfa la freschezza e la sapidità, componenti che vanno a delineare la trama delicata di un nettare esilmente fine – più femminile e leggiadro rispetto al Capichera, ma più fine rispetto al Lintori – dove la discreta morbidezza ha il ruolo di riequilibrarne il carattere. Gli aromi, finissimi, persistono a lungo, contribuendo a comporre il ritratto di un vino armonico. Vigna’ngena è un bianco perfetto per un aperitivo di grandissima classe, e allo stesso tempo un vino perfetto per una crudité di mare o per un piatto di linguine alle vongole.

Vernaccia di Oristano DOC "Flor" Contini €27,00

Più Info

Cantina: Contini

Uvaggio: esclusivamente Vernaccia di Oristano

La Vernaccia di Oristano Contini è uno dei vini più ricchi di storia e fascino della penisola. È realizzato con l’omonimo vitigno autoctono, da secoli coltivato nell’area di Oristano, al clima mediterraneo della costa occidentale della Sardegna. È un bianco secco prodotto con un affinamento in legno in stile ossidativo, che contribuisce a donare uno spettro aromatico particolarmente ampio e complesso. È l’etichetta della tradizione, quella che meglio rappresenta le più antiche consuetudini del territorio. Una bottiglia unica nel suo genere, capace di evocare i sapori autentici del luogo.

Il vino Vernaccia di Oristano è prodotto dalla cantina più famosa del territorio oristanese. Contini coltiva un centinaio ettari di vigne, in parte nella splendida e ventosa zona costiera e in parte nell’area interna, alle pendici del Monte Arci. Fedele alle antiche tradizioni, ha sempre lavorato per valorizzare i vitigni autoctoni sardi. I vigenti di Venaccia sono coltivati nella bassa Valle del Tirso e nella zona della penisola del Sinis a pochi metri sul livello del mare, su terreni d’origine alluvionale di matrice prevalentemente sabbiosa, con presenza di argille. I grappoli sono pressati delicatamente e il mosto fatto fermentare a temperatura controllata. Il vino matura in caratelli scolmi di rovere di castagno per circa 4 anni, con sviluppo della flor sulla superficie del vino a contatto con l’aria.

Il bianco Vernaccia di Oristano Contini è un vino di grande fascino, che esprime le sue migliori caratteristiche in abbinamento a della pasticceria secca, a un tagliere di formaggi stagionati o con della bottarga di muggine tagliata sottile. Nel calice si presenta di colore dorato con brillanti riflessi color ambra. Intenso e molto complesso, seduce con profumi di fiori di mandorlo, scorza d’arancia amara, bergamotto, aromi di frutta secca, mandorla tostata, morbide sfumature di miele di castagno, cenni boisé e di torrefazione. Il sorso è profondo e lungo, aromaticamente complesso e molto ampio, con un finale armonioso, secco e sapido, di grande persistenza gustativa. Un vino prezioso e sorprendente, assolutamente da provare.

“Karmis” Bianco Tharros IGT Contini €18,00

Più Info

Cantina: Contini.

Vitigno: Vernaccia 80%, Vermentino 20%

Karmis è un vino bianco a Indicazione Geografica Tipica – Tharros, ottenuto da uve Vernaccia e Vermentino. Il nome Karmis significa vite, e con questo appellativo fin dai tempi remoti viene identificata una tra le più pregiate zone viticole della valle del fiume Tirso, compresa tra Cabras e Baratili. ?L’Azienda Vinicola Contini ha evocato questo nome per uno dei suoi vini più rappresentativi. Karmis si ottiene dalla vinificazione di uve Vernaccia e Vermentino (circa il 20%), selezionate con rigorosa cura dal produttore e provenienti da impianti ad alberello di vigne adulte, con rese ad ettaro comprese tra i 30 ed i 40 quintali. Vino di colore paglierino, anche carico, brillante. Dal profumo delicato ma continuo, con piacevoli sentori del frutto. Al palato si presenta secco, morbido, pieno, con buona rispondenza gusto olfattiva. Particolarmente adatto ad accompagnare i piatti di pesce, arrosto o salsati, e carni bianche. Servire alla temperatura di 8-10° C, stappando la bottiglia al momento della mescita.

***

Sicilia

Grillo Sicilia DOC Tenuta San Giaime €19,00

Più Info

Cantina: Tenuta San Giaime.

Uvaggio: esclusivamente Grillo.

Uve Grillo in purezza coltivate con il metodo dell’agricoltura biologica in una vigna ubicata a 750 metri di altitudine alle pendici delle Madonie, a Gangi, in provincia di Palermo, raccolte nella seconda quindicina di settembre, per produrre questo ottimo G’17 Grillo doc Sicilia che alla degustazione evidenzia un bel colore giallo paglierino con leggere sfumature verdognole; al naso è floreale e fruttato con sentori di ortica, pepe verde e gelsomino. Al gusto è fresco, sapido con una buona acidità ed equilibrata morbidezza. Eccellente con la cucina di pesce ma, anche, ottimo come aperitivo. E, come tutte le produzioni della Tenuta San Giaime, si tratta quasi di un pugno di bottiglie, 3.840.

Rossi

***

Alto Adige

Merlot riserva “Lason” Alto Adige DOC Kellerei Kaltern €25,00

Più Info

Cantina: Kellerei Kaltern.

Vitigno: esclusivamente Merlot.

Vino di struttura importante derivante da una lenta fermentazione seguita da un affinamento di almeno 12 mesi in barrique (nuove in 1/4) e leggera filtrazione prima dell’imbottigliamento. Colore rosso rubino intenso. Profumo di piccola frutta rossa e anice stellato. Al palato rotondo, tannini ben integrati, di piacevole beva con esplosione finale di frutto.

Merlot-Cabernet Sauvignon "De Piano" Alto Adige DOC San MIchele Appiano €28,00

Più Info

Cantina: San Michele Appiano
Uvaggio: Merlot 55%, Cabernet Sauvignon 45%

Il De Piano St. Michael Eppan è un vino rosso di colore rubino intenso e profumi variegati con richiami di ribes, menta, liquirizia e caffè. All’assaggio è vellutato, rotondo e con buoni ritorni fruttati e speziati. Tannini morbidi grazie all’affinamento di 6 mesi in legno.
Il De Piano è la prima cuvée rossa della cantina  St. Michael Eppan. Non solo vini bianchi dunque per questa solida realtà altoatesina, ma anche ottime composizioni che suonano sulle note aromatiche del Merlot e del Cabernet Sauvignon. Il paragone con la musica è quanto mai calzante. Nel nome “De Piano”, che sembra rievocare suoni ancestrali e raffinati, è nascosto un affettuoso tributo al territorio, al nome latino di Appiano. Il vino sembra ripercorrere la fortunata strada del Bordeaux francese. E lo fa in maniera eccelsa visto che i due famosi vitigni affondano le loro possenti radici nell’Alto Adige già dal 1850. I soci della cooperativa coltivano le due uve in diversi vigneti situati intorno ad Appiano. In queste zone il terreno è ricco e profondo. Il clima è freddo ma soleggiato durante tutta la giornata, grazie alla fortunata esposizione dei vigneti.
Il blend che compone il De Piano Merlot Cabernet prevede il 55% di Merlot e il 45% di Cabernet Sauvignon. Dopo la fermentazione in acciaio, i mosti separati affinanoin barriques di legno. Qui il rovere, per un anno intero, cede, accoglie ed esalta i tipici caratteri varietali, cesellandoli con maestria. Soltanto alla fine di questo percorso avviene il fortunato assemblaggio tra i due vitigni. E il risultato è adatto ai palati più esigenti, a chi ama il sapore forte di un vino che si presenta con una veste intensa, quasi nera. L’olfatto è sedotto da un effluvio di note aromatiche di liquirizia, ribes e menta mentre il palato è avvolto da un gusto morbido e dal tannino ricco ed espressivo. L’abbinamento ideale? Grigliate di carne e formaggi stagionati.

Santa Maddalena Alto Adige DOC Abbazia di Novacella €17,00

Più Info

Cantina: Abbazia di Novacella.

Uvaggio: Schiava 90% – Lagrein 10%

Caratteristiche: È il più corposo dei vini da uva Schiava, con colore rosso rubino brillante; invecchiando assume riflessi mattonati. Floreale e fruttato; sentori di ciliegie e di viole. Armonico e vellutato, con leggero retrogusto di mandorle amare. Abbinamenti consigliati Primi piatti di selvaggina. Carni bianche con condimenti leggeri.

Lagrein Alto Adige DOC Abbazia di Novacella €23,00

Più Info

Cantina: Abbazia di Novacella

Uvaggio: esclusivamente Lagrein.

È con la linea “classica” che i monaci dell’Abbazia di Novacella esprimono tutta la finezza dei vini d’annata altoatesini. Vini bianchi e rossi che nascono da soli vigneti di proprietà, le cui fermentazioni e successive maturazioni avvengono in sole vasche di acciaio al fine di mantenere inalterate quelle caratteristiche di fragranza e di freschezza che da sempre contraddistinguono i migliori prodotti della zona. Il Lagrein si presenta nel bicchiere con il suo tipico profilo elegante e armonico, lievemente floreale e fruttato. Un rosso di corpo, ottimo anche a distanza di diversi anni dalla vendemmia.

Lagrein Alto Adige "Urban" DOC Tramin €44,00

Più Info

Cantina: Tramin.

Vitigno: esclusivamente Lagrein.

Tutte le uve impiegate nella produzione de “l’Urban” provengono dalle zone di Egna e di Ora e più specificatamente da vigneti che vantano anche 100 anni di storia. I terreni caldi, le nottate fresche e queste bellissime piante portano a vini di grande espressività, perfettamente equilibrati tra morbidezza ed acidità. Lasciato maturare per circa 14 mesi in barrique, l’Alto Adige Lagrein DOC “Urban” della Cantina Tramin è vino che fa della sua struttura e della sua eleganza le caratteristiche più importanti. Già oggi buonissimo, non farà che migliorare con il passare delle stagioni.

Rosso rubino scuro, al naso spicca per eleganza. Un profilo olfattivo caratterizzato da belle note di piccoli frutti di bosco, di viola e di spezie. Vaniglia e tabacco aprono infatti ad un assaggio corposo, robusto, lunghissimo e ben equilibrato da una trama tannica molto morbida. Chiude con un finale di grande persistenza, sul frutto.

Lagrein Alto Adige DOC Franz Haas €27,00

Più Info

Cantina: Franz Haas.

Uvaggio: esclusivamente Lagrein.

Il Lagrein di Franz Hass è una piena e ricca espressione di vino rosso dell’Alto Adige. Matura in barrique per 15 mesi e si esprime in ampi sentori di frutta rossa, violette, erba fresca e cacao. Il sorso è vellutato e setoso, elegante e rotondo.

Cabernet Sauvignon Riserva “Campaner” Alto Adige DOCKellerei Kaltern €25,00

Più Info

Cantina: Kellerei Kaltern.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 85% – Merlot 15%

La maturazione è di 16 mesi in barrique, il colore rosso rubino intenso. Al naso è fruttato, maturo con profumi di more, ribes nero e cioccolato. Al palato tannini presenti, tanto frutto con finale morbido e persistente. Si abbina perfettamente a carni rosse e cacciagione e a formaggi stagionati.

Pinot Nero riserva "Sanct Valentin" Alto Adige DOC San Michele Appiano €55,00

Più Info

Cantina: San Michele Appiano
Uvaggio: esclusivamente Pinot Nero

In Alto Adige il pinot nero, originario della Francia, è coltivato dal 1850 ed è chiamato blauburgunder. Un vitigno che da sempre costituisce una grande sfida per ogni vignaiolo, una varietà esigente tanto in campagna quanto in cantina. È per questo che dal 1995 per il Pinot Nero Sanct Valentin vengono selezionate solo le vigne migliori e più vecchie. Rese minime e cura attenta garantiscono un vino rosso fine ed elegantissimo. Un Pinot Nero che si distingue nel bicchiere per grazia, frutto, struttura ben bilanciata e tannini fini. Un grande classico, capace di invecchiare splendidamente.

Pinot Nero “Schweizer” Alto Adige DOC Franz Haas €57,00

Più Info

Cantina: Franz Haas.

Uvaggio: esclusivamente Pinot Nero.

Il Pinot Nero “Schweizer” è il gioiello enologico della cantina Franz Haas, prodotto solo nelle migliori annata, proviene dai vigneti più alti, posti tra i 350 e i 700 metri sul livello del mare, dove le rese sono basse e la qualità è eccezionale. Di color granato al calice, sventaglia un bouquet odoroso terziario di sottobosco, confettura, tabacco e cuoio, preparando il palato a un sorso avvolgente, piccante e di lungo e godible respiro.

Pinot Nero Riserva “Praepositus” Alto Adige DOC Abbazia di Novacella €45,00

Più Info

Cantina: Abbazia di Novacella.

Vitigno: esclusivamente Pinot Nero.

Maturazione e Affinamento: Maturazione per circa 18 mesi in Barrique di legno francese (2/3 usate, 1/3 nuove). Colore: Rosso rubino, piú o meno carico, fino al rosso granato. Sapore: Fruttato con sentori particolarmente marcati di ciliegia selvatice e ribes nero. Profumo: Secco, morbido, intenso, piacevolmente tannico, armonico e vellutato. Chiude con un finale appena amarognolo di ottima persistenza. Adatto a tutto pasto.

Pinot Nero Alto Adige DOC “Trattmann” Girlan €58,00

Più Info

Cantina: Girlan
Uvaggio: Esclusivamente Pinot Nero.

Il maso Trattmann, situato lungo i soleggiati pendii di Mazzon, gode di condizioni particolarmente favorevoli per la coltivazione della vite. Esposizioni ottimali, altitudini ideali e terreni indicati per allevare il pinot noir, hanno spinto la cantina Girlan a produrre una riserva di questo “cru”, così da esaltarne tutte le migliori peculiarità. Invecchiato 15 mesi parte in barrique e parte in botti di rovere, poi affinato per altri otto mesi in bottiglia, ne nasce un Pinot Nero tra i più eleganti che in Italia al momento si possano incontrare. Proveniente da una delle più prestigiose sottozone dell’Alto Adige, il “Trattmann Mazon” è un Pinot Noir favoloso. Quando si dice “soldi spesi bene”: se cercate un Pino Nero non c’è miglior investimento da fare.

***

Trentino

Teroldego “Sgarzon” Vigneti delle Dolomiti IGT Foradori affinato in anfora (Sel. Triple “A”) €38,00

Più Info

Cantina: Foradori.

Vitigno: esclusivamente Teroldego.

Lo “Sgarzon” Foradori è un’espressione di Teroldego in purezza proveniente da una singola vigna che dà il nome all’etichetta, sita a Mezzolombardo e caratterizzata da un terreno alluvionale. In vigna si seguono i principi della biodinamica, pertanto sono bandite sostanze chimiche o di sintesi. In cantina tutte le fermentazioni alcoliche avvengono spontaneamente, e nel caso dello “Sgarzon” avviene una lunga macerazione sulle bucce in anfore di terracotta dette Tinajas. Il liquido affina successivamente in vasche di cemento.

Il Teroldego “Sgarzon” si presenta nel calice con la classica veste del vitigno, rosso cupa e compatta. Liquido che si concede gradualmente, ma che ricompensa con un profilo autorevole e originale: la frutta in questo caso è scura e ricorda la mora o il mirtillo, portandosi dietro anche tutta quella parte di sottobosco che riporta alla terra. Il sorso è vitale e gustoso, e pur non puntando sulla potenza alcolica sa essere riempitivo grazie ad un estratto e un tannino da vino di razza. Trasversale.

Teroldego “Granato” Vigneti delle Dolomiti IGT Foradori (Sel. Triple "A") €68,00

Più Info

Cantina: Foradori.

Uvaggio: esclusivamente Teroldego.

Il Granato di Foradori deve il suo nome ad un connubio ideale tra due frutti, la vite ed il melograno, che in questo vino assumono fascino, bellezza e intensità sorprendenti. Il Granato deriva da uve Teroldego di particolare concentrazione e fittezza, la cui origine si perde nella leggenda: il termine, infatti, sembra legato alla fonetica della parlata della gente trentina e al fatto di essere un’uva coltivata nelle terre di confine con il Tirolo. Il Granato nasce quindi come simbolo dell’identità culturale della zona e affonda le sue radici nel territorio sul quale viene coltivato; un territorio formato dai sedimenti alluvionali trascinati a valle dal torrente Noce, e che offre ai visitatori un paesaggio di straordinaria bellezza nel quale i vitigni Teroldego prendono vita su delicate e suggestive colline. Questo lembo di terra, messo a guardia di due lingue e due culture, il Tirolo ed il Trentino, è la casa di Elisabetta Foradori, che, con l’appoggio si sua madre Gabriella, ha cominciato a compiere le prime ricerche e sperimentazioni sul vitigno nel lontano 1985. la produzione del Granato rappresenta oggi l’impegno e la passione dell’azienda per la coltivazione delle viti, che ha portato alla nascita di questo vino intenso, dai sapori e dagli aromi unici.

***

Friuli Venezia Giulia

Pinot Nero 2016 Friuli Isonzo DOC Vie di Romans €85,00

Più Info

Cantina: Vie di Romans.

Uvaggio: esclusivamente Pinot Nero.

Il Pinot Nero della cantina friulana Vie di Romans è un’elegante versione del grande rosso di Borgogna. È un vino chiaramente ispirato ai modelli francesi anche nell’affinamento, che prevede i classici 12 mesi in barrique. Da diversi anni in terra friulana si sta lavorando per la valorizzazione del Pinot Nero come vino identitario del territorio e sono già molti i produttori che si sono dedicati alla coltivazione di questo vitigno esigente e difficile da gestire. Nella zona di Mariano del Friuli, il Pinot Nero ha trovato un clima fresco e ventilato e terreni adatti a esprimersi su interessanti livelli qualitativi. Mostra così un profilo raffinato, fresco e delicato, che propone aromi di piccoli frutti a bacca rossa e delicate spezie.

Cabernet Sauvignon Lis Neris €24,00

Più Info

Cantina: Lis Neris.

Uvaggio: Esclusivamente Cabernet Sauvignon.

Il Cabernet Sauvignon di Lis Neris è un vino che si fa notare per eleganza e rotondità. Le uve non hanno certo bisogno di presentazione, visto che anche nelle aree del Friuli hanno trovato molto spazio per crescere. Le rese basse e le sfogliature spinte, che riescono a favorire un maturazione più mediterranea, unite ad una macerazione non troppo lunga danno vito ad un vino dal colore inteso, dai profumi caldi e sinuosi. Anche questo Cabernet Sauvignon è il risultato di una mentalità produttiva finalizzata al raggiungimento di una qualità vitivinicola superiore; una filosofia che è stata per anni il marchio di fabbrica dell’azienda di Alvaro Pecorari e che negli anni l’hanno portata a primeggiare nel territorio friulano e nazionale. Le basse rese per ettaro e una microzona che sembra esaltare alla perfezione le caratteristiche di molti vitigni coltivati nell’area sono gli ingredienti grazie ai quali possiamo assaporare i vini unici di Lis Neris. La cantina sorge a San Lorenzo Isontino fin dal 1879; da allora ben 4 generazioni della famiglia Pecorari hanno contribuito con il duro lavoro e la passione alla costruzione e alla crescita di una della realtà più interessanti dell’intera regione. Anche il Cabernet Sauvignon non è da meno: un vino intrigante, perfetta rappresentazione della mentalità Lis Neris. Colore Rosso rubino intenso.

Collio Cabernet Franc Russiz Superiore €28,00

Più Info

Cantina: Russiz Superiore.

Vitigno: esclusivamente Cabernet Franc del Collio.

Tipico vitigno del Collio, questo vino matura per metà del mosto in tank d’acciaio e per l’altra metà in fusti di legno di terzo passaggio che conferiscono un carattere deciso. All’olfatto spiccano le spezie e i frutti maturi, al palato si presenta molto fresco e sapido all’inizio e sul finale emergono sentori di tabacco e cioccolato. Adatto per carni rosse e paste ripiene.

Collio Refosco dal Peduncolo Rosso Marco Felluga €22,00

Più Info

Cantina: Marco Felluga.

Vitigno: esclusivamente Refosco dal Peduncolo Rosso.

Antica varietà istriana risalente al 1400, il Refosco rappresenta un vino dal colore rosso intenso con sfumature granata, la breve affinatura in botti grandi le conferisce struttura pur mantenendo una buona facilità di beva. Profumato e speziato adatto a carni rosse e formaggi.

Merlot “Sintesi dei Capitoli” Friuli Isonzo DOC Ronco del Gelso €27,00

Più Info

Cantina: Ronco del Gelso.

Uvaggio: esclusivamente Merlot.

Il Merlot “Sintesi dei Capitoli” della cantina Ronco del Gelso è un vino rosso robusto e concentrato prodotto a Cormons, nella provincia di Gorizia, in Friuli Venezia Giulia. Un’espressione ottenuta da uve Merlot in purezza, varietà internazionale che ben si è adattata in questo territorio, provenienti da vigne allevate, con densità d’impianto elevate e basse rese, con il metodo a spalliera e potatura a guyot su terreni poco profondi e ricchi di scheletro caratterizzati da suoli con poca argilla ma rossi per via della presenza di ossidi di ferro. La cantina, proprietaria di circa 26 ettari vitati, è una realtà a conduzione famigliare gestita da Giorgio Badin che è un grande sperimentatore e che grazie all’applicazione di criteri ecosostenibili ha portato in pochi anni Ronco del Gelso all’ascesa nazionale ed internazionale. Il “Sintesi dei Capitoli” Merlot è prodotto con uve vendemmiate a mano e selezionate con cura nel momento della loro massima maturazione. I grappoli, portati in cantina, vengono pigiadiraspati delicatamente per poi svolgere la fermentazione alcolica in contenitori di acciaio inox a temperatura controllata con lunghe macerazioni sulle bucce, di circa 20 giorni. Si procede così alla svinatura e pressatura delle bucce dopodiché il vino resta in affinamento per almeno 24 mesi in botti di rovere da 25 ettolitri, prima di venire imbottigliato ed essere pronto per la commercializzazione.

Merlot DOC "Maurus" Vie di Romans €33,00

Più Info

Cantina: Vie di Romans

Uvaggio: esclusivamente Merlot

Un vino sensazionale. Da una cantina rinomata per la produzione di vini bianchi di lusso, un vino rosso internazionale capace di individuare in questo territorio e in questa cantina una particolare declinazione di alto livello. Vie de Romans del Friuli, è stata in grado di produrre un Merlot DOC morbido, corposo e vellutato, che sarà in grado di addolcirsi ancora nel corso degli anni, offrendo un lungo potenziale di invecchiamento. Un Rosso che racconta tutte le più belle storie dell’Isonzo del Friuli, e che viene lasciato maturare per 18 mesi in barrique di rovere. Vi ritroverete a bere tanta sostanza, e allo stesso tempo sarete travolti da un’avvolgenza unica, da gusti intensi e potenti, ma mai invadenti e sempre aggraziati. Un sorso che ricorda tutta la forza e tutta la delicatezza dei giganti buoni. La denominazione vantata è quella del Friuli Isonzo DOC Classica, le uve impiegate quelle di Merlot pure al 100%.

Merlot "Voos Dai Ciamps" Isonzo DOC €61,00

Più Info

Cantina: Vie di Romans

Uvaggio: esclusivamente Merlot

L’impegno della famiglia Gallo nel mondo della vite e del vino è iniziato oltre un secolo fa. Dal 1978 l’azienda è condotta da Gianfranco, che attraverso rigorose e audaci scelte viticole, unite ad un’attenta interpretazione enologica, ha affermato uno stile qualitativo di grande personalità, che ha contraddistinto Vie di Romans nell’ultimo ventennio.

Questo fantastico Merlot: al naso  molto pronunciato e coinvolgente. Frutta confettura, marmellata, frutti rossi succosi e maturi, fiori e un tocco di dolce vaniglia.

Al palato una buona freschezza, alcolicità non troppo marcata, il corpo pieno, tannini morbidi e medi, finale lungo con  elementi terziari di cuoio, funghi.

Da vigneti a conduzione ecosostenibile, l’azienda di Mariano del Friuli lavora con un’altissima selezione delle uve e un’accurata riduzione delle rese, che regalano vini emozionanti, puliti, territoriali ed entusiasmanti. Gianfranco, ricco di esperienza e aggiornatissimo, ha così portato i suoi vini dall’alto Isonzo ai massimi riconoscimenti internazionali.

Cabernet Ronco del Gelso €18,00

Più Info

Cantina: Ronco del Gelso.

Uvaggio: Cabernet Franc 70%, Carmenere 30%

E’ composto da uve Cabernet franc e uve Carmenere fino a poco tempo fa confuse nei vigneti friulani. Abbiamo accertato che i vigneti più vecchi destinati a produrre questo vino sono dei Carmenere, mentre solo gli impianti più recenti sono di Cabernet Franc. Per questo motivo in etichetta riportiamo solo la definizione Cabernet riassuntiva dei due vitigni e consentita dalla doc in questa situazione. E’ un vino dal carattere erbaceo privo di una struttura tannica possente, fa un anno di botte grande restando sui lieviti totali con lo scopo di mitigare le spigolature di un carattere irruento.

Collio Schippettino Conte d'Attimis Maniago €30,00

Più Info

Cantina: Conte d’Attimis.

Vitigno: esclusivamente Schioppettino.

Da questo storico vitigno ormai quasi scomparso deriva uno dei vini più importanti di tutta la regione. Per la sua rarità e per la sua produzione estremamente limitata (meno di 4000 bottiglie) viene considerato una riserva importante per il territorio. Vino molto intenso e robusto con un affinamento in piccoli fusti di rovere che conferiscono un colore quasi violaceo e una struttura molto importante, adatto a carni rosse e piatti sostenuti.

Collio "Riserva degli Orzoni" Russiz Superiore €45,00

Più Info

Cantina: Russiz Superiore.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 75%, Merlot 15%, Cabernet Franc 10%

Questa pregiata riserva prende il nome dalla nobile famiglia degli Orzoni che fu proprietaria della tenuta di Russiz Superiore dal 1558 al 1770. Già individuarono un appezzamento particolarmente pregiato per la produzione di vini rossi che fu addirittura accatastato nelle mappe Napoleoniche dell’epoca. Il vino ottenuto oggi deriva da una attenta selezione in questa storica vigna e gode di una vinificazione che si affida alle maggiori tecnologie disponibili. Ne deriva un vino che viene affinato almeno due anni in piccole botti di rovere, poi lasciato riposare un altro anno in bottiglia. Colore: Rosso rubino impenetrabile con riflessi violacei. Profumo: Forte, elegante e complesso in cui spiccano sentori di ribes e mora uniti a delicate note speziate. Il gusto di notevole potenza conferma le aspettative all’olfatto, lungo e persistente. Adatto a piatti saporiti, carni rosse e cacciagione.

Franconia Rosso delle Venezia IGT “Blau & Blaus” Jermann €29,00

Più Info

Cantina: Jermann.

Uvaggio: blaufränkisch (Franconia) 95%, pinot nero 5%

Il blaufränkisch, varietà storica coltivata dagli Jermann sin dal 1800, incontra una piccola percentuale di blauburgunder, o pinot nero, in un rosso di grande eleganza. Il Rosso delle Venezie IGT “Blau & Blau” di Jermann è un vino che esce sul mercato la prima volta nel 2000 e che è dedicato a Sylvia Tunina, ultima nata della famiglia. Una maturazione di circa 16 mesi in piccole botti di rovere porta ad un rosso morbido e disteso, già oggi squisito ma capace al tempo stesso di un’ottima longevità. Rosso rubino piuttosto intenso, al naso esprime un profumo vinoso, armonico, caratterizzato da note erbacee e di sottobosco. Al palato è asciutto, elegante, abbastanza corposo, equilibrato, fine e vivo. Chiude con un finale di ottima persistenza.

"Pignacolusse" Pignolo Venezia-Giulia IGT Jermann €40,00

Più Info

Cantina: Jermann.

Uvaggio: esclusivamente Pignolo.

Con il Pignacolusse, ricavato da uve Pignolo in purezza, Jermann ha compiuto una vera e propria opera di rivalutazione di questo raro vitigno autoctono Friulano, così chiamato per la caratteristica forma a mo’ di pigna del suo grappolo, ancora oggi coltivato solo da pochissimi appassionati del genere. Il luogo di nascita del Pignolo coincide con le colline di Rosazzo, in provincia di Udine: grande fu la sua fama nel XIX secolo, essendo citato nell’importante “Catalogo delle Viti del Regno Veneto”, compilato sotto l’amministrazione di Vienna. Agli inizi del Novecento il Pignolo fu, tuttavia, vittima di un progressivo disinteresse, tanto da rischiare di scomparire completamente. Fu agli inizi degli anni ’80 che il ritrovamento di alcuni vecchi ceppi di Pignolo nelle vigne dell’Abbazia di Rosazzo indusse alcuni produttori locali a scommettere ancora una volta su questa varietà indigena, in grado di dar vita a vini molto concentrati e di robusta alcolicità, con una fitta trama di tannini che favorisce lunghe evoluzioni nel tempo. Uno di questi pionieri fu proprio Silvio Jermann, che vide da subito, nella vinificazione di questo vitigno, la possibilità di creare un grande rosso in purezza distinguibile per tipicità e autenticità territoriale. Assecondando il carattere austero e deciso del Pignolo, Jermann si affida a lunghe macerazioni, con intenso contatto tra mosto e bucce, e a un lento affinamento in botti di rovere, mettendo in commercio il Pignacolusse solo dopo tre anni dalla vendemmia in modo da garantire un’evoluzione di intensa complessità.

***

Veneto

Valpolicella Classico Superiore DOC "Ognisanti" Bertani €34,00

Più Info

Cantina: Bertani.

Uvaggio: 95% Corvina Veronese (selezione massale Novare), 5% Rondinella.

Da un’attenta selezione dei grappoli e grazie a una riposata macerazione si ottiene un Valpolicella che migliora il suo equilibrio, la sua vibrante struttura tannica e la sua persistente sapidità grazie ad un af?namento di un anno in botti di rovere. Dopo un ulteriore periodo di 6 mesi di bottiglia il vino è pronto a raccontare il carattere superiore di questo lembo di terra della Valpolicella Classica.

Valpolicella Superiore Musella (Sel.Triple “A”) €22,00

Più Info

Cantina: Musella.

Uvaggio: Corvina e Corvinone 70%, Rondinella 20%, Barbera 10%

Il Valpolicella Superiore della cantina Musella è un rosso imbottigliato nei pressi di Verona, a San Martino Buon Albergo, dalla famiglia Pasqua. Emilio, Maddalena ed Enrico coltivano, nella loro tenuta, viti cresciute grazie ai precetti dell’agricoltura biodinamica, prestando grande attenzione al rispetto per l’ambiente e con la volontà di restituire alle bottiglie le qualità intrinseche del territorio nel quale nascono. Per questi motivi questa etichetta, armoniosa e fresca, è particolarmente vocata per chi non cerca uno stile tradizionale, ma vuole assaporare un ricco concentrato di profumi e sapori di questa zona. Il Valpolicella Superiore Musella è un blend di Corvina e Corvinone, in percentuale maggiore, che conferiscono le tipiche note fruttate, assemblate insieme a Rondinella e Barbera, che aggiungono percezioni più erbacee e fresche. Le piante sono coltivate attraverso l’utilizzo esclusivo di concimi organici, come Cornoletame e Cornosilice, e hanno una bassa resa, dando alla luce pochi e concentrati frutti che riflettono in maniera unica e fedele il territorio d’origine. Il mosto ottenuto dopo la diraspatura dei grappoli, è lasciato macerare sulle bucce per 12/15 giorni a temperatura non controllata con continui rimontaggi periodici. Dopo lo svolgimento della fermentazione malolattica, il vino affina 6 mesi in grandi botti di rovere e altrettanti in vasche di cemento che donano purezza e profondità.

Valpolicella DOC “Reverie” Zymè €18,00

Più Info

Cantina: Zymè.

Uvaggio: corvina 40%, corvinone 30%, rondinella 25%, oseleta 5%

Fresco, versatile e adatto a ogni occasione, il Valpolicella DOC “Reverie”, etichettato Zýmè, è un vino pensato e ottenuto per essere goduto da giovane, perfetto anche per i palati più delicati. Fermenta a temperatura controllata e matura in acciaio per circa sei mesi. Favoloso per l’aperitivo, si attesta nel contempo su elevati livelli qualitativi.

Valpolicella Ripasso “La Casetta” Domini Veneti €25,00

Più Info

Cantina: Domini Veneti – Negrar.

Uvaggio: Corvina Veronese 65% – Corvinone 15% – Rondinella 10% – Cabernet Sauvignon 10%

Questo vino rappresenta la più evoluta interpretazione del “Ripasso”. La concentrazione e la ricchezza delle sue parti viene domata dall’utilizzo del Cabernet Sauvignon che ne fa un vino elegante e suadente. Il vigneto “La Casetta” è situato nel cuore della Valpolicella classica, tra le colline storiche di Negrar. Dopo la fermentazione e la maturazione le uve vengono “Ripassate sulle vinacce atte ad amarone” con successivo trasferimento ed affinamento in botti grandi di rovere per non meno di 18 mesi. Colore: rosso rubino carico, con sfumature violacee. Profumo: intenso, fine e con sentori di ciliegia e spezie. Sapore: caldo, corposo, pieno e vellutato, con note di frutta secca. Adatto a carni rosse e piatti saporiti in genere.

Valpolicella Ripasso "Valpantena" DOCG Bertani €24,00

Più Info

Cantina: Bertani.

Uvaggio: corvina veronese 85%, rondinella 5%, merlot 10%

La particolare morbidezza e le note più dolci del Ripasso di Bertani sono il frutto di un sapiente assemblaggio tra la selezione delle uve della Valpantena e della zona Classica. Dalla prima provengono infatti la morbidezza e la rotondità, caratteristiche che confluiscono in delicate note di cioccolato, dalla seconda le note più fruttate come la ciliegia, la marasca, il ribes. Il Valpolicella Ripasso DOC 2014 di Bertani è un grande rosso che come da tradizione viene lasciato fermentare dopo l’inverno insieme alle bucce dell’Amarone al fine di aumentarne struttura e complessità. Una pratica antica, unica, cui segue una lenta maturazione in botte di poco inferiore ai 12 mesi, periodo necessario a trovare quell’armonia e quell’equilibrio che caratterizzano i migliori Ripasso.

Valpolicella Superiore Ripasso Musella (Sel. Triple “A”) €28,00

Più Info

Cantina: Musella.

Uvaggio: Corvina e Corvinone 80%, Rondinella 10%, Barbera 10%

Il Valpolicella Ripasso di Musella è un rosso sorprendente prodotto a pochi passi da Verona. E’ qui che Emilio Pasqua e sua figlia Maddalena portano avanti l’attività di famiglia allontanandosi dai canoni convenzionali di agricoltura e vinificazione, dando un’impronta totalmente fresca ai vini della Valpolicella. Terreni calcarei, ricchi di argilla rossa ferrosa, coltivati in sintonia con la natura dove la passione per il prodotto e per l’ambiente permette di produrre vini liberi dai condizionamenti di mercato, espressione del terroir e ricchi di gusto. Il Musella Valpolicella Superiore Ripasso è ottenuto da un blend di Corvina, Corvinone, Rondinella e Barbera. Le piante coesistono armonicamente con alberi da frutto e animali da cortile, permettendo l’assenza totale di concimazione chimica. Molto interessante è il trattamento con latte fresco di giornata che crea una pellicola proteica che protegge dai funghi. I grappoli vedono un appassimento del 15% delle uve e successiva fermentazione esclusivamente attraverso l’ausilio di lieviti indigeni. La macerazione sulle bucce dura dai 12 ai 15 giorni e successivamente il vino ripassa sulle vinacce dell’Amarone per il 65%, con rimontaggi periodici e svolgimento di malolattica. L’affinamento viene fatto per 12 mesi in botti grandi di rovere non influenzando in maniera eccessiva le proprietà olfattive e gustative del liquido. Il Ripasso di Musella si presenta di un rosso rubino carico al bicchiere. Il profumo è intenso e il naso è immediatamente solleticato da profumi di frutta rossa matura seguiti da spezie dolci come la cannella. Al palato si rivela sferzante, fresco e piacevolmente tannico. Il corpo medio lo rende di facile beva e ha un piacevole retrogusto fruttato bilanciato da una nota accentuata di legno. Un vino elegante, equilibrato, ma mai banale, che rimane insito nella memoria del suo bevitore.

Valpolicella Classico Superiore (Ripasso) Zymè €36,00

Più Info

Cantina: Zymè.

Uvaggio: 70% Corvina e Corvinone, 20% Rondinella, 10% Croatina e Oseleta.

Il Valpolicella Classico Superiore di Zymé è un vino di grande corpo e personalità. Viene vinificato con la tecnica del ripasso sulle bucce dell’Amarone e questo secondo passaggio dona grande intensità e ricchezza gusto-olfattva. Al naso la frutta rossa matura domina lo spettro dei profumi in cui incontriamo anche spezie dolci e una nota minerale. Al palato e morbido e caldo con grande vigoria e un tannino finemente levigato. Buona persistenza.

Valpolicella Classico Superiore Quintarelli €80,00

Più Info

Cantina: Giuseppe Quintarelli

Uvaggio: Corvina 55%, Rondinella 30%, Cabernet 15%

Questo Valpolicella Classico Superiore si presenta, sin dai primi istanti, come un rosso dotato di grande completezza di gusto, e con uno spettro olfattivo ottimamente sviluppato. Nulla è infatti fuori posto in questa bottiglia firmata Quintarelli, realtà produttiva che, per tutti gli appassionati, incarna il meglio di ciò che la Valpolicella può offrire. Si tratta infatti di una cantina nata a inizio ‘900, che ha rivoluzionato il modo di fare vino in Veneto, e che è stata fonte d’ispirazione per tanti viticoltori della zona con i suoi prodotti. Proprio come questo Valpolicella Classico Superiore, taglio dove vitigni autoctoni e internazionali si fondono in un’unica anima fatta di eleganza e personalità.

Il Valpolicella Classico Superiore viene realizzato dalla cantina Quintarelli unendo fra loro tre vitigni a bacca rossa, dove, accanto a Corvina e Rondinella, troviamo una varietà internazionale, il Cabernet. Le uve, una volte raccolte durante la fase della vendemmia, vengono portate in casse di legno nei locali adibiti alla vinificazione per la pigiatura. Si avvia poi la fermentazione, grazie alla presenza di lieviti indigeni, che si protrae per un periodo di 7-8 giorni. Segue l’affinamento, svolto in botti di rovere di Slavonia di diversa capacità per 60 mesi, al termine dei quali il vino è pronto per essere imbottigliato.

Questo vino Valpolicella Classico Superiore si manifesta all’occhio con un colore intenso e concentrato, poco penetrabile, che richiama la tonalità del rubino scuro. Lo spettro olfattivo si apre su note speziate, che, pian piano, lasciano intravedere note fruttate e di sottobosco. All’assaggio è di ottimo corpo, equilibrato, con un sorso concentrato in cui la componente tannica risulta particolarmente fine. Un’etichetta con cui la cantina Quintarelli prosegue una storia fatta di successo e prestigio, che la conclama come punto di riferimento indiscusso di tutta la Valpolicella.

Valpolicella Ripasso "Le Sassine" Classico Superiore DOC Le Ragose €26,00

Più Info

Cantina: Le Ragose.

Uvaggio: Corvina 50%, Corvinone 20%, Rondinella 20% altre uve rosse 10%

Il Ripasso Le Ragose è ottenuto da vigneti di proprietà. Il taglio è quello più classico e tipico per la sua tipologia: Corvina, presente al 50%, Corvinone, presente al 20%, Rondinella, presente al 20%, e un 10% di altri vitigni autorizzati dal disciplinare. La vendemmia avviene manualmente ed è immediatamente seguita dalla diraspapigiatura dei grappoli. Si svolge la fermentazione alcolica in vasche di acciaio ad opera di lieviti indigeni. In gennaio-febbraio prende avvio la pratica di Ripasso: il vino viene addizionato delle vinacce provenienti dalla vinificazione dell’Amarone. Lo zucchero presente in esse, in quanto hanno subìto un precedente appassimento, innesca una seconda fermentazione del Valpolicella, estraendo anche una maggiore quantità di sostanze ed arricchendo il vino di una personalità unica e riconoscibile. Al termine di questo processo, il vino matura prima in acciaio e poi in botti di rovere di Slavonia. Le Ragose Valpolicella Ripasso è un vino dal colore rosso rubino molto intenso. Il suo profumo è denso e profondo quanto il colore, il naso è dominato da sentori di frutta scura e rimandi di spezie e di tabacco. In bocca è strutturato ma di piacevole beva, presenta un corpo pieno e morbido, bilanciato armonicamente da una piacevole freschezza. Un’icona immancabile per ogni wine lover.

Valpolicella Classico Superiore Riserva Cru “Verjago” Domini Veneti €30,00

Più Info

Cantina: Domini Veneti – Negrar.

Uvaggio: Corvina Veronese 40%- Corvinone 15% – Rondinella 22% – Croatina 15% -Oseleta 3% -Molinara nera 5%

Nel medioevo il nome “Veriacus” indicava la odierna vallata di Jago, una delle più pregiate della valpolicella, da dove , ancor oggi, nascono vini di grande personalità. Inoltre, vera rarità per questa zona, vengono utilizzate uve ormai quasi estinte come la Croatina Veneta e L’Oseleta, presenti solo in piccoli appezzamenti attorno a Negrar. Ne nasce un “valpolicella alla vecchia maniera…” frutto di uve sceltissime che dopo una accurata vendemmia esclusivamente manuale vengono poste a riposare in appositi fruttai per più di 40 giorni. Segue una vinificazione con macerazione di almeno 15 giorni e successivo affinamento in botti di rovere di Slavonia per almeno 3 anni. Note di degustazione: colore rosso rubino carico con note violacee. Profumo intenso e speziato, di frutta rossa, con evidenti sentori di ciliegia matura. Sapore pieno e vellutato, fine e consistente, di buona acidità.

Carmenere "Più" Veneto Rosso IGT Inama €18,00

Più Info

Cantina: Inama

Uvaggio: Carmenere 80%, Merlot 20%

Il “Carmenere Più” di Inama nasce dall’area vitivinicola dei Colli Berici, acquistata dalla cantina nella seconda metà degli anni Novanta. La vinificazione di uve provenienti dai Colli Berici ha segnato l’inizio della produzione di vino rosso per la cantina Inama, famosa fino ad allora soprattutto per la produzione di Soave. Situato a pochi chilometri a sud-est dalle colline di Soave, nella parte a sud della provincia di Vicenza, questo sistema collinare dei Colli Berici non potrebbe essere più diverso dall’area del Soave Classico. Generato da un antico bradisismo, è segnato a sud-ovest da una lunga dorsale regolare di origine calcarea ricoperta da terra rossa.

Qui la piovosità è inferiore e le estati sono più calde. Tutte queste caratteristiche sono ideali per la produzione di vini rossi, in particolare il Carmenere, vitigno presente nell’area da più di un secolo, in grado di dare vita ad un vino che non ha eguali nel suo genere. Il vitigno è un’antica varietà di origine bordolese, trasferita nel nord-est d’Italia dagli emigrati al loro ritorno dal lavoro in Francia, dopo la seconda metà dell’Ottocento.

Le caratteristiche di questo vino sono ben diverse dagli altri vini ottenute da vitigni bordolesi: infatti, sui Colli Berici, il Carmenere può arrivare a produrre vini concentratissimi e di piena maturità aromatica. Così come questo “Carmenere Più”, un vino dal carattere deciso e dagli intensi aromi, che gli conferiscono un’eleganza davvero unica.

"Bradisismo" Colli Berici Cabernet DOC Inama €39,00

Più Info

Cantina: Inama

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 70%, Carmenere 30%

Il Bradisismo di Inama è un rosso veneto dal carattere internazionale, ispirato ai classici modelli dei tagli bordolesi. È prodotto nella zona dei Colli Berici e il nome del vino richiama propri l’evento geologico che ha dato origine ai rilievi del territorio. Il blend è formato da una percentuale maggioritaria di Cabernet Sauvignon, che dona aromi di ciliegia e piccoli frutti a bacca scura, unita a un saldo di Carmenère, che contribuisce a completare il bouquet con note di spezie e cacao amaro. Il lungo affinamento in legno conferisce un sorso morbido, intenso e profondo, con aromi ricchi, maturi ed evoluti che conquistano fin dal primo sorso.

Il Bradisismo è prodotto da un’interessante cantina veneta, che grazie alla qualità dei suoi vini si è affermata anche a livello internazionale. Inama possiede due tenute, una a Soave, dove produce i vini bianchi e una sui Colli Berici, dedicata alla coltivazione delle uve a bacca rossa e in particolare del Carmenère. Lo stile della cantina è indirizzato verso vini intensi, maturi ed espressivi, molto legati alle caratteristiche delle terre d’origine. La tenuta vicentina si estende su una trentina di ettari, caratterizzati da terre di argilla, sabbie e limo, ricche di ossido di ferro, dove dimorano le vigne di Cabernet Sauvignon, Merlot e Carmenère. La conduzione agronomica segue i principi dell’agricoltura biologica, senza utilizzo di sostanze chimiche. Il clima più secco e caldo rispetto alla zona di Soave, si è rivelato subito molto adatto alle uve a bacca rossa, in particolare per il Carmenère, un’antica varietà bordolese introdotta in Veneto nella seconda metà dell’Ottocento dagli emigranti di ritorno dalla Francia.

Il rosso Bradisismo di Inama è un’etichetta che gli appassionati dei tagli bordolesi o dei Supertuscan devono assolutamente provare. La fermentazione si svolge con macerazione sulle bucce di circa una dozzina di giorni. Il vino matura per 15 mesi in barrique di rovere francese, per un 50% nuove e per un 50% usate e completa l’affinamento con alcuni mesi in bottiglia. Si presenta di colore rosso rubino piuttosto intenso. All’olfatto sprigiona aromi di ciliegia matura, marasca, piccoli frutti a bacca scura, sentori di sottobosco, note speziate, sfumature di vaniglia e cacao amaro. Al palato denota una buona struttura con tannini fini ed evoluti, aromi complessi, persistenti e un finale armonioso ed equilibrato. Pur ispirandosi ai vini di Bordeaux, la presenta del Carmenère rende il profilo gustativo unico e particolare, differenziandosi da molti prodotti un po’ standardizzati.

"Rosso del Bepi 2010" Veneto IGT Quintarelli €159,00

Più Info

Cantina: Quintarelli

Uvaggio: Corvina 55%, Rondinella 30%, Cabernet Sauvignon 15%

Il Rosso del Bepi è uno di quei vini che, una volta assaggiati, rimarrà per sempre impresso nella vostra mente, marcando un segno che sarà preso come punto di riferimento ogni volta che vi ritroverete ad assaggiare altri grandi rossi veneti. E’ un taglio di Corvina, Rondinella e Cabernet Sauvignon che dimostra come la cantina Quintarelli, nome altisonante dell’enologia italiana, sia in grado di stupire non solo con l’Amarone, ma anche con un blend equilibrato, dove il sorso, grazie al lungo affinamento, regala una beva a dir poco entusiasmante. Una bottiglia da bere adesso o da lasciare ancora riposare in cantina per una decina d’anni: in entrambi i casi, l’esperienza sarà memorabile.

Questo Rosso del Bepi prende vita dalla fruttuosa unione fra due vitigni autoctoni, Corvina e Rondinella, e un internazionale, il Cabernet Sauvignon. Le uve di queste tre varietà vengono accuratamente selezionate dal team di Quintarelli durante la fase della vendemmia, e, una volta giunte nei locali adibiti alla vinificazione, effettuano una macerazione di 20 giorni e una fermentazione che si protrae per ben 45 giorni. Poi si passa alla fase dell’affinamento, in cui il vino rimane a riposare per un lungo periodo, sette anni, in grandi botti di rovere. 

Il Rosso del Bepi targato Quintarelli si presenta, nel calice, con un colore intenso, che richiama le note del rubino. Al naso si sviluppa una trama di frutti rossi, impreziositi da note più speziate da cui filtra anche una sfumatura di tabacco. In bocca è di ottima struttura, morbido e vellutato, con un sorso delicato grazie alla trama tannica perfettamente integrata; termina con un finale lungo. Un’etichetta di gran corpo, che trova la propria vocazione gastronomica con i secondi piatti a base di carne rossa e selvaggina, in grado di reggerne il confronto.

Amarone della Valpolicella 2011 DOC Bertani €140,00

Più Info

Cantina: Bertani.

Uvaggio: corvina, rondinella.

L’Amarone della Valpolicella Classico di Bertani è un vino senza tempo, espressione di uno stile unico che la cantina segue da sempre con dedizione assoluta. Si tratta di un vino che nasce da vigneti di rondinella e corvina veronese e da una selezione di grappoli che viene fatta appassire in maniera naturale e che poi fermenterà in pieno inverno, con estrema lentezza. La successiva maturazione in grandi botti di rovere, un processo che dura anni, porta il vino al raggiungimento del suo equilibrio, così stabile da mantenerne intatte le grandi doti organolettiche per molti decenni. Un vino capace di unire in una magica armonia il tempo, la natura, l’uomo.

Amarone Musella (Sel. Triple “A”) €56,00

Più Info

Cantina: Musella.

Uvaggio: Corvina 45%, Corvinone 40%, Rondinella 10%, Oseleta 5%.

L’Amarone della cantina Musella è un vino rosso potente e strutturato prodotto da vitigni allevati a spalliera sulle dolci colline della Valpolicella, nella zona nord-est di Verona. La cantina, che segue da anni la filosofia biodinamica, sta cercando di valorizzare al meglio le potenzialità territoriali ricercando la purezza nel gusto e facendo anche delle scelte coraggiose decidendo di non assecondare sempre le mode dettate dal mercato. L’Amarone è prodotto con uve Corvina, Corvinone, Rondinella e Oseleta, provenienti da tre diversi vigneti: il Perlar e il Palazzina, i cui suoli sono calcarei con prevalenza di argilla rossa ferrosa e il Monte del Drago che si contraddistingue per avere un suolo più di medio impasto argilloso e tufaceo. Dopo la vendemmia, che avviene verso la fine di settembre per ottenere uve con una maggiore concentrazione di zuccheri, i grappoli vengono raccolti in cassette e disposti ad appassimento in una stanza ventilata. Grazie a questo metodo le uve perdono più del 35% di acqua concentrando ancor più gli zuccheri presenti al loro interno. Con il mese di febbraio avviene la pigiatura soffice delle uve e inizia il processo di vinificazione con una fermentazione a bassa temperatura seguita da una lunga macerazione che consente la massima estrazione del frutto. A questo punto il vino matura in tonneaux di rovere francese e botti grandi per un periodo di 12 mesi, dopodiché viene imbottigliato e resta in affinamento in bottiglia per ulteriori 8 mesi prima di essere messo in commercio. L’Amarone della Valpolicella di Musella si presenta alla vista di un colore rosso granato intenso. Al naso compaiono sentori di frutta rossa matura, amarena, fico, spezie dolci quali cannella e cioccolato, con sottili note di pepe verde. In bocca è ricco e avvolgente, di gran corpo, e con un’acidità ben presente anche se in parte mascherata dal grado alcolico elevato. Il finale è lungo, con piacevoli aromi di amarena e melassa. Questa etichetta della cantina Musella è un Amarone fatto come una volta, sintesi di potenza, eleganza, calore e avvolgenza…

Amarone Classico della Valporicella 2015 DOC Zymè €120,00

Più Info

Cantina: Zymè.

Uvaggio: Corvina 40%, Corvinone 30%, Rondinella 15%, Oseleta 10%, Croatina 5%.

L’Amarone Classico è un vino rosso profondo e complesso, che racchiude in sé la passione e la dedizione di Celestino Gaspari, cuore pulsante e proprietario della cantina Zymé. Si tratta di una bottiglia corposa, rotonda e piena al palato grazie al lungo periodo di invecchiamento svolto in legno, e che racconta al naso una storia fatta di spezie e tocchi di frutta lasciata appassire. Un’etichetta longeva, che rappresenta un ottimo investimento per le bevute del futuro. L’Amarone Classico di Zymé è un vino che nasce a partire da un taglio di uve a bacca rossa rigorosamente autoctone: Corvina, Corvinone, Rondinella, Oseleta e Croatina. Tutte queste varietà, la cui ètà si attesta fra i 20 e i 50 anni, vengono coltivate nei vigneti che circondano la zona di Negrar, all’interno di un sottosuolo composto prevalentemente da calcare e argilla. Le uve vengono fatte appassire naturalmente per 90 giorni, e gli acini vengono poi pigiati sofficemente; segue una fermentazione spontanea in contenitori d’acciaio e cemento, con una macerazione sulle bucce che si protrae per oltre 60 giorni. Infine si passa all’affinamento, svolto dapprima per 60 mesi in botti di rovere di Slavonia e poi, dopo l’imbottigliamento, per almeno altri 12 mesi in bottiglia. Questo Amarone Classico firmato dalla cantina Zymè si annuncia nel bicchiere con un colore rosso rubino, particolarmente profondo e concentrato. La frutta appassita fa capolino al naso per poi evidenziare un ventaglio ricco di profumi speziati e nuances di liquirizia. Importante al palato, dove entra con un sorso fermo, energico e vigoroso, impaziente di mostrare la propria complessità e il proprio profilo gustativo, finemente aromatico. Chiude con un finale dotato di ottima persistenza. Un grande classico della viticoltura veneta interpretato in un’etichetta di assoluta qualità, da regalare a tutti coloro che apprezzano i grandi rossi italiani.

Amarone Classico della Valpolicella Superiore DOC Le Ragose €64,00

Più Info

Cantina: Le Ragose.

Uvaggio: Corvina 50%, Rondinella 25%, Corvinone 20%, altre uve rosse 5%

L’Amarone Classico de Le Ragose svela una personalità complessa e affascinante, rivelandosi molto importante e articolato all’olfatto e al palato. Un’etichetta di gran spessore, che si presenta esattamente al giusto punto di maturazione. Merito della filosofia che Paolo e Marco Galli, proprietari della cantina Le Ragose, hanno da sempre posto alla base della produzione dell’Amarone. Entrambi sono giustamente convinti che questo vino rosso necessiti del giusto invecchiamento in legno e in bottiglia, aldilà di logiche di mercato che consentirebbero l’uscita di annate anche più recenti. Una scelta vincente e convincente, che consente di presentare, anno dopo anno, bottiglie compiute e pronte a manifestarsi in tutta la loro bellezza. Le Ragose produce questo Amarone Classico partendo dalla Corvina, a cui si aggiungono Rondinella, Corvinone e altri vitigni autorizzati dal disciplinare. Le viti vengono allevate secondo il sistema della pergola trentina semplice, e affondano le proprie radici in terreni caratterizzati da argille rosse e calcare. Le uve, dopo la raccolta, vengono fatte appassire per diversi mesi all’interno del fruttaio, e vengono poi fatte fermentare grazie a lieviti indigeni, rimanendo sulle bucce per circa 20-30 giorni. Si procede quindi alla fase dell’affinamento, che dura ben 5 anni ed è svolto in grandi botti di rovere. L’Amarone Classico della cantina Le Ragose si presenta all’occhio con un colore rosso rubino scuro, attraversato da leggere sfumature granata. I profumi che si avvicendano al naso sono profondi, e si muovono su note evolute di frutta e spezie dolci. All’assaggio è di ottimo corpo, ricco, vellutato, con un sorso caldo grazie alla decisa dotazione alcolica; la trama tannica risulta evidente, ma è finemente integrata nella struttura generale del vino. Una bottiglia con cui Le Ragose ci regala un sorso possente e robusto, che incarna la tradizione di uno dei vini rossi più importanti d’Italia.

Amarone Classico Superiore Riserva “Bosan” 2010 Cesari €100,00

Più Info

Cantina: Cesari.

Uvaggio: Corvina Veronese 80% – Rondinella 20%

Frutto di una ricerca e di un lavoro agronomico decennale, l’amarone Bosan nasce nella zona più alta e vocata della Valpolicella classica. Questo grande vino, in assoluto uno dei più importanti sul panorama vitivinicolo italiano e mondiale, nasce dopo un’attenta diraspatura manuale delle uve con i grappoli migliori, che dopo una raccolta anticipata sulla effettiva maturazione in pianta, vengono poste ad appassire su appositi “fruttai” per almeno 40 giorni. Dopo questa unica e caratteristica procedura le stesse uve perdono circa il 40% del loro peso effettivo, permettendo un alto sviluppo zuccherino e una concentrazione tale da conferire al vino un notevole grado alcolico (circa 16°). A questo punto comincia una lunga fase di affinamento prima in botti grandi di rovere di Slavonia, poi successivamente in piccole barriques di rovere francese per non meno di 3 anni. A seguire successivo “riposo” in bottiglia per ulteriori 15-18 mesi. Non usciranno dalla cantina più di 25.000 bottiglie! Note di degustazione: il caratteristico aroma di ciliegia si integra con sentori di spezie, cacao, tabacco e vaniglia. Dal gusto pieno e vellutato, mostra tutta la sua potenza in un corpo caldo e prorompente. Predilige il consumo con carni rosse e cacciagione, tuttavia è ideale anche come vino da conversazione.

Amarone della Valpolicella DOCG Classico 2013 Quintarelli €270,00

Più Info

Cantina: Giuseppe Quintarelli

Uvaggio: 55% Corvina, 25% Rondinella, 15% Cabernet, 5% Croatina

L’Amarone Classico di Quintarelli è forse il migliore Amarone che esista… almeno secondo i maggiori esperti di questo tanto amato vino rosso. Quintarelli produce il suo Amarone solo in annate eccezionali e quando lo fa è il punto di riferimento per tutti gli Amaroni. Questo vino è principalmente a base di Corvina mescolato con Rondinella e tracce di Cabernet Sauvignon, Nebbiolo, Croatina e Sangiovese. Pieno di così tanti strati e sapori, l’Amarone di Quintarelli chiede di essere contemplato piuttosto che semplicemente bevuto. Dopo la vendemmia, le uve vengono appassite per circa 120 giorni con lo scopo di ridurre il contenuto di acqua e conferire al vino gli zuccheri. Successivamente il vino affina in barriques per 72 mesi. Un vino eccezionale, profondo e con una eleganza incredibile, grande finezza ed un potenziale di invecchiamento eterno.

“Harlequin” 2009 Veneto Rosso IGT Zymè €350,00

Più Info

Cantina: Zymè.

Uvaggio: Garganega, Trebbiano toscano, Sauvignon Blanc, Chardonnay, Corvina, Corvinone, Rondinella, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Syraz, Teroldego, Croatina, Oseleta, Sangiovese, Marzemino.

Il vino rosso Harlequin è un prodotto che, sin a partire dal nome, ci svela un’anima particolare. Già, perché proprio come con il vestito di Arlecchino, maschera della Commedia dell’Arte caratterizzata dalla veste variopinta grazie alla presenza di diversi colori, questo vino unisce quindici vitigni diversi in un unico sorso. Un arcobaleno di sapori e sensazioni da cui emerge tutto il genio creativo di Celestino Gaspari, proprietario della cantina Zymé, realtà produttiva che fa dell’eco-sostenibilità il cardine della propria produzione a San Pietro in Cariano. Un’etichetta da concedersi per togliersi lo sfizio di un viaggio unico, attraverso il fascino di diversi varietali autoctoni e internazionali. L’Harlequin nasce dall’unione di ben 15 vitigni a bacca bianca e rossa. Sì, avete capito bene, sono 15 le uve che concorrono a creare questa bottiglia, per la precisione Garganega, Trebbiano toscano, Sauvignon, Chardonnay, Corvina, Corvinone, Rondinella, Cabernet Sauvignon e Franc, Merlot, Syrah, Teroldego, Croatina, Oseleta, Sangiovese e Marzemino. Gli acini di tutte queste varietà vengono raccolti a mano, e, una volta giunti nei locali adibiti alla vinificazione, vengono pigiati senza diraspatura; il mosto ottenuto fermenta spontaneamente in vasche di cemento, grazie alla presenza di lieviti indigeni, per una durata di circa 30 giorni. L’affinamento si svolge in barrique nuove per 30 mesi, e dopo l’imbottigliamento, che avviene senza chiarifiche né filtrazioni, prosegue per altri 24 mesi direttamente in vetro. Il Zymé Harlequin si annuncia alla vista con un bel colore rubino brillante, connotato da leggeri riflessi più granati nell’unghia. Affascinante il naso, che racconta una storia fatta di profumi intrecciati fra loro, ove note fruttate e floreali si uniscono a sfumature più minerali e di sottobosco. All’assaggio è di ottimo corpo, rotondo e fasciante al palato, con un sorso ricco e pieno, dove l’eleganza dei tannini guida una beva a dir poco appagante. Un prodotto con cui Zymé raggiunge vette qualitative notevoli, che le valgono ottimi punteggi a livello nazionale e internazionale, facendo di quest’etichetta un vero e proprio must per tutti gli appassionati.

***

Lombardia

Sassella Valtellina Superiore DOCG Nino Negri €27,00

Più Info

Cantina: Nino Negri.

Uvaggio: Nebbiolo Chiavennasca 95% – Pignola 5%

Tipico vino della sottozona Docg della Sassella, viene vinificato in rosso con un affinamento in botte di 18 mesi, con altri 4 mesi di affinamento in bottiglia. La provenienza da una zona d’altura conferisce un carattere particolare a questo vino di grande versatilità. Il colore è un rosso rubino intenso ed impenetrabile. Profumo che ricorda la confettura di frutti rossi, la resina e i fiori appassiti come rosa e violetta. Il sapore è asciutto ed austero, con distinto sottofondo di prugna essiccata e mandorla tostata. Abbinamenti gastronomici: agnello, capretto, cacciagione, arrosti e grigliate di carni rosse.

Inferno Valtellina Superiore DOCG Nino Negri €28,00

Più Info

Cantina: Nino Negri

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo (Chiavennasca)

Il Valtellina Superiore Inferno di Nino Negri è un vino rosso intenso, ricco e profondo, che ben rispecchia le caratteristiche di questo cru, che si trova nell’area centrale della Valtellina, a est della zona di Grumello. Si tratta della più piccola, ripida e calda tra le sottozone della Valtellina, da sempre famosa per i suoi vini corposi e ricchi. Sui terrazzamenti scaldati dal sole e dal riverbero dei muretti in pietra, il Nebbiolo matura con un profilo particolarmente denso d’aromi, che donano al vino una notevole profondità e persistenza, sempre accompagnate dalla tipica freschezza minerale del terroir alpino.

Il vino Valtellina Superiore Inferno è una delle etichette più famose della cantina Nino Negri, vero simbolo dei vini della Valle. La Valtellina è una delle pochissime valli alpine con orientamento est-ovest. Una particolarità che permette al versante nord d’essere perfettamente esposto a mezzogiorno. In particolare, la sottozona inferno, si trova in un piccolo anfiteatro naturale riparato e protetto, con una forte insolazione e notevoli sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte. Le uve di questa parcella sono vendemmiate sempre con un perfetto grado di maturazione e con una ricchezza aromatica fuori da comune, che si rispecchia nei vini. Le viti sono coltivate su terrazzamenti con muretti  a secco, che obbligano a un duro lavoro manuale non meccanizzabile. Tra i filari non si usano diserbanti e per mantenere il naturale equilibrio e la giusta vitalità della terra si utilizza la pratica del sovescio.

Inferno Valtellina Superiore di Nino Negri è un Nebbiolo in purezza coltivato in un cru di soli 48 ettari complessivi, che si trova tra Poggiridenti e Tresivio, di cui 11 gestiti da Nino Negri. Il podere comprende alcune vigne di particolare pregio come: Calvario, Sopragironi, Sottogironi, Ca’ Rossa, Mazzucchi, Paradiso e Runch. La fermentazione si svolge in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata, con macerazione sulle bucce di circa una settimana. Prima dell’imbottigliamento, il vino matura per almeno 12 mesi in piccole botti di legno. Nel calice ha un bel colore rosso rubino luminoso. Al naso sprigiona aromi maturi di frutti di bosco, sfumature floreali, di erbe di montagna e lievi sensazioni tostate. Il sorso è armonioso e riccointenso e dai tannini evoluti. Il finale è fresco e teso, con una chiusura minerale. È il Valtellina più potente, caldo e maturo.

 

Grumello Valtellina Superiore DOCG Plozza €26,00

Più Info

Cantina: Plozza.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo chiavennasca.

Ottenuto da uve nebbiolo – o meglio, chiavennasca, nome che viene attribuito a quest’uva in Valtellina – , raccolte esclusivamente nel “cru” Grumello, il Valtellina Superiore Red Edition dell’azienda Plozza è un vino in cui convivono eleganza, struttura e ricchezza di sentori, esemplare espressione del territorio. Otto mesi di sosta in barrique, seguiti da due anni in botte grande definiscono il carattere di questo Grumello, destinato a evolversi e migliorare nel tempo.

Sforzato della Valtellina DOCG “Black Edition” Riserva Plozza €46,00

Più Info

Cantina: Plozza.

Vitigno: esclusivamente Nebbiolo Chiavennasca.

Punta di diamante della produzione Valtellinese, il “vin Da Cà Sfurzat” deriva da una sapiente selezione delle migliori uve Nebbiolo che vengono lasciate poi appassire per tre mesi su appositi graticci in appositi locali sottotetto ben areati. Durante questo procedimento l’uva perde molto peso (da qui il caratteristico nome Sforzato…). Successivamente alla vinificazione il mosto viene affinato per non meno di 5 anni in botti di rovere di diverse dimensioni. Contraddistinguono questo vino un tono armonico di legno, un gusto corposo e speziato con un lungo finale aromatico. Ideale per l’invecchiamento e per piatti di carne.

“5 Stelle” Sfursat di Valtellina 2017 DOCG Nino Negri €90,00

Più Info

Cantina: Nino Negri

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo (Chiavennasca)

Lo Sfursat di Valtellina DOCG “5 Stelle” è il più prestigioso dei vini prodotti dalla Nino Negri e proviene da una selezione delle migliori uve raccolte solo nelle migliori annate: i grappoli di chiavennasca, dopo un appassimento naturale di 3 mesi, vengono vinificati in rosso con una lunga macerazione sulle bucce. Alla maturazione di 18 mesi, solo in barrique nuove di rovere francese, segue un ulteriore affinamento per altri 6 mesi in bottiglia. Lo Sfursat di Valtellina DOCG “5 Stelle” 2011 è un vino unico per profondità e per stoffa, uno Sfursat intenso e particolarmente complesso, di grande longevità.

Rosso granato intenso e profondo, al naso esprime un profumo ricco e complesso con eleganti sentori di lampone maturo e violetta, vaniglia, cacao e caffè. Al palato è concentrato, vigoroso, straordinariamente intenso e piacevole, caratterizzato da un aristocratico finale di mora matura e spezie, di grande persistenza.

Bonarda “La Rubiosa” Vivace Naturale Le Fracce €15,00

Più Info

Cantina: Le Fracce.

Vitigno: esclusivamente Croatina.

Questa Bonarda è prodotta seguendo una metodica lavorazione. Briosa, esuberante e naturalmente frizzante, è molto piacevole ed esalta i piatti più saporiti come quelli a tutto pasto della tradizione. Colore: rosso rubino vivace e brillante. Profumo: intensamente fruttuoso. Sapore: ampio ed immediato, fresco e piacevole di frutta rossa. Ideale con risotti, bolliti, salumi e carni in genere.

San Colombano DOP Riserva "Mombrione" Nettare dei Santi €18,00

Più Info

Cantina: Nettare dei Santi.

Uvaggio: Barbera 35%, Croatina 45%, Uva Rara 8%, Merlot 12%

Raggiunta un’ottima maturazione, le uve vengono raccolte manualmente in piccole ceste, trasportate con piccoli carri vendemmia alla cantina, diraspate delicatamente. La classica fermentazione in rosso avviene in vinificatori di acciaio da 150 hl dotati di tecnologie che esaltano, scelte legate alla tradizione, supportate da una attenta conoscenza dei processi di trasformazione, per spostare tutte le caratteristiche ( colore, aromi, tannino) presenti in uve sane e ben mature nel futuro vino, tecnologie che permettono di effettuare mirati rimontagli attraverso alluvionaggi in ambiente protetto portando ripetutamente a contatto le bucce con il mosto-vino per almeno una quindicina di giorni. L’invecchiato viene fatto in botti di legno da 25 Hl per 8 – 12 mesi.

Pinot Nero Riserva "Monsieur" Provincia di Pavia IGP Prime Alture 30,00

Più Info

Cantina: Prime Alture

Uvaggio: esclusivamente Pinot Nero

Tipologia di impianto: Spalliera tradizionale con potatura a Guyot semplice
Età media delle vigne: 20 anni
Raccolta uve: Tradizionale a mano in cassetta
Resa media per ettaro: 7.000 kg. / 4.900 lt.
Vinificazione: Diraspapigiatura soffice delle uve, avvio della fermentazione dopo macerazione freddo per 36 -48 ore in modo da estrarre al meglio tipicità del vitigno. Fermentazione in acciaio con controllo della temperatura, rimontaggi e follature regolari per ottenere un prodotto di qualità alta da elevare in barriques. Affinamento successivo di 12 mesi in legno al termine del quale il vino viene messo in bottiglia dove permane per ulteriori 12 mesi prima della commercializzazione.
Note organolettiche: Vino dal colore rosso rubino brillante con lievi riflessi aranciati. Al naso grande tipicità, caratteristico franco piacevole, con sentori delicatamente eleganti di piccoli frutti rossi e ciliegia, speziato. Il sapore è pieno, armonioso, di buona stoffa e persistente. L’affinamento per oltre un anno in vetro ne esalta la grande armonia.

***

Emilia Romagna

Gutturnio Frizzante DOC Vico Barone €13,00

Più Info

Cantina: Vicobarone.

Uvaggio: Barbera 55% – Croatina 45%

Vino prodotto da uve Barbera e Croatina, deve il suo nome ad un boccale d’argento chiamato Gutturnium utilizzato già dagli antichi romani. Questo vino, che costituisce la più alta espressione della nostra tradizione vinicola, deriva dall’uva prodotta dai migliori vigneti della Cantina; ricercati per caratteristiche del suolo, età delle piante ed esposizione e coltivati con passione e rispetto. Ideale con salumi freddi e caldi, carni bianche e rosse arrosto o in umido, formaggi mediamente stagionati.

***

Piemonte

Ghemme DOCG Torraccia del Piantavigna €38,00

Più Info

Cantina: Torraccia del Piantavigna.

Uvaggio: Nebbiolo 90%, Vespolina 10%

Una storia di grandi vini quella che da millenni va avanti in Piemonte, dove la Torraccia del Piantavigna segue un cammino in cui armoniosamente, si coniugano tradizione e innovazione, nel pieno rispetto del territorio, delle persone e dell’ambiente circostante. La Torraccia, il rudere di una vecchia torre presente sulla collina circolare posizionata in prossimità del Castello di Cavenago, luogo attorno al quale Piero Piantavigna impiantò negli anni ‘50 le sue primi viti, hanno ispirato il nome della Cantina situata a Ghemme località dell’alto Piemonte, dove vengono prodotti degli ottimi vini. Oggi alla guida dell’azienda produttrice di vini, di consolidata qualità, ci sono i nipoti di Pierino, che coniugano la tradizione e l’innovazione, portando avanti il lavoro del nonno ma con profondo rispetto del territorio, della comunità e dell’ambiente e a tal proposito, la Torraccia del Piantavigna ha ricevuto negli anni, diversi premi di riconoscimento Eco-Friendly. Nel 2012, millesimo che segna l’annata di questa etichetta, il clima è stato caratterizzato da una regolare stagionalità che ha determinato una buona maturazione delle uve e ha permesso un ottimo raccolto. Il Ghemme ha origine dalla vinificazione del 90% di Nebbiolo con l’aggiunta di una minima quantità di Vespolina. Dopo aver trascorso tre anni in botti di rovere francese, trascorre almeno 9 mesi in bottiglia per l’affinamento. Al momento della degustazione, risulterà un vino dal colore profondo, con un’aromaticità avvolgente e intensa definita da una lieve speziatura. Al palato risulta equilibrato, con una docile acidità e tannini maturi ma non ancora troppo saldi. E’ un vino intrigante con ottime capacità di evoluzione.

Gattinara DOCG Torraccia del Piantavigna €38,00

Più Info

Cantina: Torraccia del Piantavigna.

Uvaggio: Esclusivamente Nebbiolo.

Il Gattinara di Torraccia del Piantavigna è un vino rosso potente e affinato per 36 mesi in botte di rovere francese. Al naso si avvertono sensazioni mature di frutta rossa, viola, rosa appassita, tabacco e liquirizia. Al palato è armonico, tannino poderoso e ben integrato, minerale e dal caratteristico retrogusto amarognolo. Piantavigna era il nome del nonno materno dell’attuale proprietario Francoli, un uomo che ha speso tutta la propria vita tra i filari delle colline novaresi. L’azienda porta avanti con orgoglio i suoi insegnamenti e produce bottiglie di ottima qualità. Ne è un esempio questo Gattinara, un nebbiolo in purezza che ben si colloca all’interno della nobile tradizione vinicola piemontese. Un vino dotato di grande personalità, capace di allietare tutti gli amanti dei grandi nebbioli e di sorprendere coloro che non hanno ancora assaporato l’aristocratica eleganza dei Gattinara.

Dolcetto d'Alba DOC Luciano Sandrone €21,00

Più Info

Cantina: Luciano Sandrone.

Vitigno: esclusivamente Dolcetto.

Colore ricco ed intenso rubino. Al naso ampie sfumature di profumi fruttati e balsamici, confettura di prugne e liquirizia dolce. Generosa e ricca la bocca, con ottima struttura e persistenza lunga e speziata. ABBINAMENTO: da aperitivo, salumi tipici e tagliata di sottofiletto.

Dolcetto d'Alba DOC “Colombè” Renato Ratti €17,00

Più Info

Cantina: Renato Ratti.

Uvaggio: esclusivamente Dolcetto.

Un vino schietto e beverino, che esprime ottimamente i caratteri più essenziali della denominazione Dolcetto d’Alba DOC: il “Colombè” dell’azienda Renato Ratti è infatti caratterizzato dai tipici profumi vinosi e dal classico retrogusto amarognolo che accompagna i vini a base di dolcetto. Le uve fermentano alcolicamente alla temperatura controllata di 28 °C in acciaio, dove poi rimangono ad affinare per alcuni mesi prima dell’imbottigliamento. Un’etichetta dove la qualità abbonda, che colpisce per l’ottimo rapporto qualità-prezzo.

Dolcetto d'Alba DOC "Vilot" Ca' Viola €19,00

Più Info

Cantina: Ca’ Viola

Uvaggio: esclusivamente Dolcetto

Prodotto a partire da uve accuratamente selezionate e raccolte a mano e affinato per almeno 8-10 mesi in tini di acciaio, nella filosofia aziendale vuole essere un vino dalla beva scattante e pronta, dinamico e a grande vocazione gastronomica.

Rosso rubino carico. Al naso si esprime con sentori intensi di ciliegia, prugna, mora e il mirtillo, note floreali di viola e cenni di pepe bianco. Al palato si rivela polposo e avvolgente, di bell’equilibrio e lunga persistenza.

Barbera d'Alba “Peiragal” Marchesi di Barolo €30,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Barolo.

Vitigno: esclusivamente Barbera.

Il Barbera d’Alba Paiagal prende il nome da Peiragal, antico termine dialettale di Barolo, che identifica colline di buona pendenza costituite da grandi formazioni di terreno calcareo-argilloso molto compatto, con pietre di grandi dimensioni. Queste condizioni limitano l’assorbimento delle precipitazioni atmosferiche, favorendo un radicamento molto profondo delle viti, alla ricerca dell’umidità che risale, per capillarità, dagli strati profondi. Il risultato e la produzione di grappoli spargoli e, quindi, di un vino assai strutturato, con moderata acidità e presenza alcolica sempre ben bilanciata. Note di degustazione: Colore rosso rubino con orli granato intenso e brillante. Profumo fresco, vivo, con netto sentore di ribes nero, frutti di bosco, nocciola tostata e vaniglia. Gradevole la nota boise. Sapore caldo e robusto, vivo, di buon corpo, gradevole ed armonico. Vinificazione: L’uva pigiata e diraspata in modo soffice, e posta a fermentare in fermentini termocondizionati. La fermentazione malolattica, e completamente svolta Affinamento: maturazione di un anno in piccoli fusti di rovere francese da 225 litri di media tostatura.

Barbera d'Alba DOC "Bric Du Luv" Cà Viola €43,00

Più Info

Cantina: Cà Viola

Uvaggio: esclusivamente Barbera

La Barbera d’Alba “Bric du Luv” di Ca’ Viola è una delle etichette storiche dell’azienda di Giuseppe Caviola; enologo, consulente, ma soprattutto produttore e vignaiolo, Giuseppe ha iniziato la sua avventura nella splendida cornice delle Langhe nel 1991 con l’affitto di una piccola vigna e con la messa in commercio del suo Dolcetto; la Barbera d’Alba “Bric du Luv” è la seconda nata in casa Ca’ Viola. Una nascita che racchiude dentro di sé una particolarità unica: Giuseppe decide di affinare la sua Barbera “Bric du Luv” in barrique; una scelta e un successo che gli ha permesso di diventare consulente di molti barolisti del territorio.

La Barbera d’Alba “Bric du Luv” di Ca’ Viola nasce nel vigneto di Montelupo, dove si trova il nucleo originario dell’azienda e dove troviamo la parte più consistente dei vigneti, oggi, di proprietà di Giuseppe; un’estensione di oltre 11 ettari posti a 400 metri sul livello del mare ed esposti a Sud, Sud-Est e Sud-Ovest che poggiano su terreni ricchi di marne argillose e calcaree. La vendemmia della Barbera d’Alba “Bric du Luv” di Ca’ Viola avviene tra la seconda e la terza decade di settembre, mentre in cantina si preserva la naturalità e la naturalezza della maturazione non utilizzando lieviti selezionati. Al termine della macerazione, che si protrae per 25 giorni in vasche a temperatura controllata, la Barbera d’Alba “Bric du Luv” viene lasciata riposare per 16-17 mesi in barriques e tonneaux, prima di sostare e di riequilibrarsi per 6 mesi in bottiglia.

Nasce così la Barbera d’Alba “Bric du Luv” di Ca’ Viola; una Barbera che si presenta con un bel rosso rubino dominato da sfumature violacee intense e cupe; una Barbera che unisce le note fruttate tipiche del vitigno con le singolari note balsamiche e mentolate derivanti dall’affinamento in barriques e tonneaux. In bocca abbiamo una Barbera potente, ampia, vigorosa, di grande struttura e al tempo stesso morbida ed elegante. Una Barbera davvero di qualità che vi consigliamo di tenere nella vostra cantina.

Barbera d'Asti DOCG "Camp du Rouss" Luigi Coppo €23,00

Più Info

Cantina: Luigi Coppo.

Vitigno: esclusivamente Barbera.

Erroneamente la zona di Asti viene fraintesa come produttrice di barbera di medio basso livello. In questo caso questa storica azienda patrimonio dell’Unesco seleziona a mano le migliori uve nei vigneti, vinifica il mosto con frequenti rimontaggi delle bucce conferendo una caratteristica unica al prodotto finito. L’affinamento avviene per 12 mesi in barrique di rovere francese (per l’80% nuove e per il restante 20% di terzo passaggio). Il colore si presenta rosso rubino molto carico. Al naso intensi sentori di frutta matura e spezie. In Bocca è molto fine e suadente, di un’eleganza unica. Ideale con risotti, funghi, carni e arrosti.

Nebbiolo d'Alba “Roccheri” Marchesi di Barolo €35,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Barolo.

Vitigno: esclusivamente Nebbiolo.

Questo nebbiolo unisce corposità e armonia, pienezza fruttata ed eleganza. Il Nebbiolo d’Alba DOC “Roccheri”, della cantina Marchesi di Barolo, offre una bella beva e si attesta su elevati livelli qualitativi. Matura prima in barrique poi in botti grandi, risultando eclettico e versatile ma nel contempo scorrevole e raffinato. Note di degustazione Rosso rubino con leggeri riflessi granata all’occhio. Fragrante, floreale e fruttato il bouquet olfattivo, con ricordi di viola, rosa selvatica e frutti di bosco, che sono seguiti da sfumature vanigliate e speziate. Il palato è equilibrato e armonico, caratterizzato da tannini morbidi e da una buona lunghezza. Abbinamenti Ideale per accompagnare le ricche e saporite pietanze della cucina di terra, è da provare in abbinamento al tacchino al melograno.

Nebbiolo d'Alba "Valmaggiore" Luciano Sandrone €40,00

Più Info

Cantina: Luciano Sandrone.

Vitigno: esclusivamente Nebbiolo.

Viene prodotto da vecchi vigneti nella scoscesa ed assolata collina di Valmaggiore, da sempre considerata la culla dei migliori Nebbioli della sinistra Tanaro. Attraverso una vinificazione tradizionale a temperatura controllata e grazie ad un affinamento in botti di rovere, si ottiene un vino di colore rosso intenso con leggeri riflessi aranciati. Profumo etereo e vinoso dal sapore elegante, morbido ed armonico da cui spicca una leggera tannicità tipica dei grandi nebbioli. Temperatura consigliata 18-20°C.

Langhe Nebbiolo DOC “Ochetti” Renato Ratti €35,00

Più Info

Cantina: Renato Ratti.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo.

Quando struttura fa rima con finezza ecco scorrere nel bicchiere i vini di Renato Ratti; in particolare questo Langhe Nebbiolo DOC “Ochetti” ci avvicina, con i suoi profumi delicati e intensi al contempo, a un vitigno molto caro all’azienda, che gli dedica infatti ben quattro delle nove etichette prodotte annualmente. Le uve, raccolte tra la fine di settembre e la metà di ottobre, fermentano alcolicamente alla temperatura controllata di 30 °C in acciaio; segue poi la fase di affinamento, svolta in botti di rovere francese per 12 mesi. Una bottiglia dal sorso appagante, che merita più di un assaggio.

Langhe Nebbiolo DOC "Giblin" Ca' Viola €35,00

Più Info

Cantina: Ca’ Viola

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo

Il Langhe Nebbiolo DOC “Giblin” di Ca’ Viola rappresenta il presente e il futuro dell’azienda, proiettata nello sviluppo di un “progetto nebbiolo” che ha avuto, proprio nel “Giblin”, il primo, importante tassello. Scattante e, al contempo, austero, è un vino di eccezionale finezza, appagante come pochi altri.

Rosso rubino, con sfumature color granata. Al naso è nitido, di notevole ampiezza e complessità; si esprime con sentori di frutti rossi maturi, note di sottobosco e cenni di spezie. Al palato si rivela elegante, vigoroso, con tannini setosi e ben svolti e lunga persistenza.

"Pomorosso" 2017 Nizza Monferrato DOCG Luigi Coppo €70,00

Più Info

Cantina: Luigi Coppo.

Vitigno: esclusivamente Barbera.

Negli anni ’80 l’azienda Coppo decise di dare una svolta alla produzione di Barbera, diminuendo di molto le rese in vigna e introducendo l’utilizzo delle barriques per la fase di maturazione; la famiglia voleva rendere questo vitigno più nobile, facendolo conoscere con punte di eccellenza che non lo relegassero più ad un consumo prettamente regionale. Fu allora, più precisamente nel 1984, che nacque il “Pomorosso”, Barbera d’Asti DOCG prodotta solo in alcune annate, che sin da subito si è posta al vertice qualitativo della produzione aziendale, affermandosi come un’etichetta pioniera del nuovo percorso intrapreso dalla Barbera. Da allora la storia del “Pomorosso” è piena di successi e di riconoscimenti. Un vino con una finezza e un’eleganza unica, le cui uve macerano a contatto con le bucce svolgendo la malolattica, per poi affinare per 14 mesi in barriques. Una bottiglia che, una volta stappata, racconta la magnifica e intrigante storia della Barbera: assolutamente da non perdere! NOTE DI DEGUSTAZIONE: Nel calice si presenta con un colore rosso rubino brillante. I profumi al naso richiamano sensazioni fruttate di ribes, more e ciliegie, che si alternano a leggere sensazioni floreali e speziate. Al palato è ricco, di corpo, equilibrato, con una nota fresca molto interessante. Chiude con un finale persistente. ABBINAMENTI: Ottimo a tutto pasto, in accompagnamento a pietanze cucinate con preparazioni abbastanza elaborate. Perfetto con la selvaggina, grigliate di carne rossa e con formaggi stagionati. Dà il meglio di sé con il filetto di manzo lardellato.

Barbaresco DOCG Riserva "Rio Sordo" Cascina Bruciata €70,00

Più Info

Cantina: Casina Bruciata.

Vitigno: esclusivamente Nebbiolo.

Il Barbaresco Rio Sordo Riserva è ottenuto con un’accurata cernita delle uve dell’azienda, grazie alle quali si ottiene un grande vino rosso dalla personalità unica. Questa Riserva nasce dalla volontà di presentare un vino che esalti l‘aristocratica eleganza di questo vitigno, attraverso un invecchiamento più lungo che gli consente di raggiungere un perfetto equilibrio. Da sempre le uve del Cru Rio Sordo sono ambite perché apportano ai vini un carattere balsamico inconfondibile, di grande personalità. Questa Riserva unisce alle note di eucalipto e frutti di bosco, sentori speziati di liquirizia e tabacco. In bocca è pieno, suadente, con una trama tannica fitta e di grande avvolgenza. È un vino di grande importanza che ben si accompagna a carni rosse, selvaggina e formaggi a pasta dura ben stagionati.

Barbaresco DOCG "Martinenga" 2017 Marchesi di Grèsy €81,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Grèsy.

Uvaggio: esclusivamente nebbiolo.

Il Barbaresco DOCG “Martinenga” dei Marchesi di Grèsy è un vino importante, in cui l’indole elegante la si deve al vigneto; quest’ultimo, infatti, che dà anche il nome al vino, sorge all’interno di uno splendido anfiteatro naturale che si affaccia a sud sulle colline di Barbaresco e, a ovest, sul fiume Tanaro: la perfetta esposizione, la complessità microclimatica e la particolare conformazione del terreno donano al vino un’armonia senza pari. In definitiva, il “Martinenga” è un Rosso di grande razza, a cui è impossibile rinunciare.

Barbaresco DOCG "Martinenga - Gaiun" 2013 Marchesi di Grèsy €110,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Grèsy.

Uvaggio: esclusivamente nebbiolo.

Situato nel cuore del comune di Barbaresco, il vigneto Gaiun è parte di Martinenga ed è posizionato a ovest dell’anfiteatro naturale che si affaccia sulle colline circostanti. Nato nel 1982, è prodotto solo nelle migliori annate e il suo gusto internazionale, dovuto all’affinamento in piccole botti di legno francese, gli ha assicurato, negli anni, notevoli successi. Vino di grande struttura, si distingue per classe ed eleganza.

Barbaresco “Vintage 2003” Marchesi di Barolo €90,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Barolo.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo.

Dopo una piccola pausa con la vendemmia 2002, definita buona, ritorniamo a livelli eccelsi con il millesimo 2003. Le condizioni climatiche veramente particolari, ma più che ottimali, hanno prodotto una vendemmia che ha dell’incredibile. Ad un germogliamento leggermente tardivo, (di circa 15 giorni) dovuto alle piogge ed al freddo di inizio primavera, è seguita un’estate particolarmente calda e asciutta che ha portato ad un anticipo dell’invaiatura per tutte le varietà coltivate. Nei primi giorni di settembre abbiamo assistito ad un cambiamento delle condizioni meteorologiche che, pur mantenendosi improntate al bel tempo, hanno registrato un generale e repentino abbassamento delle temperature, condizioni che si sono mantenute, opportunamente intervallate da alcune precipitazioni di modesta entità. La vendemmia del Nebbiolo è stata ultimata nella prima quindicina del mese di settembre, e i risultati in cantina indicano che ci troviamo di fronte a vini di grandi potenzialità, con ottimi valori alcolici, acidità equilibrate e colori molto intensi. Il bel tempo e l’eccellente sanità delle uve hanno consentito una raccolta senza affanni delle uve dove la maturazione era giunta al punto ottimale. I vini, di conseguenza, risultano molto ricchi di colore ed estratto, con un’acidità equilibrata in corrispondenza delle elevate gradazioni alcoliche ed una notevole capacità di invecchiamento. Possiamo quindi considerare l’annata 2003 come vendemmia ECCEZIONALE.

Barolo “Sarmassa” 2014 Marchesi di Barolo €90,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Barolo
Vitigno: esclusivamente Nebbiolo
Zona di produzione: Sarmassa è esposta a Sud-Est, su un fianco di collina di buona pendenza. Qui, nonostante l’area circostante sia geologicamente di epoca Tortoniana, il terreno, anche per la pendenza del suolo che ne ha provocato un abbondante dilavamento, ha caratteristiche tipiche dei suoli del periodo Elveziano: prevalentemente calcareo-argilloso molto compatto ed una percentuale di scheletro (sassi) veramente notevole. L’alta presenza di sassi, associata all’argilla, limita la vegetazione del vitigno nebbiolo e predispone le viti a risentire prontamente delle variazioni climatiche, favorendo la perfetta maturazione dei grappoli. Mappato al foglio 9 del comune di Barolo, particelle 104, 149, 157, 303. Coltivazione del vigneto Controspalliera Guyot con una densità di circa 4.000 ceppi per ettaro. Vinificazione L’uva, appena raccolta, giunge in cantina integra e viene rapidamente pigiata e diraspata delicatamente per estrarre dalla buccia e dalla zona più esterna dell’acino solo le frazioni più nobili ed aromatiche. La fermentazione, a temperatura controllata, avviene in vasche termo condizionate. La macerazione dura 10 giorni, durante i quali vengono effettuati periodici rimontaggi così da permettere al mosto di appropriarsi di tutti gli oligoelementi presenti nelle bucce e di estrarne delicatamente il materiale colorante. La svinatura avviene solo quando tutto lo zucchero si è trasformato in alcol. Travasato in tini di cemento vetrificato, appositamente realizzati con un isolamento in sughero, il vino mantiene a lungo la temperatura post-fermentativa di circa 22° C. In questo modo la fermentazione malolattica si avvia e termina spontaneamente nei due mesi successivi. Affinamento Una parte del vino viene affinata per circa due anni in botti di Rovere di Slavonia da 30 e 35 ettolitri. La restante parte viene affinata in piccoli fusti, da 225 litri, di Rovere francese caratterizzate da una tostatura medio-forte. Il vigneto ritrova la sua unità con l’assemblaggio nelle tradizionali botti di rovere di grande dimensione e completa il suo affinamento in bottiglia prima di essere messo in commercio. Il Barolo Sarmassa raggiunge la maturità dopo 8 anni dalla vendemmia e il plateau di maturazione è compreso fra i 8 e i 30 anni. Il vino è, quindi, molto strutturato, colorato, tannico e longevo. Caratteri organolettici Colore rosso granato deciso. Profumo intenso con netto sentore di rosa di macchia, vaniglia, liquirizia e spezie. Sfumata la resina di pino ed il tabacco. Gusto pieno ed elegante, di buon corpo, con tannino in evidenza. Gradevoli sono lo speziato e la nota boisé che si fondono perfettamente. Abbinamenti gastronomici Si accompagna perfettamente alle tradizionali paste all’uovo langarole, Tajarin e ravioli del plin; con gli arrosti, bolliti, brasati e con la selvaggina. E’ compagno ideale dei caprini e dei formaggi a pasta dura stagionati.

Barolo Sarmassa DOCG "Edizione 10 Anni" 2010 Marchesi di Barolo €130,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Barolo.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo.

Come per tutte i grandi vini il segreto è il tempo: ecco perché il Barolo Sarmassa Limited Edition 2010 esce dopo 10 anni dalla vendemmia, e per un’annata così ne valeva davvero la pena. Il cru della collina di Sarmassa ha goduto al massimo delle peculiarità del 2010, che ha visto un inverno rigido con abbondanti nevicate, una primavera regolare e un’estate con importanti escursioni termiche fra giorno e notte. Tutto ciò, insieme alle caratteristiche del terreno in cui è elevata la presenza di rocce e sassi, ha contribuito a creare delle uve perfette, come pochissime volte capita negli anni. Il risultato è un Barolo unico, che matura lentamente, prima in botti di rovere e poi in bottiglia, ed esprime al massimo quello che il Nebbiolo può fare in questo territorio: struttura, complessità, eleganza e una vita lunghissima davanti.

Barolo DOCG “Marcenasco” Renato Ratti €66,00

Più Info

Cantina: Renato Ratti

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo

Quando si pensa alla cantina Renato Ratti, non si può non ricordare il “Marcenasco”, primo esempio di vinificazione di un singolo cru di Barolo DOCG in tutto il Piemonte, nel lontano 1965. Un prodotto sempre al top dell’intera gamma aziendale, dove i profumi, variegati e concentrati, aprono a un sorso sì muscolare, ma sempre in perfetto equilibrio. Le uve di nebbiolo fermentano alcolicamente alla temperatura controllata di 30 °C in acciaio; segue poi la fase di affinamento, svolta in botti di rovere di diverse capacità per 24 mesi. Un grande rosso che sfida lo scorrere del tempo.

Barolo DOCG "Conca" 2016 Renato Ratti €120,00

Più Info

Cantina: Renato Ratti.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo.

Dalla vinificazione in purezza di uve di Nebbiolo sapientemente allevate entro gli ambiti aziendali della cantina Ratti, rinomata cantina del Piemonte che opera nell’area di Alba. Territorio a forte vocazione vitivinicola. La vendemmia avviene a fine settembre inizio di ottobre per garantire alle uve di Nebbiolo il giusto grado di maturazione. La Vinificazione successiva prevede invece una diraspa-pigiatura ed una successiva fermentazione alcolica a temperatura controllata di circa 30°C. La durata media della macerazione si estende per circa 7 – 10 giorni; poi la fermentazione malolattica in Novembre viene completamente svolta in legno. L’affinamento di circa due anni si sviluppa in barriques di rovere francese e botte di 25 ettolitri.

Barolo DOCG "Aleste" 2014 Luciano Sandrone €140,00

Più Info

Cantina: Luciano Sandrone.

Vitigno: esclusivamente Nebbiolo.

ALESTE è la continuità naturale del primo vino di Luciano, il Cannubi Boschis. Scelta coraggiosa omaggiata alle giovani generazioni di famiglia (ALEssia e STEfano). Dal lontano 1985 Luciano ha sempre creduto nell’unicità della collina Cannubi esprimendolo in una vinificazione separata. Questo vino rende dunque omaggio alla ricchezza ed eleganza di un vigneto eccezionale nel cuore del Barolo. Colore granato con profumi eleganti, tratteggiati, poi polposi e intensi. Al naso sentori di mora, mandorla, liquirizia, tabacco, viola e cioccolato. In bocca ghiotto e pregiato, morbido e preciso. Corpo pieno ma fuso a un tannino morbido e felpato, che spinge verso una chiusura lunghissima e sinuosa. Potenziale invecchiamento 40 anni. La storia di Luciano Sandrone inizia negli anni ’70 nel garage di casa e da allora viene portata avanti con cuore, impegno e tanta accortezza in ogni dettaglio. Semplicemente così è nata la filosofia di casa Sandrone. Oggi come allora, ma con radici più solide, continua a fare bene il proprio lavoro. Nel 1977 Luciano acquista una prima parte di Cannubi Boschis nella collina che è riconosciuta da tutti come la culla del Barolo. Un vigneto tra i migliori per esprimere la potenzialità del Nebbiolo pensato per un Barolo di distinzione. Alla fine degli anni ’80 l’alta qualità dei vini di Luciano attira l’attenzione di giornalisti di fama internazionale. Il Barolo Cannubi Boschis 1989 riceve così 97/100 sulla guida di Robert Parker, lo stesso che premiò l’annata 1990 con i 100/100! Con la vendemmia 1990 nasce il Barolo Le Vigne e negli anni successivi entrarono nello staff aziendale il fratello Luca e la figlia Barbara, da subito alla ricerca della qualità massima. L’attuale gamma, composta da 5 etichette, è stata finalizzata nel 1994 con la nascita del Valmaggiore. Un vino ambizioso e di grande cuore, che nasce nel Roero dallo storico impervio vigneto, ovviamente da uve Nebbiolo in purezza. Nel 2017 il Barolo Cannubi Boschis diventa ALESTE. Una scelta coraggiosa e sensibile di Luciano a omaggio delle nuove generazioni di famiglia. ALESTE è infatti l’unione dei nomi di battesimo di ALEssia e STEfano, figli di Barbara, nipoti di Luciano.

Barolo DOCG "Cannubi Boschis" 2011 Luciano Sandrone €160,00

Più Info

Cantina: Luciano Sandrone

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo

Proviene dalla sottozona Boschis appartenente al celebre cru Cannubi. Il Barolo Cannubi Boschis DOCG, prodotto da Sandrone, nasce da una soffice pigiatura delle uve e fermenta eseguendo una macerazione sulle bucce per almeno due settimane. In seguito, matura per due anni in tonneau di rovere e si affina per 18 mesi in bottiglia. È un vino che non necessita di presentazioni, ma più che altro è un vino che, quando incontra l’annata dalle condizioni climatiche ideali, gode di uno stato di grazia senza eguali. Favoloso.

Barolo DOCG "Sottocastello di Novello" 2016 Ca' Viola €90,00

Più Info

Cantina: Ca’ Viola

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo

Il Barolo DOCG “Sottocastello di Novello” è, nell’azienda Ca’ Viola, l’ultimo nato e rappresenta, per i suoi produttori, il coronamento di un percorso. Prodotto a partire da uve provenienti dal cru di Sottocastello e affinato in botte grande per 36 mesi, è un Barolo di grande qualità, energico, austero e ammaliante, in grado di regalare, all’assaggio, un raro piacere.

Rosso rubino, con riflessi aranciati. Al naso si esprime con note balsamiche e speziate, richiami al sottobosco, cenni mentolati ed eterei e ricordi di cioccolato e tabacco. Al palato si rivela elegante, complesso, di struttura ricca e densa, armonico e lungamente persistente.

Barolo "Vite Talin" (2013 1° annata) Luciano Sandrone €750,00

Più Info

Cantina: Luciano Sandrone.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo.

Una vigna, affacciata sul castello di Barolo e coltivata a vecchi e nodosi ceppi di Nebbiolo, offre nel 1987 a Luciano i suoi primi frutti. L’appezzamento ha una lunga storia: il vecchio proprietario, un certo Natale, conosciuto meglio come Talin, dopo tanti anni di lavoro appassionato lo affitta a Luciano. Un atto di fiducia verso un giovane curioso e meritevole di accogliere il testimone. Alla continua ricerca di raffinatezza in vigna, Luciano si fa stupire. Tra i filari, nota una vite di Nebbiolo dai caratteri particolari. Sui tralci porta grappoli spargoli e piccoli, con acini di dimensioni inferiori alla norma e dal colore blu scuro, assai pruinosi. Non è la diversità a spaventare. Quella pianta possiede caratteri unici: vegetazione più contenuta e una vigoria inferiore alle altre, foglie frastagliate e spesse, produzione modesta di acini e grappoli dalle dimensioni ridotte. Tratti, però, stabili nel tempo. Luciano segna la pianta per poterla continuare ad osservare. Ci sono voluti 25 anni di esperimenti, prove e valutazioni. Nel 2019, dopo sei anni di affinamento, viene rilasciata la prima bottiglia di Barolo Vite Talin dell’annata 2013: un vino nato e destinato ad essere così come era stato immaginato da Luciano. “Vite” in onore di quella pianta così singolare e “Talin” per celebrare l’anziano proprietario della vigna, lo stesso Talin che credette nell’abilità, nella pazienza e nell’umiltà enoica di Luciano. Vinificato in tino di legno, maturato per due anni in tonneaux di rovere francese e poi per 12 mesi nelle grandi botti, affinato per tre anni in bottiglia; Vite Talin è un vino ricco, prezioso, adatto al lungo invecchiamento, dal colore granato intenso e impeccabile, dal profumo ampio e variegato, al momento profuso soprattutto di sentori fruttati e floreali, mentre quelli speziati sono appena accennati. Grande è la struttura, con una sostanziosa potenza, anche tannica, che ribadisce la grande propensione del vino alla longevità. La stessa etichetta mostra le specifiche e le unicità di Vite Talin: un vino in cui l’uva risplende più intensamente del territorio.

***

Toscana

"Le Difese" Toscana IGT Tenuta San Guido €36,00

Più Info

Cantina: Tenuta San Guido.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 70%, Sangiovese 30%

Questo blend di cabernet sauvignon e di sangiovese si è dimostrato negli anni grande vino rosso, sensazionale per costanza qualitativa ed affidabilità. Una bottiglia capace di esaltarsi a tavola e di raccontare perfettamente tanto l’annata quanto il territorio in cui viene prodotta.

"Guidalberto" Toscana IGT Tenuta San Guido €55,00

Più Info

Cantina: Tenuta San Guido.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 60%, Merlot 40%

Il Guidalberto di Tenuta San Guido è un grande vino rosso classificato come Toscana IGT. Viene prodotto dalla Tenuta San Guido in Toscana, nelle splendide campagne di Bolgheri. Qui, il clima mitigato dalla vicinanza al mare e le colline che proteggono i vigneti dai venti, sono determinanti per ottenere uve sane e con una corretta maturazione. Il vino Guidalberto Tenuta San Guido viene prodotto utilizzando per il 60% uve Cabernet Sauvignon e per il 40% uve Merlot. Questi vitigni di origine francese, diffusi ormai in tutto il mondo, hanno trovato in questa parte della Toscana le condizioni per esprimersi al meglio, dando vita ad un vino eccezionale, ben strutturato ed equilibrato, con una grande capacità di invecchiamento. La vendemmia viene fatta nel corso del mese di settembre. La fermentazione avviene in contenitori di acciaio, mentre l’affinamento inizia nelle barriques di legno e si completa in bottiglia. Questo vino che si distingue per intensità, eleganza e persistenza esalterà al meglio le caratteristiche delle portate principali. E’ un vino elegante e intenso, nato dal desiderio di produrre un vino più giovane del Sassicaia, aggiugendo anche uve Merlot. Dopo un affinamento di 15 mesi in barrique, si esprime in un bouquet di frutti di bosco, caffè, spezie e macchia mediterranea. Al sorso è fruttato, pieno, solido e persistente. Dotato di grande equilibrio, ha un’ottima capacità di invecchiamento.

“Cavaliere” Toscana Rosso IGT Michele Satta €60,00

Più Info

Cantina: Michele Satta.

Uvaggio: esclusivamente Sangiovese.

Poteva mancare nella linea di Michele Satta un’etichetta che rendesse il giusto merito all’uva a bacca rossa simbolo della viticoltura toscana nel mondo, ovvero il sangiovese? Ovviamente no, e allora ecco il “Cavaliere”, Rosso IGT elegante e nobile, lavorato in vigna con estrema attenzione per portare le doti migliori del sangiovese al sorso finale. L’uva è raccolta a mano, e il mosto ottenuto dalla pressatura degli acini migliori fermenta spontaneamente grazie alla presenza di lieviti indigeni, macerando per oltre 2 settimane. La maturazione si protrae per una durata di 24 mesi, e si svolge in barrique non nuove. Una bottiglia che è ormai riconosciuta come una delle espressioni più interessanti di sangiovese in tutta la Toscana.

"Tignanello" Toscana Rosso IGT Marchesi Antinori 2018 €120,00

Più Info

Cantina: Marchesi Antinori.

Uvaggio: Sangiovese 80%, Cabernet Franc 5%, Cabernet Sauvignon 15%

Un vero e proprio mito, un rosso che ha fatto la storia del vino italiano. Il primo Sangiovese ad essere affinato in barrique, il primo vino moderno assemblato con varietà non tradizionali, tra i primi rossi del Chianti a non comprendere nel suo assemblaggio uve bianche. Una pietra miliare che anno dopo anno continua a stupire gli appassionati di tutto il mondo. Prodotto da un’attenta selezione di sangiovese, oltre l’80%, cabernet sauvignon e cabernet franc, dopo una maturazione in barrique di 12 mesi circa, riposa in bottiglia per un ulteriore anno di affinamento.

"I Sodi di San Niccolò" Toscana Rosso IGT Castellare di Castellina €120,00

Più Info

Cantina: Castellare di Castellina

Uvaggio: Sangiovese 85%, Malvasia Nera 15%

Portabandiera di Castellare di Castellina, I Sodi di San Niccolò è stato per ben due volte nella Top 100 di Wine Spectator. Orgoglio della cantina, rappresenta la più alta espressione del sangiovese del Chianti Classico affiancato da una piccola quota di malvasia nera, altra varietà tradizionale della zona. Vinificato in acciaio e lasciato maturare in barrique per un periodo che può arrivare fino a 30 mesi, nel bicchiere si svela con intensità e grazia, con armonia e infinita eleganza. Ottimo anche dopo moltissimi anni dalla vendemmia.

Rosso rubino intenso con riflessi granati. Al naso esprime ricchezza e intensità grazie a belle note fruttate e lievemente speziate, balsamiche e floreali. Al palato è centrato, succoso, fine e completo. Chiude con un finale vibrante e persistente.

Syrah Toscana Rosso IGT Michele Satta €48,00

Più Info

Cantina: Michele Satta.

Uvaggio: esclusivamente Syrah.

Questo “Syrah” è un Rosso toscano dai profumi al naso profondi e complessi, nato da una duplice volontà di Michele Satta: da un lato rappresentare la complessità aromatica tipica del terroir mediterraneo della Maremma toscana, dall’altro una personale ricerca nel dare origine a una bottiglia ispirata dai grandi rossi francesi prodotti nella zona del Rodano. Il mosto fermenta spontaneamente in botti di rovere, e la malolattica si svolge durante il mese di Novembre. Il vino rimane a maturare in barrique di secondo, terzo e quarto passaggio per 12 mesi, per poi affinare ulteriormente in vetro per un anno dopo le operazioni di imbottigliamento. Un Toscana IGT da assaporare con gusto e attenzione, sino all’ultima goccia.

"Saffredi" Toscana IGT Fattoria Le Pupille 2018 €95,00

Più Info

Cantina: Le Pupille.

Vitigno: 60% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 10% Petit Verdot.

Vino mitico, il “Saffredi” nasce nel 1987 dal vigneto impiantato alcuni anni prima dal mentore di Elisabetta e dal suo caro amico e famoso enologo Giacomo Tachis. Fredi, da cui il nome, non ha mai potuto assaggiare i frutti della sua vigna, questo è il motivo che ha portato Elisabetta a dedicare questa etichetta al nonno delle sue figlie. Frutto di un sapiente assemblaggio di cabernet sauvignon, merlot e petit verdot, il Maremma Toscana Rosso IGT “Saffredi” della Fattoria Le Pupille è vino che viene lasciato maturare per circa 18 mesi in barrique di primo e secondo passaggio

“Solaia” 2015 Toscana Rosso IGT – Marchesi Antinori (100/100 Punti R. Parker) €500,00

Più Info

Cantina: Marchesi Antinori.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 75%, Sangiovese 20%, Cabernet Franc 5%

Dallo spicchio più assolato della collina di Tignanello e dal suo migliore appezzamento. Il resto è passione, cura, attenzione e ricerca. È così che nasce “Solaia”, prodotto con le più selezionate uve di cabernet sauvignon, cabernet franc e sangiovese dell’omonimo vigneto. Un vino mitico, forse il Supertuscan più famoso al mondo, un rosso che viene affinato in barrique per 12 mesi circa e per un ulteriore anno in bottiglia prima della sua commercializzazione. Un rosso profondo ed elegante, capace di una longevità sorpredente.

Morellino di Scansano DOCG "San Giuseppe" Mantellassi €18,00

Più Info

Cantina: Mantellassi.

Uvaggio: Sangiovese 85% – Cabernet Sauvignon 10% – Ciliegiolo 5%

Il Podere San Giuseppe, un vecchio casale in pietra nella Fattoria Mantellassi, ha dato il nome a questa selezione di Morellino di Scansano DOCG. Nel Gennaio successivo alla vendemmia vengono selezionate le partite migliori del Morellino, prodotto nell’annata, e passate in piccole botti di rovere francese per circa sei mesi. Dopo un affinamento di alcuni mesi in bottiglia, il vino presenta ottime caratteristiche organolettiche: un profumo vinoso fine ed eccellente, morbido ed equilibrato ed una sensazione di freschezza e di gradevolezza nel gusto.

Morellino di Scansano Riserva DOCG Fattoria Le Pupille €25,00

Più Info

Cantina: Fattoria Le Pupille.

Vitigno: Sangiovese 90%, Cabernet Sauvignon 10%

Il Morellino di Scansano Riserva della Fattoria Le Pupille è un vino rosso vellutato ed intenso dal colore rubino con sfumature granato. Si apre con profumi di frutti di bosco, prugne, chiodi di garofano, spezie e note balsamiche. Il sorso è caldo, morbido, pulito, corposo e con tannini fini ed eleganti. Matura 12 mesi in botti piccole di Rovere.

“Il Bruciato” Guado al Tasso - Antinori Bolgheri DOC €35,00

Più Info

Cantina: Guado al Tasso – Antinori.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 50%, Merlot 30%, Syrah 20%

Il Bolgheri Rosso “Il Bruciato” di Guado al Tasso è un vino rosso corposo e intenso, affinato per 12 mesi in barrique. Si tratta di una delle espressioni più famose e blasonate al mondo, da sempre apprezzato per le le sue impeccabili qualità. Tonalità calde e setose lasciano emergere sentori pieni di frutta di bosco, bacche rosse, erbe e spezie balsamiche.

Bolgheri Rosso DOC Michele Satta €26,00

Più Info

Cantina: Michele Satta.

Uvaggio: Sangiovese 30%, Cabernet Sauvignon 30%, Merlot 10%, Syrah 20%, Teroldego 10%

Questo Bolgheri Rosso è un’ode al terroir di provenienza, un vino nato nella mente di Michele Satta all’inizio del progetto “Bolgheri” con l’obiettivo di dare vita a un rosso di carattere e piacevolezza. Il mosto viene lavorato separatamente per ogni uva utilizzata – sangiovese, cabernet sauvignon, merlot, syrah e teroldego -, fermentando in vasche d’acciaio spontaneamente, grazie alla presenza di lieviti indigeni. La malolattica si svolge in Novembre, e poi si assembla il taglio per procedere con l’affinamento, che ha una durata di 12 mesi ed è svolto sia in grandi botti di rovere sia in barrique di 3,4 e 5 anni. Un’etichetta nata da attenzioni antiche e da una dedizione totalmente artigianale alla cura del vigneto, tipica del modo di lavorare di Michele.

"Piastraia" Bolgheri Superiore DOC Michele Satta €46,00

Più Info

Cantina: Michele Satta.

Uvaggio: Sangiovese 25%, Cabernet Sauvignon 25%, Merlot 25%, Syrah 25%

Un Bolgheri Superiore da uve Cabernet, Merlot, Syrah e Sangiovese in percentuali uguali provenienti da vigneti di oltre 20 anni. Di colore rosso rubino carico, ha profumi di frutta rossa estiva con fragranti note di mora e mirtillo. Sensazioni di erba verde estiva e fieno. In bocca si nota l’esplosiva corrispondenza con la frutta percepita al naso, grande profondità di note sempre vive che danno piacevolezza di beva. Vinificazione: separata di ogni varietà in piccoli tini di quercia; follatura per oltre 20 giorni. Dopo la svina il vino passa in barriques e nelle botti di fermentazione.

Ornellaia 2014 Bolgheri Superiore DOC "L'essenza" €350,00

Più Info

Cantina: Ornellaia.

Uvaggio: 34% Cabernet Sauvignon, 32% Merlot, 14% Cabernet Franc, 20% Petit Verdot.

Il desiderio di esprimere le eccezionali qualità della tenuta è stato fin dal principio alla base della filosofia di Ornellaia. Ornellaia è un cuvée di Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot, espressione fedele di un terroir unico da sempre in armonia con la natura. L’annata 2014 rimarrà nella storia come une delle più particolari nella memoria di Ornellaia. Un inverno caldo e piovoso è stato seguito da una primavera mite e asciutta che ha permesso un normale sviluppo vegetativo con una fioritura puntuale e regolare. Dopo il mese di luglio nella norma, Agosto è stato piovoso e freddo creando condizioni molto difficili per la maturazione dell’uva e incrementando fortemente la pressione di malattie. Il meticoloso lavoro in vigna, operando sfogliature e trattamenti durante tutto il mese di Agosto ha comunque permesso di mantenere un ottimo stato sanitario delle uve, permettendo ad esse di arrivare sane a settembre e ottobre. Questi due mesi hanno visto delle condizioni perfette con tempo prevalentemente soleggiato e asciutto con ottime condizioni per la maturazione. In fase di raccolta è stata fondamentale la meticolosa selezione dei grappoli, sia in campo – dove in alcuni vigneti abbiamo operato fino a tre passaggi di vendemmia, sia sul tavolo di cernita, così da riempire le vasche soltanto con grappoli perfettamente sani e pienamente maturi. Il 2014 rappresenta una delle vendemmie più lunghe e tardive in Ornellaia, con i primi Merlot raccolti dal 6 Settembre, ma una grande parte dei vigneti storici – compresi alcuni Merlot – vendemmiati a Ottobre. La conclusione della vendemmia il 22 Ottobre è stata la più tardiva di sempre. La raccolta è avvenuta a mano in cassette da 15 kg ed i grappoli sono stati selezionati su doppio tavolo di cernita prima e dopo la diraspatura e sottoposti al termine ad una pigiatura soffice. Ogni varietà e ogni parcella è stata vinificata separatamente. La fermentazione alcolica ha avuto luogo in tini di acciaio inox a temperature tra 26-30°C per una settimana alla quale è seguita la macerazione per un totale di circa 10-15 giorni. La fermentazione malolattica si è svolta principalmente in barriques di rovere (70% nuove e 30% di secondo passaggio). Il vino è rimasto in barriques nella cantina di Ornellaia a temperatura controllata per un periodo di circa 18 mesi. Dopo i primi 12 mesi è stato effettuato l’assemblaggio e quindi reintrodotto nelle barriques dove ha trascorso altri 6 mesi. Il vino rimane in bottiglia per altri 12 mesi prima dell’introduzione sul mercato.

Sassicaia Bolgheri DOC 2016 (100/100 Punti R.Parker) Tenuta San Guido €500,00

Più Info

Cantina: Tenuta San Guido.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 85%, Cabernet Franc 15%

Il Sassicaia di Tenuta San Guido di Mario Incisa della Rocchetta è il vino che ha cambiato le sorti della zona di Bolgheri, dando inizio alla fama del Bolgheri DOC e, per il terroir unico al mondo, è l’unico vino ad avere una propria denominazione: la Bolgheri Sassicaia DOC. L’annata 2016 del Sassicaia, appena uscita e già premiata con 100/100 da Robert Parker, si può definire perfetta: le condizioni sono state eccezionali per la maturazione delle uve e hanno regalato un’annata al di sopra di ogni aspettativa anche della stessa Tenuta San Guido. Si tratta di un vino paragonabile al mitico Sassicaia 1985, definito “un vino leggendario” da Decanter e “il miglior vino del secolo” secondo Robert Parker, e venduto all’asta nel 2015 da Sotheby’s a New York a più di 2400€ a bottiglia. Il Sassicaia 2016, affinato per 24 mesi in legno, è un vino dall’elegante rosso rubino intenso e da una struttura e una complessità senza pari. Sassicaia 2016: non un semplice un vino da collezione, ma una leggenda in bottiglia.

Sassicaia Bolgheri DOC 2017 Tenuta San Guido €350,00

Più Info

Cantina: Tenuta San Guido.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 85%, Cabernet Franc 15%

Sassicaia è senza dubbio uno dei più celebri vini italiani nel mondo. Proviene da un vigneto di 75 ettari particolarmente vocato, in cui le parcelle presentano caratteristiche differenti, con formazioni calcaree e un alto contenuto sassoso, particolarità da cui deriva probabilmente il toponimo “sassicaia”. L’esposizione dei terreni è ad ovest e sud-ovest. La fermentazione avviene in acciaio, a temperatura controllata, con macerazione sulle bucce di circa 10 giorni. L’affinamento del Bolgheri Sassicaia DOC della Tenuta San Guido si svolge in barrique di rovere francese, per 24 mesi, con successiva sosta in bottiglia.

Sassicaia Bolgheri DOC 2018 Tenuta San Guido €300,00

Più Info

Cantina: Tenuta San Guido.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 85%, Cabernet Franc 15%

Sassicaia è senza dubbio uno dei più celebri vini italiani nel mondo. Proviene da un vigneto di 75 ettari particolarmente vocato, in cui le parcelle presentano caratteristiche differenti, con formazioni calcaree e un alto contenuto sassoso, particolarità da cui deriva probabilmente il toponimo “sassicaia”. L’esposizione dei terreni è ad ovest e sud-ovest. La fermentazione avviene in acciaio, a temperatura controllata, con macerazione sulle bucce di circa 10 giorni. L’affinamento del Bolgheri Sassicaia DOC della Tenuta San Guido si svolge in barrique di rovere francese, per 24 mesi, con successiva sosta in bottiglia.

Chianti Classico DOCG “Peppoli” Marchesi Antinori €22,00

Più Info

Cantina: Marchesi Antinori.

Uvaggio: Sangiovese 90%, Merlot e Syrah 10%

È nel cuore del Chianti Classico che si trova Pèppoli, un luogo ricco di fascino dove trovano dimora circa 50 ettari coltivati con le tipiche varietà della zona. Il Chianti Classico della Tenuta nasce nel 1988 con la prima annata 1985 e rappresenta la combinazione di un vino complesso, ben strutturato ma con un carattere fruttato, pieno di aromi. Questo stile di vino è reso possibile grazie ad un microclima unico: i vigneti sono infatti piantati in una vallata particolarmente favorevole e su terreni ricchi in minerali, che sono ideali per la coltivazione di un sangiovese pieno di vitalità e di carattere fruttato, caratteristiche amplificate da una maturazione sia in botti di rovere francese che in barrique di rovere americano.

Chianti Classico Riserva DOCG "Badia a Passignano" Marchesi Antinori €48,00

Più Info

Cantina: Antinori.

Uvaggio: esclusivamente Sangiovese.

Il Chianti Classico Riserva DOCG “Gran Selezione” di Antinori nasce, esclusivamente, da una selezione delle migliori uve di proprietà ed è un rosso che rappresenta una delle eccellenze della produzione. Maturato in legno, è un vino di peculiare intensità, complesso e splendidamente equilibrato.

Chianti Classico DOCG Querciabella €36,00

Più Info

Cantina: Querciabella.

Vitigno: Sangiovese 95%, Cabernet Sauvignon 5%

Il Chianti Classico Querciabella dell’omonima azienda nasce in vigneti situati nelle zone di Greve in Chianti. È realizzato in prevalenza con uve Sangiovese e con uve Cabernet Sauvignon, selezionate e raccolte manualmente a fine settembre. La fermentazione avviene in vasche d’acciaio inox a temperatura controllata con una macerazione di 12 giorni. Successivamente il vino affina in barriques e in tonneaux prima di essere imbottigliato. ll Querciabella è caratterizzato da un colore rosso rubino intenso. Al naso presenta sentori di frutti di bosco e ciliegie. Al palato offre un sapore concentrato di ciliegie con un accenno di anice stellato. Perfetto per accompagnare carni rosse alla brace, è ideale in abbinamento con selvaggina e formaggi.

Chianti Classico Riserva DOCG Querciabella €48,00

Più Info

Cantina: Querciabella.

Vitigno: esclusivamente Sangiovese.

Il Chianti Classico Riserva Querciabella dell’omonima azienda nasce nei vigneti situati nel cuore delle colline del Chianti. È prodotto esclusivamente con uve Sangiovese, raccolte interamente a mano nel mese di settembre. Il vino affina in botti di rovere per 14-16 mesi prima dell’imbottigliamento. Il Chianti Classico Riserva Querciabella è un vino vegano che non prevede nelle fasi di vinificazione alcun prodotto di origine animale. ll Chianti Classico Riserva Querciabella è caratterizzato da un colore rosso rubino. Al naso si apre con eleganti sentori di frutti di bosco e prugne. Al palato risulta piacevolmente fruttato, con tannini decisi ma gentili, che esaltano sensazioni speziate. Il vino presenta un finale persistente, di grande freschezza e sapidità. Perfetto per accompagnare primi piatti a base di ragù di carne, è ideale in abbinamento affettati e salumi.

Chianti Classico DOCG Castellare di Castellina €26,00

Più Info

Cantina: Castellare di Castellina

Uvaggio: Sangiovese 95%, Canaiolo 5%

Il Chianti Classico di Castellare è un vino rosso che rivendica con orgoglio le proprie origini, un vino che ha l’anima e il calore della Toscana più autentica. La cantina Castellare non ha certo bisogno di presentazioni: i Sodi di San Niccolò sono famosi in tutto il mondo e rappresentano l’eccellenza del made in Italy riconosciuta e affermata al di fuori dei nostri confini. Le sue etichette sono ormai riconosciute ovunque, con le varie specie di uccelli ivi rappresentate, a sottolineare la grande importanza che questa cantina, nel cuore del Chianti Classico, dà all’ecosistema in cui si trova, ricco di boschi e uliveti.

Castellare di Castellina Chianti Classico è costituito per il 95% da uve Sangiovese e per il 5% da Canaiolo: un’impronta fortemente toscana di vitigni prettamente autoctoni. I vigneti sono dislocati sulle colline di Castellina in Chianti, a un’altitudine di 350-400 metri sul livello del mare e con un terreno principalmente calcareo. In seguito alla vendemmia in ottobre, le uve vengono fatte fermentare in acciaio, dove viene svolta anche la malolattica. L’affinamento avviene in botti di rovere francese per 7 mesi, a cui seguono altri 7 in bottiglia.

Chianti Classico di Castellare di Castellina mostra il suo intenso carattere già dal suo colore rosso rubino profondo. Al naso giungono sentori di ciliegia e violetta che, insieme alle note di liquirizia e vaniglia, creano un bouquet olfattivo molto suggestivo. Al palato rispecchia l’equilibrio e riconferma la ciliegia già presente tra i profumi, con un tannino che sostiene tutto il corpo. Un vino rosso davvero ben fatto, che sorprende per eleganza e tipicità, soprattutto se rapportato ad un prezzo davvero sorprendente. Un Chianti che ci piace, ci convince e ci accompagna mano nella mano sulle colline più affascinanti della sua Toscana. Insomma una bottiglia che ha qualcosa da raccontare e si lascia ascoltare con estremo piacere.

Chianti Classico Riserva DOCG Castellare di Castellina €40,00

Più Info

Cantina: Castellare di Castellina

Uvaggio: Sangiovese 95%, Canaiolo 5%

Il Chianti Classico Riserva della cantina Castellare di Castellina è un’etichetta territoriale, realizzata con Sangiovese, unito a una piccola percentuale di Canaiolo. Nasce nelle terre del Chianti da una realtà che è riuscita a coniugare l’antica tradizione toscana con la nobile armonia ed eleganza francese. Il lungo affinamento in legno e in bottiglia, consentono al vino di presentare un profilo morbido ed evoluto, particolarmente apprezzato da chi predilige i rossi dal frutto ricco ed espressivo, piacevolmente suadenti ed equilibrati. È una bottiglia da potare in tavola con un arrosto, con carne alla griglia o con della piccola selvaggina.

Il rosso Chianti Classico Riserva Castellare di Castellina nasce nella tenuta toscana del Chianti di Paolo Panerai, da sempre condotta con l’intento di produrre grandi vini di terroir.  Le vigne di Sangiovese e Canaiolo sono coltivate all’interno della Tenuta di Castellina in Chianti, a un’altitudine di circa 400 metri sul livello del mare, su terreni di prevalente matrice calcarea, molto adatti alle uve a bacca rossa. La vendemmia si effettua all’inizio di ottobre e i migliori grappoli sono avviati alla fermentazione in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata. Il vino riposa per 15 mesi in barrique e tonneau di rovere francese e completa il lungo percorso d’affinamento con 15 mesi in bottiglia prima della messa in vendita.

Il vino Chianti Classico Riserva di Castellare di Castellina conferma lo stile classico e morbido dei grandi rossi, che da sempre hanno reso famosa questa cantina. La sua interpretazione del Sangiovese è sempre volta alla ricerca di un equilibrio gustativo, che privilegia la ricchezza del frutto. Alla vista si presenta di colore rubino brillante con leggeri riflessi granato. Intenso ed elegante, si apre all’olfatto con profumi di ciliegia matura, di marasca, piccoli frutti a bacca rossa, sfumature floreali, cenni delicatamente speziati, ricordi di legni nobili e cuoio. Al palato ha una buona struttura, con una trama tannica fitta ed evoluta e un sorso caratterizzato da una buona complessità e persistenza aromatica. La chiusura è armoniosa e piacevolmente fresca. Una perfetta interpretazione del territorio chiantigiano.

Chianti Classico DOCG Buondonno (Sel. Triple “A”) €25,00

Più Info

Cantina: Buondonno.

Uvaggio: Sangiovese 90%, Merlot 10%

Proveniente dal vigneto di otto ettaro nel cuore del Chianti, lavorato completamente in biologico, con viti di 12 anni circa di età media e poggiato su suolo argillo-calcareo, questo Chianti Classico “Triple A” segue una fermentazione spontanea con macerazione per circa 20 giorni in tini di acciaio e in cemento. Affinamento per 9-12 mesi in botti di rovere di piccole e medie dimensioni e in barriques usate di secondo passaggio. Sosta in bottiglia per 3 mesi. Dose di solforosa totale di appena 55 mg/l. Il Chianti Classico DOCG di Buondonno è un Chianti tradizionale e di forte impatto gustativo.

Chianti Classico DOCG Buondonno Riserva (Sel. Triple “A”) €38,00

Più Info

Cantina: Buondonno.

Uvaggio: esclusivamente Sangiovese.

Questo Chianti Classico Riserva DOCG della cantina Buondonno viene prodotto solamente nelle annate più meritevoli. Nasce dalla selezione delle migliori uve di sangiovese dei vigneti a sud di Casavecchia, dalla piccola vigna di Sicelle. Matura in botti di rovere di Slavonia ed in carati di rovere francese di Allier da 500 litri. Completa l’affinamento con una lunga sosta in bottiglia. Un prodotto che vi saprà regalare emozioni uniche, un sorso dopo l’altro.

Vino Nobile di Montepulciano “La Braccesca” Marchesi Antinori €25,00

Più Info

Cantina: Marchesi Antinori.

Uvaggio: Sangiovese (Prugnolo Gentile) 90% e Merlot 10%

Il Nobile di Montepulciano de La Braccesca è un vino corposo e seducente, affinato per 14 mesi tra barrique e botte grande. Al naso è una sinfonia di frutti di bosco, rose e pepe nero su un sottofondo boisé. Al palato è morbido ed elegante, equilibrato e piacevolmente sapido.

Vino Nobile di Montepulciano DOCG Salcheto €26,00

Più Info

Cantina: Salcheto.

Uvaggio: esclusivamente Sangiovese (Prugnolo Gentile).

Rosso rubino il colore, luminoso all’occhio. Il naso è inizialmente contraddistinto da sentori fruttati di lampone e amarena, poi seguiti da richiami floreali alla rosa e alla violetta, e da toni terziari speziati di pepe nero, cuoio, chiodi di garofano, liquirizia e tabacco. Avvolgente e caldo il palato, fitto e scorrevole nella trama tannica, di lunga persistenza.

Rosso di Montalcino Mastrojanni €30,00

Più Info

Cantina: Mastrojanni.

Vitigno: esclusivamente sangiovese (Brunello).

Affinamento in botte: 6-7 mesi in botti di rovere Allier da 54 hl. Affinamento in bottiglia: 3 mesi. Colore: Brillante rosso rubino con bagliori porpora, di bella intensità e vivacità. Al naso: Naso intrigante nella sua giovane classicità, risalta di ciliegia visciola fragrante e succosa. In bocca e abbinamenti: Ingresso intenso, termina piacevolmente tannico e sapido al palato Abbinamenti: a tutto pasto, esalta carni rosse alla griglia. Produzione: 36.000 bottiglie.

Rosso di Montalcino DOC SIRO Pacenti €40,00

Più Info

Cantina: Siro Pacenti.

Vitigno: esclusivamente Sangiovese.

Il Rosso di Montalcino di Siro Pacenti nasce in vigneti situati sulle colline di Montalcino. E’ prodotto esclusivamente con uve Sangiovese, raccolte unicamente a mano. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox a temperatura controllata e successivamente il vino affina in barriques per 12 mesi, prima di essere imbottigliato. Questo Rosso di Montalcino è caratterizzato da un colore rosso rubino. Al naso si apre con sentori di frutti a bacca rossa, arricchiti da piacevoli note speziate. Al palato risulta strutturato ed equilibrato, con tannini piacevolmente pronunciati. Perfetto per accompagnare piatti a base di ragù di carne, è ideale in abbinamento a carni rosse e formaggi stagionati.

Brunello di Montalcino Matrojanni €60,00

Più Info

Cantina: Mastrojanni.

Vitigno: esclusivamente Sangiovese Brunello.

Affinamento in botte: 36 mesi in botti di rovere di Allier da 16-33-54 hl Affinamento in bottiglia: a partire da 6 mesi. Colore: Rubino deciso, venato da riflessi di melograno. Al naso: Frutta e spezie si rincorrono addolcite dalle note di tabacco. In bocca e abbinamenti: franco e potente, allo stesso tempo forte e pieno, termina con sapida persistenza. Cacciagione, agnello, carni rosse alla griglia e formaggi maturi. Produzione: 50.000 bottiglie.

Brunello di Montalcino Cru "Schiena d'Asino" 2013 DOCG Mastrojanni €170,00

Più Info

Cantina: Mastrojanni.

Vitigno: esclusivamente Sangiovese Brunello.

Gli intenditori e i fanatici del Brunello non se lo perderanno per nulla al mondo. Il “Vigna Schiena d’Asino” è un vino mitico, figlio delle iniziative intraprendenti e innovative della famiglia Mastrojanni, e oggi frutto del professionale impegno portato avanti dal gruppo Illy. Prodotto esclusivamente nelle migliori annate, viene lasciato maturare per 42 mesi in botti di rovere e affinare un anno in bottiglia. Gode, in questo caso, di un’annata straordinaria – la 2010 – e regala un sorso sensazionale per quanto riguarda la purezza del frutto, intenso e ricco di sfumature nella complessità dei profumi, potente ed energico ma anche fine e nobile nel gusto. È un Brunello di Montalcino, il “Vigna Schiena d’Asino”, che nasce da vecchie viti di sangiovese, per arrivare a regalare uno stile unico per profondità, carattere, lunghezza ed eleganza. È un Brunello da 110 e lode.

Brunello di Montalcino DOCG “Pelagrilli” Siro Pacenti €63,00

Più Info

Cantina: Siro Pacenti.

Vitigno: esclusivamente Sangiovese.

Da alcuni tra i migliori vigneti della tenuta nasce il Brunello di Montalcino DOCG “Pelagrilli”, prodotto da Siro Pacenti. Propone delicate sfumature organolettiche da un lato, ma anche caratteri decisi e potenti dall’altro. Riposa per due anni in barrique di rovere francese e si completa con un periodo di affinamento in bottiglia. NOTE DI DEGUSTAZIONE Si presenta al calice di un bel rosso granato intenso. Complesso al naso, connotato da sentori di ciliegie nere, prugne e amarene mature, che vengono arricchiti da preziosi toni terziari, quali liquirizia, tabacco e anice stellato. In bocca la trama tannica è ben cesellata, e promette di sorreggere il vino per diversi anni ancora. Ottima la lunghezza e speziata la chiusura. ABBINAMENTI Richiede di essere abbinato a carne rossa, cacciagione o selvaggina. Da provare con la sella di camoscio.

Brunello di Montalcino DOCG "Vecchie Vigne" 2013 Siro Pacenti €120,00

Più Info

Cantina: Siro Pacenti.

Vitigno: esclusivamente Sangiovese.

Il Brunello di Montalcino Vecchie Vigne di Siro Pacenti nasce in vigneti situati all’interno del comune di Montalcino, i cui confini delimitano la produzione della DOCG Brunello. È prodotto esclusivamente con uve Sangiovese, raccolte unicamente mano. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox a temperatura controllata e successivamente il vino affina in barriques per 24 mesi, prima di essere imbottigliato. Questo Brunello di Montalcino è caratterizzato da un colore rosso rubino. Al naso si apre con sentori di frutti a bacca rossa, arricchiti da piacevoli note speziate. Al palato risulta pieno e piacevolmente corposo, con tannini vellutati. Perfetto per accompagnare carni rosse e selvaggina, è ideale in abbinamento a formaggi stagionati.

***

Marche

Lacrima di Morro D’Alba Superiore Velenosi €21,00

Più Info

Cantina: Velenosi.

Vitigno: esclusivamente Lacrima di Morro d’Alba.

Da un terreno prevalentemente argilloso nasce il vino più rappresentativo di questa regione. La vendemmia cambia ogni anni a seconda della maturazione perfetta delle uve in vigna. La vinificazione e l’affinamento sono effettuati in vasche d’acciaio per preservare la freschezza e la facilità di consumo. Note di degustazione: colore: rosso rubino intenso Olfatto: Profumi di fragola, ciliegia, mora e mirtilli. Gusto: in bocca la struttura è complessa con sapore pieno e immediato. Fresco e piacevole si adatta come aperitivo e come tutto pasto.

***

Umbria

Sagrantino di Montefalco DOCG "Valdimaggio" Arnaldo Caprai €60,00

Più Info

Cantina: Arnaldo Caprai.

Vitigno: esclusivamente Sagrantino.

Vino simbolo della nuova realtà enologica di Montefalco, il Sagrantino Valdimaggio trae la sua forza da una tradizione secolare e dall’unicità del vitigno autoctono Sagrantino. Valdimaggio è l’areale di produzione del Sagrantino e indica la dolce pendenza delle nostre colline. Epoca di vendemmia: Terza decade di settembre. Vinificazione: Il tempo di macerazione è di circa 26-28 giorni a temperatura di circa 30°C e con molti rimontaggi al giorno. Affinamento: 24 mesi in barrique di rovere francese e almeno 8 mesi in bottiglia.

Sagrantino di Montefalco DOCG "25 Anni" 2014 Arnaldo Caprai €90,00

Più Info

Cantina: Arnaldo Caprai

Vitigno: esclusivamente Sagrantino

Il Montefalco Sagrantino 25 Anni di Arnaldo Caprai nasce in vigneti situati nelle terre di Montefalco in Umbria, da un’azienda che è in continuo sviluppo per creare vini dotati di grande personalità e tipicità. È prodotto esclusivamente con uve Sagrantino, raccolte accuratamente a mano. Questo vino matura per circa 24 mesi in barriques e per ulteriori 8 mesi in bottiglia prima di essere immesso in commercio. Il 25 Anni è caratterizzato da un colore rosso rubino. Al naso si apre con un intenso ed elegante bouquet con di mora, rosa, noce moscata al pepe e resina di pino. Al palato si presenta morbido e suadente, con un elegante tannino. Perfetto per accompagnare arrosti e selvaggina, è ideale in abbinamento al tartufo.

***

Abruzzo

Montepulciano d'Abruzzo DOC 2018 Emidio Pepe (Sel. Triple “A”) MOMENTANEAMENTE ESAURITO

Più Info

Cantina: Emidio Pepe.

Uvaggio: esclusivamente Montepulciano.

Oggi è possibile affermare senza alcuna possibilità di smentita che sia il montepulciano il “re” dei vitigni abruzzesi. Non è sempre stato così, però: se in passato quello che ne risultava era vino troppo spesso giudicato come dalla pronta beva, poco predisposto all’invecchiamento, è soprattutto grazie al grande lavoro portato avanti dalla cantina di Emidio Pepe se questi pregiudizi sono completamente scomparsi. Ci è voluto tempo ed energia, da una parte per aspettare che il vino, lungamente affinato in cantina, fosse pronto e dall’altra la consapevolezza di tutte le sue potenzialità ancora inespresse. Quello che esce infatti dalle cantine di Torano Nuovo è un vino rosso strutturato, caratterizzato da una naturale eleganza che con il passare rimane sempre ben presente. Il Montepulciano d’Abruzzo DOC di Emidio Pepe è un vino equilibrato, il cui tannino è sempre piuttosto morbido e rotondo, lungo e persistente. Un vino indimenticabile. Dopo la pigiatura, che avviene rigorosamente con i piedi in una grande vasca di legno, la fermentazione è svolta in vasche di cemento vetrificato, senza aggiunta di lieviti né di solforosa. Successivamente, all’invecchiamento segue l’imbottigliamento, senza mai filtrare prima i vini.

Montepulciano d'Abruzzo "Prope" Velenosi €22,00

Più Info

Cantina: Velenosi.

Vitigno: esclusivamente Montepulciano d’Abruzzo.

Un vino che descrive l’indomita indole abruzzese, il Montepulciano Prope: nuovo prodotto della casa marchigiana, dedicato alle radici abruzzesi di Angela Velenosi, è ottenuto da uve coltivate nei terreni argillosi di Controguerra. Dopo la diraspatura, le uve sono convogliate in fermentini cilindrici, che garantiscono un maggiore contatto tra mosto e bucce, ampliando l’estrazione di polifenoli. Prima di essere imbottigliato, sosta per 12 mesi in botti grandi. Vino di grande struttura e personalità, che migliora con il tempo.

***

Lazio

"Sodale" Merlot Lazio IGT Famiglia Cotarella €29,00

Più Info

Cantina: Famiglia Cotarella.

Uvaggio: esclusivamente Merlot.

Il Merlot “Sodale” prodotto dalla Famiglia Cotarella è un vino rosso laziale in cui il varietale è indiscusso protagonista. D’altronde i Cotarella hanno una forte predisposizione per quest’uva, che nel “Sodale” si afferma con la classica rotondità che si aspetta da un Merlot in purezza, con una trama tannica suadente e sorniona, che impiega poco a conquistare il palato grazie un abbraccio caloroso. Un’etichetta il cui nome richiama il senso di appartenenza della famiglia Cotarella al terroir laziale, libero di esprimersi attraverso le uve che meglio gli si adattano secondo la visione della cantina. “Sodale” di Famiglia Cotarella è un Merlot in purezza che nasce da parcelle di vigna particolarmente vocate alla sua coltivazione. Ci troviamo in un terroir situato a circa 300 metri sul livello del mare, in cui le viti vengono seguite con attenzione durante tutto il trascorrere dell’annata. I grappoli, una volta raccolti, vengono trasferiti in cantina, dove sono diraspati; a questo punto gli acini ottenuti vengono pressati, e il mosto che si ottiene da tale operazione rimane a macerare sulle bucce per un totale di 18 giorni. Il vino, per la parte di affinamento finale, viene trasferito per 9 mesi in barrique di rovere francese di Never e Troncais. Il “Sodale” Merlot della Famiglia Cotarella si annuncia all’occhio con una veste color rubino, orlata da qualche leggero rimando più alle sfumature violacee. Concentrato e generoso il naso, che racconta tocchi di frutta matura uniti a rimandi di spezie dolci e legno. All’assaggio è di corpo medio, con un sorso preciso e puntuale nella sua rotondità calda, in cui si apprezza la morbidezza dei tannini, finemente integrati nella struttura generale. Un’etichetta in cui il concetto di territorio riporta al forte legame che i Cotarella hanno con la regione Lazio.

“Montiano” Lazio Rosso IGP Falesco/Famiglia Cotarella €73,00

Più Info

Cantina: Falesco Famiglia Cotarella.

Uvaggio: esclusivamente Merlot.

Prodotto bandiera della Falesco, acclamato sin dagli esordi come uno dei più grandi e innovativi rossi italiani, è frutto di un taglio di uve di merlot impiantate in una terra tradizionalmente vocata ai vini bianchi. Vinificato in grandi vasche di acciaio e lasciato maturare per almeno un anno in barrique di rovere francese, il Lazio Rosso IGP “Montiano” di Falesco è rosso che spicca per morbidezza ed equilibrio, tutto giocato su diverse declinazioni di frutta rossa. Già oggi godibilissimo, è capace di stupire anche dopo diversi anni dalla vendemmia.

***

Campania

Taurasi Riserva "Della Società" DOCG 2010 Joaquin €170,00

Più Info

Cantina: Joaquin.

Uvaggio: esclusivamente aglianico.

Il Taurasi Riserva “Della Società” della cantina Joaquin è un vino rosso potente e complesso prodotto in pochi esemplari da quell’anima geniale e anticonformista di Raffaele Pagano, vignaiolo sempre molto attento a nuove sperimentazioni che possano mettere in luce nel migliore dei modi le potenzialità delle varietà irpine. Si tratta di una Riserva ottenuta da uve Aglianico in purezza provenienti dai migliori vigneti di Paternopoli, impiantati su terreni vulcanici ad un’altitudine di circa 550 metri. Le peculiarità di questo territorio, l’Irpinia, tra cui si annoverano la vulcanicità del suolo, l’altitudine delle sue colline e le forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, genera rossi di grande forza ma al contempo dotati di estrema eleganza, proprio come nel caso di questo Taurasi. La cantina Joaquin, che prende il suo nome in onore della dominazione Borbonica durante il Regno delle Due Sicilie, si trova a Montefalcione in provincia di Avellino e si sta facendo conoscere sempre di più per i picchi qualitativi eccellenti raggiunti. Il “Della Società” Taurasi Riserva è un rosso di spessore le cui uve, raccolte a mano verso gli inizi di novembre, vengono pigiadiraspate e fatte fermentare spontaneamente, utilizzando solo lieviti indigeni, in contenitori di acciaio termoregolati con macerazione sulle bucce per circa 25 giorni. Il vino affina poi in botti di acacia da 225 litri per un periodo di 24/28 mesi e successivamente per circa un anno in bottiglia. Il Taurasi “Della Società” Riserva di Joaquin si presenta alla vista di un colore rosso rubino intenso, con al naso aromi complessi e avvolgenti di frutta rossa matura, tra cui la ciliegia, di fiori secchi e di spezie dolci, sentori terrosi, di humus e di tabacco, fino a giungere a trame ferrose e animali. In bocca è corposo, denso, incisivo, con tannini ben presenti sostenuti da una freschezza di fondo che vira quasi su ricordi balsamici. Questo Taurasi della cantina Joaquin non è un vino di routine ma un’opera unica e mai banale come tutti i vini di Raffaele Pagano, sempre diversi e di gran carattere.

Taurasi DOCG Villa Raiano €35,00

Più Info

Cantina: Villa Raiano

Uvaggio: esclusivamente Aglianico

Da uve di aglianico vinificate in purezza nasce questo Taurasi DOCG, di Villa Raiano. Matura per due anni in botti di rovere e si completa con un ulteriore riposo in bottiglia di 12 mesi. Elegante al naso, potente e strutturato in bocca, viene spesso riconosciuto come una tra le migliori etichette della denominazione. Sorseggiandolo se ne comprende il perché: è davvero un ottimo vino.

Rosso rubino carico e intenso al calice. Profondi sentori olfattivi deliziano le narici, richiamando alla mente i frutti bosco maturi, che sono arricchiti da note agrumate e leggermente balsamiche. Il palato è potente, tannico e speziato. Buona la persistenza.

***

Basilicata

Aglianico del Vulture “L’Atto” Cantine del Notaio €19,00

Più Info

Cantina: Cantine Del Notaio.

Vitigno: esclusivamente Aglianico.

Cantine del Notaio, nel cuore verde della Basilicata, ha da sempre rappresentato al meglio la potenzialità di questo vitigno che nel Vulture trova la sua migliore combinazione. Le temperature, che incontrato forti sbalzi termici, combinate ad una forte piovosità, danno un carattere unico a questo vitigno. La vendemmia manuale e la maturazione in naturali grotte di tufo vulcanico ed un affinamento di 12 mesi in piccoli carati di rovere conferiscono un colore rubino intenso ed un profumo speziato con un sapore pieno, ricco e fragrante con un finale di frutta fresca. Ideale con carni e salumi.

Aglianico del Vulture Riserva CRU “La Firma” €52,00

Più Info

Cantina: Cantine Del Notaio.

Vitigno: esclusivamente Aglianico.

“La Firma” rappresenta la massima espressione della produzione di questa cantina che dedica a questo CRU tutta la cura possibile. Vendemmia a mano e macerazione lenta seguite da un invecchiamento di minimo 18 mesi in grandi botti di rovere. Color porpora intenso, sapore pieno e austero con note di spezie. Gran profumo di confettura e liquirizia su fondo balsamico. Gusto potente e armonioso. Ideale con carni in genere.

***

Puglia

Negroamaro “Talò” San Marzano €16,00

Più Info

Cantina: San Marzano.

Vitigno: esclusivamente Negroamaro.

“Talò” Negroamaro della Cantina San Marzano è un vino rosso ricco e setoso dal colore rubino luminoso. Olfatto austero con riconoscimenti di bacche di ginepro e humus, frutta rossa sotto spirito e tabacco. Al palato è caldo e con tannini morbidi, accenti fresci e sapidi vivaci e rinfrescanti. Finale sulle note austere dell’olfattiva con coda amaricante. Matura 6 mesi in barrique di rovere francese.

Primitivo di Manduria DOP "Talò" San Marzano €18,00

Più Info

Cantina: San Marzano.

Vitigno: esclusivamente Primitivo di Manduria.

Questo Primitivo appartiene alla linea Talò della celebre azienda pugliese San Marzano. Nasce in vigneti situati a 100 m sul livello del mare, sulle colline salentine della Puglia. Ottenuto esclusivamente da uve Primitivo, vendemmiate accuratamente durante la seconda settimana di settembre, questo vino fermenta con lieviti selezionati e poi matura in barriques in legno americano e francese per 6 mesi prima di essere imbottigliato. Il Primitivo Talò presenta un colore rosso rubino, con riflessi violacei. Al naso porta un profumo molto intenso e persistente, con ricordi di ciliegia e prugna, arricchiti da sensazioni di cacao e vaniglia molto ammalianti. In bocca dimostra una notevole struttura e un ottimo calore, tipico del vitigno, con un finale dolce e persistente. Questo vino mantiene intatte le sue potenzialità organolettiche per almeno 5 anni. Si abbina divinamente a primi piatti molto elaborati, agnello. cacciagione con salse elaborate e formaggi stagionati.

Primitivo di Manduria DOC "Passo del Cardinale" Paolo Leo €19,00

Più Info

Cantina: Paolo Leo

Vitigno: esclusivamente Primitivo di Manduria

Il Primitivo di Manduria “Passo del Cardinale” di Paolo Leo è un vino rosso che si presenta al consumatore come fiore all’occhiello della cantina. L’origine del nome è legata alla figura di un anziano Cardinale al quale Paolo Leo, di tanto in tanto, faceva visita. Era solito accompagnarlo nelle sue passeggiate, di anno in anno più lente e faticose, vista l’età dell’anziano prelato. Durante queste uscite i due percorrevano sempre un vecchio pergolato di uva, vanto del Cardinale, che lo assisteva con impegno e dedizione. Quando in cantina il nuovo cru fu pronto, Paolo Leo decise di dedicarlo alla figura del suo anziano amico.

Il “Passo del Cardinale” della cantina Paolo Leo nasce dalla vinificazione in purezza di uva Primitivo, allevata con il tradizionale sistema ad alberello. La vendemmia viene effettuata alle prime ore dell’alba, per non far subire eccessivi stress idrici ai grappoli raccolti manualmente. In cantina la fase di vinificazione prevede la pigia-diraspatura dei frutti e la fermentazione alcolica a temperatura controllata a cui seguirà un breve periodo di affinamento di 3 mesi in barrique di rovere americano e di ulteriori 6 mesi in serbatoi di acciaio.

Il Primitivo di Manduria “Passo del Cardinale” nel bicchiere si presenta di colore rosso rubino intenso. Al naso è intrigante e avvolgente, si avvertono sentori di frutta rossa sotto spirito, erbe aromatiche, liquirizia e spezie dolci. Al palato è armonico, morbido, caldo e piacevolmente persistente. Uno dei vini rossi che esprimono in maniera più concreta e perfetta il Sud d’Italia. Lenta e faticosa era l’andatura del Cardinale. Lenta e faticosa è la gestione manuale della vigna da cui si ottiene questo vino e lento è il tempo che bisogna attendere prima di poterlo ottenere. Da questi ritmi lenti nasce questa etichetta: vanto indiscusso della cantina Paolo Leo.

Primitivo di Manduria Riserva "Sessant'anni" San Marzano €38,00

Più Info

Vitigno: esclusivamente Primitivo di Manduria.

Densità d’impianto: 5000 alberelli per ettaro. Zona di produzione: Vecchissimi vigneti selezionati nei comuni di San Marzano e Sava. I suoli sono costituiti dalle terre rosse residuali, a tessitura fine e generalmente con substrato calcareo e radi affioramenti rocciosi. La famosa tinta rossa di questi suoli deriva da un’intensa presenza di ossidi di ferro. I valori termici caratterizzano un ambiente piuttosto caldo, con piovosita? annua molto bassa e escursioni termiche molto elevate, condizione questa che ha una benefica influenza sulla qualita? delle uve. E? questa la zona classica di produzione della d.o.p. Primitivo di Manduria. Epoca di vendemmia: Seconda meta? di Settembre. Vinificazione: L’uva, in avanzato stato di maturazione, viene raccolta manualmente. Macerazione: 18 giorni sull’ 80% della massa, 25 giorni sul 20% (con lieviti indigeni selezionati in vigna su materiale scelto di diverso tipo). Fermentazione a temperatura controllata a 24-26° C. Affinamento: 12 mesi in barriques di pregiati legni francesi ed americani. Capacità di invecchiamento: Un vino che riesce a mantenere intatte le caratteristiche organolettiche per 7 anni. Caratteristiche organolettiche: Colore rosso rubino molto carico ed elegante, profumo ampio e complesso, fruttato, con sentori di prugne, confettura di ciliegia e note di tabacco, leggermente speziato. Vino di grande corpo, morbido e ricco di tannini nobili, con un finale che regala note di cacao, caffe? e vaniglia. Abbinamenti: Carni rosse, selvaggina, primi piatti robusti. Vino da meditazione.

Primitivo 'Es' Salento IGT Gianfranco Fino €75,00

Più Info

Cantina: Gianfranco Fino.

Uvaggio: esclusivamente Primitivo.

Il Primitivo “Es” di Gianfranco Fino è uno dei più celebri e rinomati vini della Puglia, che riesce a collocarsi in un filone innovativo pur mantenendo intatta la sua tradizione. Il lato tradizionale risulta evidente dalla scelta di assemblare uve di diversi vigneti e dal mix corpo-potenza che la tipicità impone. L’aspetto moderno e originale consiste, invece, nel bilanciamento esemplare tra struttura, vena alcolica, freschezza e sapidità che, in combinazione con tannini di estrema finezza, lo rende agile, pur mantenendo un quadro aromatico di grande ampiezza, intensità e durata da fuoriclasse. Si tratta di un rosso estremamente invitante, un vero estratto concentrato di macchia, frutto e spezie. Eleganza e avvolgenza si compensano perfettamente in un sorso indimenticabile.

“Es” Primitivo nasce da viti ad alberello di 60 anni di età radicati su un terreno rosso assolato. Le uve vengono selezionate con cura maniacale e lasciate appassire in vigna. Gianfranco Fino vuole confrontarsi con la complessa e grande tradizione di Manduria, facendo valere le sue grandi competenze da enologo. Un progetto partito da zero e maturato lentamente, che è riuscito a sintetizzare alla perfezione un insieme di innovazione e di radici territoriali. Fermenta in acciaio per 3-4 settimane e macera per 4 settimane sulle bucce e affina per 9 mesi in piccole botti di rovere di primo e secondo passaggio.

“Es” di Gianfranco Fino stupisce per il suo ventaglio gusto-olfattivo, che spazia con impeccabile grazia dalla frutta fresca matura alle spezie dolci, dalla macchia mediterranea ai sentori tostati conferiti dal legno. Al naso spiccano nuance di frutta nera molto matura, more, erbe balsamiche e spezie dolci. Il sorso è potente, caldo, avvolgente e concentrato, sorretto da una freschezza vibrante che favorisce la beva e la rende molto elegante e persistente. Piacevoli ritorni aromatici amaricanti di china, rabarbaro e radici emergono delicatamente nel lunghissimo finale, pressoché interminabile. Un rosso complesso, ricco, elegante e sensuale … di grande classe e carattere! Una vera chicca del mondo enologico italiano.

Primitivo "Es Red" 2015 Gianfranco Fino €120,00

Più Info

Cantina: Gianfranco Fino.

Uvaggio: esclusivamente Primitivo.

Il Primitivo “Es Red” è l’etichetta di punta della Cantina di Gianfranco Fino, che da anni miete consensi e premi dalle più famose Guide del Vino italiane e dalle più importanti riviste internazionali di settore. E’ una bottiglia icona, tra le più importanti in assoluto della rinascita dell’enologia pugliese, che ha contribuito in modo determinante al riconoscimento del Primitivo tra i grandi vitigni del nostro patrimonio ampelografico. Oggi parlare di “Es” vuol dire raccontare la storia di una passione per la propria terra e il desiderio di valorizzarla attraverso un grande vino. Il termine “Es”, secondo Freud, è istinto e passione sfrenata, senza regole o limiti, guidati solo dalla ricerca di quel piacere puro e assoluto, che assaporiamo ogni volta che degustiamo un calice di questo straordinario nettare. Le uve di Primitivo da cui nasce “Es Red” provengono dalla zona classica di Manduria. Le vigne sono coltivate in un territorio pianeggiante, a un’altitudine di circa 100 metri sul livello del mare, su suoli di terra rossa. Gli impianti sono ad alberello, secondo l’antica consuetudine greca. Le piante hanno un’età di oltre 90 anni e producono con bassissime rese, di circa 20 quintali per ettaro. Le uve sono raccolte a mano, dopo un lieve appassimento sulla pianta, con un’accurata selezione solo dei migliori grappoli. In cantina le uve sono ulteriormente controllate sul tavolo di cernita, poi diraspate e pressate in modo soffice. La fermentazione avviene in acciaio a temperatura controllata, con macerazione sulle bucce per un periodo di 3 o 4 settimane. Per la maturazione del vino, vengono utilizzate barrique di rovere francese, 50% nuove e 50% di secondo passaggio, con bâtonnage giornaliero. Dopo 12 mesi di maturazione in legno si procede all’imbottigliamento e dopo altri 18 mesi di affinamento in bottiglia, “Es Red” è pronto per essere messo in vendita. “Es Red” Fino è un’etichetta di grande fascino, tra le migliori in assoluto prodotte nel nostro mezzogiorno. Conquista e seduce con il calore solare e la ricchezza degli aromi del Mediterraneo. Il colore è rosso rubino, intenso e scuro. Il quadro olfattivo è complesso e ampio, con aromi che spaziano dalla frutta rossa matura, alla confettura, alle morbide spezie, alle sensazioni tostate e delicatamente boisé. Il sorso è avvolgente e profondo, con frutto polposo, eleganti aromi terziari, fine trama tannica e sorprendente freschezza finale.

***

Sicilia

Etna Rosso DOC “Carusu” Terrazze dell'Etna €25,00

Più Info

Cantina: Terrazze dell Etna.

Uvaggio: Nerello Mascalese 80%, Nerello Cappuccio 20%

La vita, la passione e la dedizione di Nino Bevilaqua sono più che degnamente racchiusi in questo “Carusu”, Etna Rosso DOC nato dai terreni vulcano-lavici di Randazzo, dove ha sede l’azienda. Un blend a vocazione locale, dove il nerello mascalese si unisce al nerello cappuccio per realizzare una bottiglia che gioca su toni fruttati, che ben si integrano a sensazioni speziate. Le uve, dopo la fermentazione e la macerazione, rimangono per un anno in acciaio, per poi effettuare un rapido passaggio di sei mesi in tonneau per aumentare la propria proposta aromatica.NOTE DI DEGUSTAZIONE: All’esame visivo si manifesta con una tonalità rubino trasparente. Frutti rossi, amarena, china, lacca e leggere nuances speziate sono i profumi che si avvertono maggiormente al naso. All’assaggio è di corpo medio, rotondo, saporito, con un finale caratterizzato da un retrogusto fruttato. ABBINAMENTI: Molto versatile dal punto di vista gastronomico, si abbina bene a secondi di carne bianca ben conditi. Ottimo anche con zuppe di pesce a base di sugo di pomodoro, è da provare anche con i formaggi mediamente stagionati. Perfetto con un hamburger di pollo accompagnato da verdure grigliate e salse.

Syrah "Pax Mentis" Terre Siciliane IGT Terre Orestiadi 17,00

Più Info

Cantina: Terre Orestiadi

Uvaggio: esclusivamente Syrah

Il Syrah PaxMentis prende vita dai vigneti di Gibellina, in provincia di Trapani, in un territorio storicamente vocato per la viticoltura.

Le uve raccolte al perfetto grado di maturazione rimangono ad appassire in fruttaia per circa 20-30 giorni. Dopo la fermentazione, affina per 12 mesi in barrique di rovere francese.

Rosso rubino intenso con unghia porpora, svela al naso dolci note di frutti rossi, prugna e ciliegia sotto spirito, accompagnati da delicati aromi vanigliati. Al palato si dimostra austero e caldo, con un finale sontuoso particolarmente fragrante.

Nero D'Avola “Lu Patri” Baglio del Cristo Campobello €30,00

Più Info

Cantina: Baglio del Cristo di Campobello.

Uvaggio: esclusivamente Nero d’Avola.

Il Nero d’Avola “Lu Patri” del Baglio del Cristo di Campobello è un vino estremamente territoriale, che racchiude in sé la Sicilia, le sue estati lunghe e torride mitigate dalle fresche brezze provenienti dal Canale di Sicilia e il suo carattere forte e deciso. Il Baglio, che prende il nome da una scultura lignea posta all’ingresso della cantina, e tutto ciò che lo circonda sono opera della volontà e del sogno visionario della famiglia Bonetta. Il loro è, infatti, un lavoro di squadra: papà Angelo si dedica alle vigne, i figli Domenico e Carmelo stanno invece tra i poderi e in cantina senza mai risparmiarsi, Giuseppe Lentini è l’enologo aziendale, supportato al meglio dalla consulenza di Roberto Cotarella. Il frutto della loro passione per la loro terra sta tutto nelle etichette che la cantina riesce a produrre: tutti sopra la soglia dell’eccellenza. Il Nero d’Avola “Lu Patri” si dimostra supportato da una vena tannica decisa ed elegante, che lo rendono davvero un vino intenso e sorprendentemente ricco di profumi. Con questo Nero d’Avola la filosofia produttiva della famiglia Bonetta è davvero riuscita a rimanere in bottiglia: a ogni sorso del “Lu Patri” sembra davvero di assaporare un pezzo di Sicilia.

Etna Rosso DOC “Dea Vulcano” Donnafugata €25,00

Più Info

Cantina: Donnafugata

Uvaggio: Nerello Mascalese e piccola parte di Nerello Cappuccio

L’Etna Rosso “Dea Vulcano” è un vino rosso fresco e fine che nasce a 750 metri di altitudine su suoli lavici del versante nord dell’Etna. Dopo un affinamento di 14 mesi in vasche di cemento e parzialmente in botti di legno, rivela un profilo fragrante, minerale e sottile, con aromi di viola, frutti di bosco, liquirizia e cenni di spezie

Sicilia DOC “Mille e Una Notte” 2017 Donnafugata €85,00

Più Info

Cantina: Donnafugata

Uvaggio: Nero d’Avola 90%, Syrah, Petit Verdot e altre uve 10%

Nato nel 1995, il “Mille e Una Notte” è forse il vino rosso che per primo ha fatto conoscere ed apprezzare il Nero d’Avola nel mondo. Il Sicilia DOC “Mille e una notte” di Donnafugata è un vino di incredibile stoffa, lungo ed avvolgente, di rara complessità, la cui maturazione avviene in barrique per almeno sedici mesi. Un rosso figlio di tutto quello che di buono può generare l’incontro tra una grande cantina ed un territorio incredibile come quello della Sicilia Occidentale. Il Sicilia DOC “Mille e una notte” di Donnafugata è ottimo oggi, ma saprà sorprendere anche con il passare degli anni.

Rosso rubino scuro, al naso avvolge grazie ad intensi sentori fruttati, dolci e maturi, a note balsamiche e floreali di violetta su un lieve accento di tabacco in chiusura. In bocca è gustoso, lungo, il calore si fonde perfettamente con la trama tannica in un grande equilibrio complessivo. Chiude con un finale di grande persistenza, su note di macchia mediterranea.

Terre Siciliane IGT "Tancredi" Donnafugata €40,00

Più Info

Cantina: Donnafugata

Uvaggio: Cabernet Sauvignon, Nero d’Avola, Tannat e altre uve

Sempre elegantissimo, il Terre Siciliane ”Tancredi” di Donnafugata è vino che nasce dal sapiente assemblaggio di cabernet sauvignon, nero d’avola e tannat (cui si affiancano in percentuale quasi trascurabile altre varietà locali). Un rosso importante, di elegante struttura e dall’ampio spettro olfattivo la cui maturazione avviene in barrique e tonneaux per circa quattordici mesi. Ne risulta un vino di grande potenza, sinuoso nello svelarsi, di grande longevità.

Rosso rubino, al naso offre un profilo olfattivo complesso ed elegante. Note di frutta rossa, ciliegia e marasca, ben si fondono a sentori di grafite, liquirizia e vaniglia. Una grande complessità che apre ad un assaggio lungo, avvolgente, morbido ed equilibrato. Una trama tannica molto fitta ne accompagna lo svolgimento fino ad un finale di ottima persistenza.

***

Sardegna

Cannonau di Oliena “Nepente” Cantine di Oliena €23,00

Più Info

Cantina: Cantine Di Oliena.

Vitigno: esclusivamente Cannonau.

Il Cannonau Nepente è un vino ottenuto da uve Cannonau che possono provenire solo dai comuni di Oliena e Orgosolo in provincia di Nuoro. Il nome deriva dal greco Ne-Penthos, “Nessuna Tristezza”. Il caratteristico profumo molto gradevole con un colore rosso poco intenso che varia sul rosso mattone con l’invecchiamento, è seguito da un sapore secco e sapido. Adatto a carne di selvaggina e carne rossa alla brace.

"Turriga" 2014 2014 Isola dei Nuraghi IGT Argiolas €100,00

Più Info

Cantina: Argiolas.

Uvaggio: 85% Cannonau, 5% Carignano, 5% Malvasia Nera, 5% Bovale.

L’Argiolas Turriga è un vino rosso intenso autoctono della Sardegna, prodotto con uve miste tra cui prevale l’uva Cannonau, ma che includono anche le uve Bovale, Carignano e Malvasia Nera. È da questo misto di sapori che deriva questo rosso corposo e particolare. La storia dell’Argiolas Turriga inizia dal suo stesso ideatore, Antonio Argiolas, appassionato di coltivazione fin da quando era solo un bambino. Nella sua amata Sardegna fondò assieme ai fratelli l’azienda a conduzione familiare Argiolas nel 1946, a Selegas, composta da molti ettari di vigneti e da una cantina attiva tutt’oggi. È grazie al terreno e al clima della Sardegna che le uve utilizzate per la produzione dell’Argiolas Turriga si sviluppano. Le viti crescono circa a 230 metri sopra il livello del mare in un terreno calcareo e ciottoloso, accarezzate da una brezza marina tipica della regione. Il sole sardo, infine, fa maturare i grappoli alla perfezione. La vendemmia avviene in autunno, tra ottobre e novembre, le uve vengono pigiate e fermentate in appositi contenitori fatti d’acciaio. Il loro succo non riposa da solo, ma sopra le proprie stesse bucce per circa 16-18 mesi, secondo la tecnica del delestage, che consiste nel trasferire la parte liquida della vinificazione in una seconda vasca, per poi rimetterla nella prima vasca, dove rimane il residuo, ossia il cappello. A questa fase seguono le ultime due, dove avviene la vera e propria maturazione. Il vino riposa in botti di rovere per un tempo di circa 24 mesi, e poi altri 12 mesi in bottiglia.

Rosati

***

Veneto

“Roses Roses” Alto Mincio Rosato Ottella €15,00

Più Info

Cantina: Ottella

Uvaggio: Corvina Veronese, Lagrein, Rondinella

Dalle terre dell’Alto Mincio ci arriva il “RosesRoses”, Rosato che la cantina Ottella ottiene da un blend tra uve di corvina, rondinella e lagrein. Disimpegnato e scorrevole, fresco e scattante, è una buona alternativa alle classiche bollicine, quando si vuole un aperitivo che vada al di fuori dei soliti schemi. È un Rosato informale, ma allo stesso tempo di elevata qualità: stappatelo durante i vostri happy hour tra amici, e scoprirete che la bottiglia sarà vuota prima di quanto possiate immaginare.

***

Lombardia

Rosato "Sotto Campo" Provincia di Pavia IGP Prime Alture 18,00

Più Info

Cantina: Prime Alture

Uvaggio: esclusivamente Merlot

Tipologia di impianto: Spalliera tradizionale con potatura a Guyot semplice
Età media delle vigne: 15 anni
Raccolta uve: Tradizionale a mano in cassetta
Resa media per ettaro: 8.000 kg. / 5.500 lt.
Vinificazione: Pressatura soffice delle uve intere in modo da salvaguardare al massimo l’integrità del grappolo ed ottenere una leggera estrazione delle sostanze coloranti tipiche del vitigno.. Avvio alla fermentazione a 18 °C con lieviti selezionati in acciaio, al termine della fermentazione permane in acciaio sui suoi lieviti per minimo 8 mesi, prima della messa in bottiglia.
Note organolettiche: Vino dal colore rosato lucente, profumo delicato di frutti rossi con un piacevole aroma di fragoline di bosco e lamponi, su trama minerale. In bocca è morbido ed equilibrato, con finale fresco ed elegante.

***

Abruzzo

Cerasuolo d'Abruzzo "Prope" Velenosi €17,00

Più Info

Cantina: Velenosi.

Vitigno: Esclusivamente Montepulciano d’Abruzzo.

Tipico rosato abruzzese, ottenuto da uve Montepulciano appositamente selezionate e provenienti dal comune di Controguerra, il Cerasuolo d’Abruzzo Prope, prima della fermentazione, viene sottoposto a una rapida criomacerazione, per estrarne al massimo i caratteristici profumi. Il risultato è un vino di grande bevibilità e piacevolezza, che coniuga il seducente bouquet fruttato con una piacevole mineralità e un’intensa freschezza.

***

Puglia

"Five Roses" Salento IGT Leone De Castris €17,00

Più Info

Cantina: Leone De Castris.

Uvaggio: Negroamaro 90%, Malvasia nera di Lecce 10%

Il Salento Rosato IGT “Five Roses” dell’azienda Leone de Castris dopo una fermentazione alcolica in tini di acciaio affina, per un mese, prima in inox e poi in bottiglia. Fresco e grintoso, questo rosato sintetizza nelle sue caratteristiche organolettiche la personalità poliedrica e affascinante della terra da cui proviene.

***

Sicilia

Etna Rosato DOC “Sul Vulcano” Donnafugata €31,00

Più Info

Cantina: Donnafugata

Uvaggio: esclusivamente Nerello Mascalese

L’Etna Rosato “Sul Vulcano” di Donnafugata è un vino elegante e sapido dai profumi sottili e dagli aromi raffinati. È un rosé prodotto con le uve delle vigne di Nerello Mascalese coltivate sul versante nord dell’Etna, caratterizzato da un clima fresco e da suoli ricchi di sostanze minerali. Le caratteristiche di eleganza e finezza del vitigno, unite a una delicata vinificazione solo in acciaio, con un’estrazione molto leggera, permettono di ottenere un vino rosato dal profilo floreale e agrumato, dal sorso leggero, che seduce per l’immediata piacevolezza. È un vino perfetto da degustare con antipasti di pesce, con crostacei o con carni bianche dal sapore delicato.

Il vino “Sul Vulcano” è un Etna Rosato prodotto da una delle cantine più importanti e famose della Sicilia. Donnafugata rappresenta una delle aziende che hanno contribuito maggiormente alla rinascita del vino siciliano. Nata negli anni ’80, ha da subito puntato sulla qualità, con la valorizzazione dei vitigni autoctoni e delle tradizioni del territorio. Dal primo nucleo di vigne nell’area di Marsala, la cantina è cresciuta molto e oggi gestisce 384 ettari divisi in 4 tenute in zone particolarmente vocate: Contessa Entellina, Pantelleria, Vittoria ed Etna. Sulle pendici del vulcano, possiede 18 ettari di vigne sul versante nord, nei territori comunali di Randazzo e Passopisciaro, a un’altitudine di circa 750 metri sul livello del mare. Le vigne sono coltivate nelle contrade Montelaguardia, Campo Re, Calderara, Allegracore e Marchesa, ognuna caratterizzata da suoli particolari in relazione alle sciare laviche che hanno interessato il territorio. Le notevoli escursioni termiche tra il giorno e la notte, il clima fresco e molto ventilato, permettono al Nerello Mascalese di maturare lentamente con profumi e aromi intensi.

“Sul Vulcano” di Donnafugata è un Etna Rosato che nasce da una selezione di uve Nerello Mascalese. Dopo la vendemmia, le uve sono macerate a freddo per una decina di ore a 10 °C, segue una pressatura soffice e la vinificazione in bianco del mosto in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata. Prima dell’imbottigliamento, il vino riposa in acciaio per alcuni mesi. Nel calice si presenta di un rosa tenue e luminoso. Il profilo olfattivo è caratterizzato da profumi floreali, aromi di agrumi, pompelmo rosa, melograno, lampone e ricordi di erbe aromatiche. Al palato è snello e dinamico, con un sorso dal frutto delicato che corre verso un finale di vibrante freschezza minerale. Perfetta espressione di vino vulcanico, è un’etichetta da non perdere!

Esteri

***

Francia

Bordeaux Saint Estephe Chateau La Commanderie CRU Bourgeois 2013
Rosso €50,00

Più Info

Cantina: Chateau La Commanderie

Vitigno: Cabernet Sauvignon 45%, Merlot 55%

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Si presenta nel calice con un colore che dichiara immediatamente le sue nobili origini bordolesi, un rosso rubino carico e profondo. Sentori immediati di ciliegia che giocano con fragoline di bosco e mirtilli da cui emerge un sottofondo di tabacco e leggera speziatura che ben accompagna l’evoluzione dei frutti al naso. Fresco e diretto al palato, con tannini fini e ben integrati e la facilità di beva di quei bordeaux che scelgono coerentemente l’immediatezza rispetto alla grande complessità, ben rappresentando le caratteristiche di prontezza dell’annata. ABBINAMENTI: Un’arista o uno stinco di maiale al forno, come anche il vitello o formaggi a media stagionatura, sono gli abbinamenti di elezione ma non disdegna, anzi si diverte, ad accompagnarsi con un bel piatto di ravioli di carne. Non sottovalutate però il piacere di aprirlo mentre ancora state cucinando o, addirittura, a metà giornata. La sua è un’eleganza informale.

Bourgogne Côte de Beaune AOC Rouge 2017 Joseph Drouhin €90,00

Più Info

Cantina: Joseph Drouhin.

Vitigno: esclusivamente pinot noir.

NOTE DI DEGUSTAZIONE Rosso rubino con delicate sfumature viola. Il naso si riempie di aromi fruttati e floreali. Fragola e ribes rosso. Sono presenti sentori animali, humus, sottobosco. Buona l’acidità percepita alla beva, ottimo l’equilibrio. Segnali positivi che fanno ben sperare per un lungo affidamento. Finale elegante dal retrogusto fruttato.
ABBINAMENTI Primi piatti di carne, arrosti, pollame. Direttamente dalle colline di Beaune, questa AOC non deve essere confusa con la Côte de Beaune-Villages. Le viti affondano le proprie radici in un sottosuolo gessoso, non molto profondo, i 3 ettari assegnati al Domaine Joseph Drohuin hanno un’ottima esposizione a sud-est. L’affinamento avviene in botti di rovere (10% in primo passaggio) per un periodo compreso fra i 12 e i 15 mesi. Il risultato è un vino armonioso, di pronta beva, capace di affinarsi ulteriormente per 5-10 anni.

Bourgogne Rully AOC rouge Joseph Drouhin €48,00

Più Info

Cantina: Joseph Drouhin
Uvaggio: esclusivamente Pinot Noir.

Naturale prolungamento della Côte d’Or la Côte Chalonnaise è una sorta di lunga striscia di terra che si estende per circa 35km, già famosa al tempo dei Romani per la produzione di vino da distribuire in ogni angolo dell’impero.
Rully è una delle AOC regolamentate dal governo francese, istituita nel 1939. Tendenzialmente la produzione è sbilanciata verso la produzione di bianchi 1er Cru di ottima qualità. Tuttavia questa “appellation village” in versione “rouge” non ha niente da invidiare, ottenendo positivi riscontri dalla critica internazionale. Un vino giovane, di ottima beva e dal sapore delicatamente fresco e minerale. Estremamente versatile, un fedele compagno di un buon aperitivo con gli amici.

Chablis AOC “Reserve de Vaudon” €48,00

Più Info

Uvaggio: esclusivamente Chardonnay

INVECCHIAMENTO: 8 mesi in botti di acciaio inox.

PREPARAZIONE: Le uve vengono raccolte a mano e sottoposte a pressatura soffice, in cui si ottiene il mosto. macerazione a freddo è stato eseguito il contatto mosto la pelle per un periodo di 4 ore. La fermentazione è stata condotta in botti d’acciaio a temperatura controllata di 16 ° C, per un periodo di 22 giorni. Il vino è stato affinato in botti di acciaio inox per un periodo di 8 mesi. Infine, il vino è stato imbottigliato.

***

Germania

Riesling Rheingau Kabinett Trocken Rotlack €57,00

Più Info

Cantina: Schloss Johannisberg.

Vitigno: esclusivamente Riesling.

Lo Schloss Johannisberg Riesling Kabinett Trocken Rotlack è prodotto negli storici vigneti dell’abbazia, situata nella regione tedesca dell’Assia, famosa per la sua pregiata produzione di vini bianchi. È prodotto con uve Riesling in purezza, raccolte e selezionate manualmente, in un’area capace di conferire grande prestigio e carattere ai suoi vini. Questo Riesling è caratterizzato da un colore giallo paglierino tenue. Al naso si apre con un raffinato e delicato bouquet aromatico, arricchito da sentori aggrumati e fruttati. Al palato risulta delicato, leggero, equilibrato, piacevolmente morbido e minerale. Perfetto da servire durante aperitivi leggeri a base di pesce e verdure, è ideale in abbinamento a fritture miste di pesce e filetti di pesce alle erbe aromatiche.

***

Slovenia

Ribolla Gialla 'Lunar' (Sel. Triple “A”)
Orange Wine €49,00

Più Info

Cantina: Movia.

Uvaggio: esclusivamente Ribolla Gialla.

La Ribolla Gialla “Lunar” è una delle etichette più originali e interessanti della cantina Movia. È un vino che nasce nel meraviglioso territorio della Goriska Brda, da sempre culla di quest’antico vitigno autoctono. Viene vinificato in legno con una lunghissima macerazione sulle bucce, che permette alla Ribolla Gialla di arricchire il suo spettro olfattivo con aromi intensi e densi, che spaziano dalla frutta matura alle note speziate, dalla frutta esotica alle sfumature iodate e minerali. È un vino complesso ampio, di grande persistenza gustativa, dedicato a tutti gli amanti degli Orange Wine. Il “Lunar” Ribolla Gialla viene prodotto da uno dei nomi di riferimento del vino sloveno. Movia coltiva vigne sui morbidi rilievi collinari della Brda fin dagli inizio dell’Ottocento. Oggi l’Azienda è nelle sapienti mani de Ales Kristiancic, uno dei vigneron più quotati del territorio, per la sua capacità di coniugare le più antiche tradizioni con innovazione e desiderio di sperimentare. La tenuta si estende su una ventina di ettari nella zona di Dobrovo, proprio sul confine tra Italia e Slovenia. In campagna sono stati da tempo abbracciati in principi dell’agricoltura biodinamica e anche il successivo lavoro di vinificazione e affinamento è sempre condotto nel massimo rispetto delle caratteristiche varietali delle uve. Gli interventi enologici sono ridotti al minimo e i vini esprimono in modo diretto e genuino le qualità di uve eccellenti e le caratteristiche minerali delle marne e arenarie del Collio, la famosa ponca o opoka, come viene chiamata oltre confine. Il vino “Lunar” è il vino simbolo della filosofia di Movia. È un’etichetta che punta a conservare l’integrità dell’uva e la sua ricchezza espressiva in modo schietto e naturale. Una versione di Ribolla Gialla molto particolare, che riesce a estrarre e portare nel calice una pienezza di gusto unica e indimenticabile. Nasce da una vendemmia leggermente tardiva, delle uve di vigne che hanno oltre 30 anni d’età. La fermentazione si svolge in botti di rovere con macerazione sulle bucce di 8 mesi. Il vino matura per 8 mesi in barrique e completa il suo affinamento con 6 mesi in bottiglia. Nel calice si presenta con un colore giallo dorato dai leggeri riflessi ramati. All’olfatto esprime aromi intensi e complessi con sentori di frutta gialla matura, frutta tropicale, sfumature di erbe aromatiche e spezie, morbidezze mielate e cenni iodati. Il sorso è ampio e appagante, con un ingresso al palato lungo e salino, che si apre a un sorso ricco e sfaccettato. Il finale è persistente, fresco e minerale. Un grande vino sintesi della filosofia Movia.

Friulano “Gredic” (Sel. Triple “A”)
Vino macerato €24,00

Più Info

Cantina: Movia.

Uvaggio: esclusivamente Friulano.

Il Gredic di Movia è un bianco prodotto nella meravigliosa e verde regione collinare della parte slovena del Collio goriziano. Viene realizzato con le uve del vitigno Friulano, il vecchio Tocai, prima che venisse proibito di usare questa denominazione per non fare confusione con il Tocaji ungherese. È un vino di buona struttura, con belle note floreali e fruttate, che grazie a un affinamento in botte grande, regala uno spettro aromatico complesso e maturo, ricco e persistente. Rappresenta da sempre il vino quotidiano del territorio, la sua armonia e il suo naturale equilibrio, lo rendono molto duttile negli abbinamenti a tavola. Il bianco Gredic viene prodotto da una delle realtà più famose e ricche di storia del Collio sloveno. Le origini della cantina risalgono all’Ottocento e oggi al timone dell’azienda c’è Ales Kristancic, che ha portato Movia a essere uno dei nomi più conosciuti, anche a livello internazionale, della Goriska Brda. La tenuta si estende su circa 20 ettari coltivati in regime di agricoltura biologica, con una grande attenzione e amore per la terra. La filosofia aziendale è un perfetto mix tra le più antiche tradizioni contadine e il desiderio di sperimentare e innovare, sempre con l’intento di riuscire a produrre vini dal gusto autentico e che rispecchino la tipicità del territorio. Si utilizzano percentuali di solfiti sempre più basse e si praticano vinificazioni che richiedono in minimo intervento, in modo da lasciare sempre in primo piano le qualità dell’uva. Il vino Gredic di Movia viene prodotto con una vendemmia leggermente tardiva dei migliori grappoli delle vigne di Friulano che hanno circa 25 anni d’età. La fermentazione è spontanea, con utilizzo di soli lieviti indigeni. Il vino svolge la malolattica, matura per 12 mesi sulle fecce fini in botti di rovere da 30 ettolitri e termina l’affinamento con alcuni mesi in bottiglia. Nel calice ha un colore giallo chiaro intenso. Il bouquet esprime profumi di fiori di campo, aromi di frutta matura, note di mandorla fresca e sfumature di erbe aromatiche. Il sorso è ricco, ampio, di buona struttura, appagante e con un finale molto equilibrato, che chiude con decisa e piacevole sapidità. Un bellissimo esempio di come un vino può esprimere un territorio.

***

Spagna

Garnacha Tintorera/Bobal “Vina La Ceja” Cien Y Pico €26,00

Più Info

Cantina: Cien Y Pico

Uvaggio: Garnacha Tintorera/Bobal

Denominazione: DO MANCHUELA, SPAGNA.

Cien y Pico è una chiamata alle armi e significa “Cento e un pò” in riferimento all’età media dei nostri vigneti pre-fillossera che caratterizzano quella piccola zona della Castilla La Mancha che si chiama Manchuela, la terra di Don Chisciotte costellata di mulini a vento e colline di terra rossa. I nostri vigneti si trovano sull’ampio e arido altopiano della meseta meridionale castigliana a circa 100 km da Valencia, tra il Mediterraneo e Madrid, a mille metri sul livello del mare e circondati da montagne che offrono una protezione appena sufficiente dai gelidi inverni che si trasformano direttamente in calde estati. I nostri antichi impianti di varietà autoctone Garnacha Tintorera e Bobal prosperano nell’argilla sedimentaria di origine organica povera ma ricca di calcare, rossa e sabbiosa del Miocene, tra gli affioramenti calcarei rocciosi che ricoprono i vigneti. Antiche e nodose, le viti a cespuglio libere, coltivate sulle proprie radici con soli 300 mm di pioggia all’anno, producono raccolti minuscoli ma intensi, interamente raccolti a mano. L’obiettivo di Cien y Pico è quello di proteggere e preservare questi vigneti del XIX secolo per le generazioni future, poichè la bassa resa di questi antichi vigneti li espone all’espianto e all’abbandono, un trend che minaccia la biodiversità e l’unicità di queste viti, vere e proprie superstiti dell’antica e poco conosciuta storia enologica Spagnola.

Garnacha Tintorera “Doble Pasta” Cien Y Pico €35,00

Più Info

Cantina: Cien Y Pico

Uvaggio: Garnacha Tintorera

Denominazione: DO MANCHUELA, SPAGNA.

Cien y Pico è una chiamata alle armi e significa “Cento e un pò” in riferimento all’età media dei nostri vigneti pre-fillossera che caratterizzano quella piccola zona della Castilla La Mancha che si chiama Manchuela, la terra di Don Chisciotte costellata di mulini a vento e colline di terra rossa. I nostri vigneti si trovano sull’ampio e arido altopiano della meseta meridionale castigliana a circa 100 km da Valencia, tra il Mediterraneo e Madrid, a mille metri sul livello del mare e circondati da montagne che offrono una protezione appena sufficiente dai gelidi inverni che si trasformano direttamente in calde estati. I nostri antichi impianti di varietà autoctone Garnacha Tintorera e Bobal prosperano nell’argilla sedimentaria di origine organica povera ma ricca di calcare, rossa e sabbiosa del Miocene, tra gli affioramenti calcarei rocciosi che ricoprono i vigneti. Antiche e nodose, le viti a cespuglio libere, coltivate sulle proprie radici con soli 300 mm di pioggia all’anno, producono raccolti minuscoli ma intensi, interamente raccolti a mano. L’obiettivo di Cien y Pico è quello di proteggere e preservare questi vigneti del XIX secolo per le generazioni future, poichè la bassa resa di questi antichi vigneti li espone all’espianto e all’abbandono, un trend che minaccia la biodiversità e l’unicità di queste viti, vere e proprie superstiti dell’antica e poco conosciuta storia enologica Spagnola.

Garnacha Tintorera Riserva “Knights Errant” Cien Y Pico €58,00

Più Info

Cantina: Cien Y Pico

Uvaggio: Garnacha Tintorera

Denominazione: DO MANCHUELA, SPAGNA.

Cien y Pico è una chiamata alle armi e significa “Cento e un pò” in riferimento all’età media dei nostri vigneti pre-fillossera che caratterizzano quella piccola zona della Castilla La Mancha che si chiama Manchuela, la terra di Don Chisciotte costellata di mulini a vento e colline di terra rossa. I nostri vigneti si trovano sull’ampio e arido altopiano della meseta meridionale castigliana a circa 100 km da Valencia, tra il Mediterraneo e Madrid, a mille metri sul livello del mare e circondati da montagne che offrono una protezione appena sufficiente dai gelidi inverni che si trasformano direttamente in calde estati. I nostri antichi impianti di varietà autoctone Garnacha Tintorera e Bobal prosperano nell’argilla sedimentaria di origine organica povera ma ricca di calcare, rossa e sabbiosa del Miocene, tra gli affioramenti calcarei rocciosi che ricoprono i vigneti. Antiche e nodose, le viti a cespuglio libere, coltivate sulle proprie radici con soli 300 mm di pioggia all’anno, producono raccolti minuscoli ma intensi, interamente raccolti a mano. L’obiettivo di Cien y Pico è quello di proteggere e preservare questi vigneti del XIX secolo per le generazioni future, poichè la bassa resa di questi antichi vigneti li espone all’espianto e all’abbandono, un trend che minaccia la biodiversità e l’unicità di queste viti, vere e proprie superstiti dell’antica e poco conosciuta storia enologica Spagnola.

Vini d'eccellenza

***

Francia Champagne

Champagne Brut Rosé Billecart-Salmon €110,00

Più Info

Cantina: Billecart-Salmon.

Vitigno: Pinot nero vinificato in rosso, Chardonnay, Pinot Meunier.

Il Brut Rosé proviene dal classico assemblaggio dei tre vitigni più importanti della Champagne, appartenenti a varie annate. Le uve fanno parte di vigneti di 28 comuni della Marne. La vinificazione avviene separatamente per ogni uva, in piccoli fusti di legno da 50 ettolitri, per circa 3 settimane, con doppia decantazione del mosto. Il pinot nero viene vinificato in rosso.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Color rosa corallo brillante, con perlage fine e persistente. Il naso si esprime su aromi intensi di piccoli frutti rossi, di fiori rosa e di scorza di agrumi. In bocca, il vino è teso, si sviluppa con grande linearità ed eleganza, bella freschezza e buon equilibrio. Chiude con eleganza su delicati di lampone.

Champagne Brut “Grand Siècle” Laurent-Perrier €170,00

Più Info

Cantina: Laurent-Perrier.

Uvaggio: Chardonnay 55%, Pinot noir 45%

Vinificato per la prima volta nel 1959, lo Champagne Brut “Grand Siècle” – Laurent-Perrier combina raffinatezza, potenza ed equilibrio, nascendo da uve provenienti dai più prestigiosi cru della regione. Riposa sui lieviti dai sette agli otto anni, e ricorda nel nome il XVII secolo, chiamato appunto “Grand Siècle”, perché epoca in cui con la corte del Re Sole Luigi XIV fiorirono le arti e iniziò a essere apprezzato il buon cibo. È distribuito con una bottiglia elegante e dal collo lungo e snello, che ricorda i contenitori soffiati a bocca dai mastri vetrai nei quali era imbottigliato lo Champagne proprio per la corte reale francese. Nobile e distinto, è il meglio del meglio.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Giallo brillante con riflessi dorati e perlage raffinato e duraturo. Intenso e complesso al naso, con sentori di agrumi canditi seguiti da profumi di brioche e mandorle tostate, da sfumature di miele e panpepato, e da freschi toni floreali. La bocca è setosa, minerale e fresca, caratterizzata da un finale aromatico e fruttato.

Champagne Brut Cuvée Rosé Laurent-Perrier €110,00

Più Info

Cantina: Laurent-Perrier.

Uvaggio: esclusivamente pinot nero.

Prima del 1968 era praticamente impossibile trovare uno Champagne rosé non millesimato, fin quando il visionario Bernard de Nonancourt lanciò questo Champagne Brut Cuvée Rosé – Laurent-Perrier. Combinando una vivace freschezza con un morbido carattere vinoso, riposa almeno per quattro anni sui propri lieviti. È distribuito nella sua ormai celebre e riconoscibile bottiglia dalle generose linee curve, che lo ha reso famoso in tutto il mondo.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Rosa salmone luminoso con perlage fine e persistente. Schietto e molto fresco al naso, ricorda fragole, lamponi, ribes, more e marasche. L’assaggio è vivace e ancora fruttato, leggermente tagliente in apertura e dolcemente arrotondato nel finale.

Champagne Dom Pérignon Vintage 2010 €250,00

Più Info

Cantina: Dom Pérignon

Uvaggio: Chardonnay, Pinot Noir

Dom Pérignon non ha certo bisogno di presentazioni. I suoi champagne vintage sono prodotti solo nelle migliori annate, ognuna delle quali porta con sé delle caratteristiche uniche.

Dom Pérignon Vintage 2010, cuvée di Chardonnay e Pinot Noir, rispetta il motto della casa: “la pienezza dell’armonia”. Al naso come in bocca si possono percepire note di frutta fresca, arricchite da sentori di panetteria che gli conferiscono eleganza. È uno champagne ideale per accompagnare aperitivi, paté, fois gras, formaggi morbidi, crostacei, frutti di mare e piatti a base di pesce.

***

Trentino Bollicine

Trento DOC "Giulio Ferrari" 2007 Riserva del Fondatore €120,00

Più Info

Cantina: Ferrari.

Vitigno: esclusivamente chardonnay.

Lo spumante più famoso di tutti, quello che designa le migliori bollicine italiane nel mondo, in grado di vincere la sfida del tempo e consacrarsi al mito. Uno chardonnay in purezza proveniente dal mitico cru di Maso Pianizza, la cui maturazione sui lieviti dura quasi 10 anni prima di un’ulteriore sosta in bottiglia. Il Trento DOC “Giulio Ferrari Riserva del Fondatore” di Ferrari è un metodo classico capace di vincere la sfida del tempo, capace di andare oltre ogni aspettativa. Un mito.

NOTE DI DEGUSTAZIONE: Giallo brillante con lievi riflessi dorati, dal perlage finissimo e persistente. Al naso esprime un bouquet di rara intensità e fragranza nel quale il fruttato è in perfetta armonia con i sentori di miele, abbinati a note di cioccolato bianco, spezie e agrumi. Al palato è elegante e armonico, di corpo vellutato e composito: le fragranze di miele, di acacia e fieno maturo ben si accostano alle note floreali. L’impatto è nobile e di grandissima persistenza.

***

Lombardia Bollicine

Franciacorta Rosè riserva "Annamaria Clementi" 2011 Ca' del Bosco €230,00

Più Info

Cantina: Ca’ del Bosco

Uvaggio: esclusivamente Pinot Nero

Il Franciacorta Rosé Riserva Annamaria Clementi è una delle etichette di maggior prestigio tra gli spumanti Metodo Classico italiani. Icona di eleganza e raffinata armonia, è un Extra Brut che riposa sui lieviti per almeno 8 anni prima di restituire il prezioso frutto di un affinamento così lungo. Nasce nel cuore dello splendido territorio collinare di antica origine morenica, a sud del lago d’Iseo, da una delle Cantine simbolo della Denominazione. Ca’ del Bosco non ha bisogno di presentazioni, la sua storia e il suoi impegno costante nella ricerca della pura eccellenza sono la migliore garanzia dei suoi prestigiosi vini.

Il Rosé Riserva Annamaria Clementi è prodotto con Pinot Nero in purezza. Le uve provengono da sole 3 vigne storiche di oltre 30 anni d’età situate ad Erbusco, che nel corso degli anni hanno dimostrato di produrre grappoli dalle qualità aromatiche straordinarie. Dopo la vendemmia manuale, si passa alla pressatura soffice delle uve e a una brevissima macerazione a contatto con le bucce, alla temperatura di 14 °C, per estrarre un minimo di colore e le preziose sostanze aromatiche. Tutte le fasi della vinificazione si svolgono in piccole botti di rovere. Il processo di fermentazione, la malolattica e la maturazione in botte dei vini base, dura complessivamente 8 mesi. Solo il Pinot Nero delle migliori botti entrerà a far parte dell’assemblaggio finale. Una volta imbottigliato per la seconda fermentazione, il vino riposa sui lieviti nelle cantine Ca’ del Bosco per un minimo di 8 anni. Il dégorgement avviene in assenza di ossigeno per evitare shock ossidativi e garantire quindi una migliore longevità ai vini.

Ca’ del Bosco con il Rosé Riserva Annamaria Clementi ha raggiunto uno dei massimi vertici della spumantistica della Franciacorta. Un’etichetta di assoluto prestigio, dedicata alla fondatrice della Cantina, che esprime la personalità e la ricchezza del miglior Pinot Nero, in una veste di meravigliosa armonia ed eleganza espressiva. Nel calice si presenta con un rosa antico dai riflessi brillanti. Il perlage è di straordinaria finezza e persistenza, lieve e continuo. La raffinatezza del bouquet ricorda una delicata florealità, aromi di piccoli frutti di bosco, profumi di pasticceria e frutta candita, mandorla e marzapane. Il sorso seduce per armonia, eleganza e complessità, con una perfetta corrispondenza olfattiva e una persistenza aromatica infinita. Un Rosé di raro equilibrio e finezza, che chiude con una vivace freschezza sapida e minerale.

Franciacorta Riserva "Annamaria Clementi" dosaggio zero 2013Ca' del Bosco €158,00

Più Info

Cantina: Ca’ del Bosco

Uvaggio: Chardonnay 65%, Pinot Bianco 20%, Pinot Nero 15%

L’Annamaria Clementi è il frutto della ricerca dell’eccellenza, sia in vigna che in cantina. Nel rispetto del Metodo Ca’ del Bosco le uve, raccolte a mano in piccole cassette, vengono prontamente codificate e raffreddate in celle frigorifere.
Ogni grappolo viene selezionato da occhi e mani esperte, per poi beneficiare della nostra esclusiva “spa del grappolo”. Un particolare sistema di lavaggio e idromassaggio dei grappoli, tramite tre vasche di ammollo e un sistema per la completa asciugatura. I vini base si ottengono esclusivamente da mosti di primissima spremitura. La fermentazione alcolica avviene esclusivamente in piccole botti di rovere, realizzate con legni selezionati e stagionati per almeno 3 anni. Qui rimane sui propri lieviti per altri 6 mesi, svolgendovi anche la fermentazione malolattica. Nessun compromesso, nessuna concessione: solo il vino delle migliori botti, dei 15 vini base di origine, viene spillato per dare origine all’Annamaria Clementi. Una coppia di serbatoi volanti lo trasferisce per gravità, dalle botti al serbatoio di assemblaggio. Un lunghissimo affinamento a contatto con i lieviti, che si protrae per più di 8 anni, ne determina il profilo unico. Un Franciacorta assoluto. Il dégorgement avviene in assenza di ossigeno, utilizzando un sistema unico al mondo, ideato e brevettato da Ca’ del Bosco. Questo evita shock ossidativi e ulteriori aggiunte di solfiti. Rende i nostri Franciacorta più puri, più gradevoli e più longevi. Infine ogni bottiglia confezionata viene marcata in modo univoco, per garantirne la tracciabilità.

Franciacorta DOCG “Cabochon” Brut Monte Rossa €85,00

Più Info

Cantina: Monte Rossa.

Uvaggio: chardonnay 70%, pinot nero 30%

Cabochon è il Franciacorta più prestigioso di Monte Rossa. Uno spumante nato dalla ricerca, iniziata nel 1985, di una selezione più attenta dei cru della collina di Monte Rossa e di un nuovo sistema di vinificazione che introduceva la barrique per la prima fermentazione nel mosto. I risultati sono stati tali che il vino ottenuto si è imposto tra le etichette aziendali ed è oggi tra i più ricercati dagli amatori di tutta la Penisola. Il Franciacorta DOCG “Cabochon” Brut di Monte Rossa è una sicurezza.

Franciacorta Extra Brut Riserva “Palazzo Lana Extreme” 2008 DOCG Berlucchi €83,00

Più Info

Cantina: Berlucchi.

Uvaggio: Esclusivamente pinot nero.

“Palazzo Lana Extreme” di Berlucchi, è un Franciacorta Extra Brut Riserva DOCG importante e longevo. Un blanc de noir che viene realizzato a partire da uve di pinot nero provenienti da due vigne ad alta densità d’impianto a Borgonato: Quindicipiò, in collina, e Brolo, vicino a palazzo Lana Berlucchi. È un vino realizzato con grande cura, il “cuore” del mosto fiore viene vinificato in acciaio e una parte viene affinata in botti di rovere per sei mesi sur lie, a primavera dell’anno successivo alla raccolta viene fatta la cuvée, prende il via la rifermentazione in bottiglia e una permanenza di almeno sette anni sui lieviti, e poi altri sei mesi dopo la sboccatura. Un vino dall’eleganza estrema, dalla longevità assicurata e dal profilo gusto olfattivo indimenticabile.

***

Friuli Venezia Giulia Orange Wines

Ribolla Gialla "Anfora" 2010 Josko Gravner €85,00

Più Info

Cantina: Josko Gravner.

Vitigno: esclusivamente Ribolla Gialla.

La Ribolla Gialla Gravner è un orange wine di indubbia personalità, monumento del Collio, specificatamente della località denominata Oslavia. Un vino al di sopra di ogni classificazione, oltre ogni convenzione e schema precostituito. Il tutto parte dalle forze naturali del luogo, dove opera il sapiente artigiano Josko Gravner. Un’ambiente in cui la pianta si trova in equilibrio con la natura e gli animali e gli insetti accrescono la vitalità dello terreno, coltivato secondo un approccio agricolo che mira alla ricerca della biodiversità e dell’equilibrio naturale. Le uve Ribolla Gialla provengono da una coltivazione che va al di sopra dei dettami biologici e biodinamici. La cantina, immersa in un ambiente magico dove regna l’essenziale, accoglie i grappoli giunti alla perfetta maturità e integrità. La fermentazione spontanea avviene all’interno delle anfore caucasiche, usate sapientemente come veri e propri amplificatori delle trasformazioni naturali, per far emergere quanto di più profondo la madre terra sa donare attraverso l’uva. La durata della macerazione a contatto con le bucce è prolungata e permette di limitare drasticamente la quantità di solforosa. Il vino, dopo essere stato torchiato e svinato, sosta 5 mesi nuovamente in anfora, per poi affinare 6 anni in grandi botti di rovere. La lunga sosta vuole elevare il vino verso una piena maturità, raggiunta solo con l’esperienza accumulata sostando per un lungo periodo. Si tratta di una sostanza che non rimane ferma, ma continua ad evolvere, è materia viva e pura che richiede tempo! La Gravner Ribolla Gialla Anfora mostra alla vista un’intensa veste ambrata e impenetrabile. Al naso si avverte il profumo della terra del Collio, quello che l’uva ha immagazzinato e che racconta fedelmente nel calice. Si avvicendano così sensazioni ampie e stratificate di erbe aromatiche, tra cui salvia, origano e rosmarino, note di albicocca, pesca e fiori appassiti, unite a intense sensazioni di cera d’api, agrumi canditi, resine di alberi e anice. L’insolita e al contempo entusiasmante tannicità avvertibile all’assaggio è dovuta dalla lunghissima macerazione sulle bucce svolta in anfora. Al palato mostra un corpo tridimensionale, pieno e profondo, dotato di una vitale freschezza e di una pregevole ricordo balsamico che rimandano ad ambienti marittimi e al bosco sempreverde. Scala le vette più alte dell’immaginario con grande facilità. Non saprai più come scendervi. Prodigioso vertice espressivo.

***

Piemonte Bianchi

Chardonnay "Monteriolo" Vintage Anno 2006 Luigi Coppo €100,00

Più Info

Cantina: Luigi Coppo.

Vitigno: esclusivamente Chardonnay.

In una degustazione alla cieca non si distinguerebbe dai migliori chablis. 2006: una annata strepitosa per questo vino invecchiato e affinato a lungo in bottiglia. un vino a dir poco eccezionale, il massimo che si possa ottenere da uno Chardonnay.

***

Friuli Venezia Giulia Rossi

Pinot Nero Friuli Isonzo 2016 DOC Vie di Romans €85,00

Più Info

Cantina: Vie di Romans.

Uvaggio: esclusivamente Pinot Nero.

Il Pinot Nero della cantina friulana Vie di Romans è un’elegante versione del grande rosso di Borgogna. È un vino chiaramente ispirato ai modelli francesi anche nell’affinamento, che prevede i classici 12 mesi in barrique. Da diversi anni in terra friulana si sta lavorando per la valorizzazione del Pinot Nero come vino identitario del territorio e sono già molti i produttori che si sono dedicati alla coltivazione di questo vitigno esigente e difficile da gestire. Nella zona di Mariano del Friuli, il Pinot Nero ha trovato un clima fresco e ventilato e terreni adatti a esprimersi su interessanti livelli qualitativi. Mostra così un profilo raffinato, fresco e delicato, che propone aromi di piccoli frutti a bacca rossa e delicate spezie.

***

Veneto Rossi

Valpolicella Classico Superiore 2013 Quintarelli €80,00

Più Info

Cantina: Giuseppe Quintarelli

Uvaggio: Corvina 55%, Rondinella 30%, Cabernet 15%

Questo Valpolicella Classico Superiore si presenta, sin dai primi istanti, come un rosso dotato di grande completezza di gusto, e con uno spettro olfattivo ottimamente sviluppato. Nulla è infatti fuori posto in questa bottiglia firmata Quintarelli, realtà produttiva che, per tutti gli appassionati, incarna il meglio di ciò che la Valpolicella può offrire. Si tratta infatti di una cantina nata a inizio ‘900, che ha rivoluzionato il modo di fare vino in Veneto, e che è stata fonte d’ispirazione per tanti viticoltori della zona con i suoi prodotti. Proprio come questo Valpolicella Classico Superiore, taglio dove vitigni autoctoni e internazionali si fondono in un’unica anima fatta di eleganza e personalità.

Il Valpolicella Classico Superiore viene realizzato dalla cantina Quintarelli unendo fra loro tre vitigni a bacca rossa, dove, accanto a Corvina e Rondinella, troviamo una varietà internazionale, il Cabernet. Le uve, una volte raccolte durante la fase della vendemmia, vengono portate in casse di legno nei locali adibiti alla vinificazione per la pigiatura. Si avvia poi la fermentazione, grazie alla presenza di lieviti indigeni, che si protrae per un periodo di 7-8 giorni. Segue l’affinamento, svolto in botti di rovere di Slavonia di diversa capacità per 60 mesi, al termine dei quali il vino è pronto per essere imbottigliato.

Questo vino Valpolicella Classico Superiore si manifesta all’occhio con un colore intenso e concentrato, poco penetrabile, che richiama la tonalità del rubino scuro. Lo spettro olfattivo si apre su note speziate, che, pian piano, lasciano intravedere note fruttate e di sottobosco. All’assaggio è di ottimo corpo, equilibrato, con un sorso concentrato in cui la componente tannica risulta particolarmente fine. Un’etichetta con cui la cantina Quintarelli prosegue una storia fatta di successo e prestigio, che la conclama come punto di riferimento indiscusso di tutta la Valpolicella.

"Rosso del Bepi 2010" Veneto IGT Quintarelli €159,00

Più Info

Cantina: Giuseppe Quintarelli

Uvaggio: Corvina 55%, Rondinella 30%, Cabernet Sauvignon 15%

Il Rosso del Bepi è uno di quei vini che, una volta assaggiati, rimarrà per sempre impresso nella vostra mente, marcando un segno che sarà preso come punto di riferimento ogni volta che vi ritroverete ad assaggiare altri grandi rossi veneti. E’ un taglio di Corvina, Rondinella e Cabernet Sauvignon che dimostra come la cantina Quintarelli, nome altisonante dell’enologia italiana, sia in grado di stupire non solo con l’Amarone, ma anche con un blend equilibrato, dove il sorso, grazie al lungo affinamento, regala una beva a dir poco entusiasmante. Una bottiglia da bere adesso o da lasciare ancora riposare in cantina per una decina d’anni: in entrambi i casi, l’esperienza sarà memorabile.

Questo Rosso del Bepi prende vita dalla fruttuosa unione fra due vitigni autoctoni, Corvina e Rondinella, e un internazionale, il Cabernet Sauvignon. Le uve di queste tre varietà vengono accuratamente selezionate dal team di Quintarelli durante la fase della vendemmia, e, una volta giunte nei locali adibiti alla vinificazione, effettuano una macerazione di 20 giorni e una fermentazione che si protrae per ben 45 giorni. Poi si passa alla fase dell’affinamento, in cui il vino rimane a riposare per un lungo periodo, sette anni, in grandi botti di rovere. 

Il Rosso del Bepi targato Quintarelli si presenta, nel calice, con un colore intenso, che richiama le note del rubino. Al naso si sviluppa una trama di frutti rossi, impreziositi da note più speziate da cui filtra anche una sfumatura di tabacco. In bocca è di ottima struttura, morbido e vellutato, con un sorso delicato grazie alla trama tannica perfettamente integrata; termina con un finale lungo. Un’etichetta di gran corpo, che trova la propria vocazione gastronomica con i secondi piatti a base di carne rossa e selvaggina, in grado di reggerne il confronto.

Amarone della Valpolicella 2011 DOC Bertani €140,00

Più Info

Cantina: Bertani.

Uvaggio: corvina, rondinella.

L’Amarone della Valpolicella Classico di Bertani è un vino senza tempo, espressione di uno stile unico che la cantina segue da sempre con dedizione assoluta. Si tratta di un vino che nasce da vigneti di rondinella e corvina veronese e da una selezione di grappoli che viene fatta appassire in maniera naturale e che poi fermenterà in pieno inverno, con estrema lentezza. La successiva maturazione in grandi botti di rovere, un processo che dura anni, porta il vino al raggiungimento del suo equilibrio, così stabile da mantenerne intatte le grandi doti organolettiche per molti decenni. Un vino capace di unire in una magica armonia il tempo, la natura, l’uomo.

Amarone Classico della Valporicella 2015 DOC Zymè €120,00

Più Info

Cantina: Zymè.

Uvaggio: Corvina 40%, Corvinone 30%, Rondinella 15%, Oseleta 10%, Croatina 5%.

L’Amarone Classico è un vino rosso profondo e complesso, che racchiude in sé la passione e la dedizione di Celestino Gaspari, cuore pulsante e proprietario della cantina Zymé. Si tratta di una bottiglia corposa, rotonda e piena al palato grazie al lungo periodo di invecchiamento svolto in legno, e che racconta al naso una storia fatta di spezie e tocchi di frutta lasciata appassire. Un’etichetta longeva, che rappresenta un ottimo investimento per le bevute del futuro. L’Amarone Classico di Zymé è un vino che nasce a partire da un taglio di uve a bacca rossa rigorosamente autoctone: Corvina, Corvinone, Rondinella, Oseleta e Croatina. Tutte queste varietà, la cui ètà si attesta fra i 20 e i 50 anni, vengono coltivate nei vigneti che circondano la zona di Negrar, all’interno di un sottosuolo composto prevalentemente da calcare e argilla. Le uve vengono fatte appassire naturalmente per 90 giorni, e gli acini vengono poi pigiati sofficemente; segue una fermentazione spontanea in contenitori d’acciaio e cemento, con una macerazione sulle bucce che si protrae per oltre 60 giorni. Infine si passa all’affinamento, svolto dapprima per 60 mesi in botti di rovere di Slavonia e poi, dopo l’imbottigliamento, per almeno altri 12 mesi in bottiglia. Questo Amarone Classico firmato dalla cantina Zymè si annuncia nel bicchiere con un colore rosso rubino, particolarmente profondo e concentrato. La frutta appassita fa capolino al naso per poi evidenziare un ventaglio ricco di profumi speziati e nuances di liquirizia. Importante al palato, dove entra con un sorso fermo, energico e vigoroso, impaziente di mostrare la propria complessità e il proprio profilo gustativo, finemente aromatico. Chiude con un finale dotato di ottima persistenza. Un grande classico della viticoltura veneta interpretato in un’etichetta di assoluta qualità, da regalare a tutti coloro che apprezzano i grandi rossi italiani.

Amarone Classico Superiore Riserva “Bosan” 2010 Cesari €100,00

Più Info

Cantina: Cesari.

Uvaggio: Corvina Veronese 80% – Rondinella 20%

Frutto di una ricerca e di un lavoro agronomico decennale, l’amarone Bosan nasce nella zona più alta e vocata della Valpolicella classica. Questo grande vino, in assoluto uno dei più importanti sul panorama vitivinicolo italiano e mondiale, nasce dopo un’attenta diraspatura manuale delle uve con i grappoli migliori, che dopo una raccolta anticipata sulla effettiva maturazione in pianta, vengono poste ad appassire su appositi “fruttai” per almeno 40 giorni. Dopo questa unica e caratteristica procedura le stesse uve perdono circa il 40% del loro peso effettivo, permettendo un alto sviluppo zuccherino e una concentrazione tale da conferire al vino un notevole grado alcolico (circa 16°). A questo punto comincia una lunga fase di affinamento prima in botti grandi di rovere di Slavonia, poi successivamente in piccole barriques di rovere francese per non meno di 3 anni. A seguire successivo “riposo” in bottiglia per ulteriori 15-18 mesi. Non usciranno dalla cantina più di 25.000 bottiglie! Note di degustazione: il caratteristico aroma di ciliegia si integra con sentori di spezie, cacao, tabacco e vaniglia. Dal gusto pieno e vellutato, mostra tutta la sua potenza in un corpo caldo e prorompente. Predilige il consumo con carni rosse e cacciagione, tuttavia è ideale anche come vino da conversazione.

Amarone della Valpolicella DOCG Classico 2013 Quintarelli €270,00

Più Info

Cantina: Giuseppe Quintarelli

Uvaggio: 55% Corvina, 25% Rondinella, 15% Cabernet, 5% Croatina

L’Amarone Classico di Quintarelli è forse il migliore Amarone che esista… almeno secondo i maggiori esperti di questo tanto amato vino rosso. Quintarelli produce il suo Amarone solo in annate eccezionali e quando lo fa è il punto di riferimento per tutti gli Amaroni. Questo vino è principalmente a base di Corvina mescolato con Rondinella e tracce di Cabernet Sauvignon, Nebbiolo, Croatina e Sangiovese. Pieno di così tanti strati e sapori, l’Amarone di Quintarelli chiede di essere contemplato piuttosto che semplicemente bevuto. Dopo la vendemmia, le uve vengono appassite per circa 120 giorni con lo scopo di ridurre il contenuto di acqua e conferire al vino gli zuccheri. Successivamente il vino affina in barriques per 72 mesi. Un vino eccezionale, profondo e con una eleganza incredibile, grande finezza ed un potenziale di invecchiamento eterno.

“Harlequin” 2009 Veneto Rosso IGT Zymè €350,00

Più Info

Cantina: Zymè.

Uvaggio: Garganega, Trebbiano toscano, Sauvignon Blanc, Chardonnay, Corvina, Corvinone, Rondinella, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Syraz, Teroldego, Croatina, Oseleta, Sangiovese, Marzemino.

Il vino rosso Harlequin è un prodotto che, sin a partire dal nome, ci svela un’anima particolare. Già, perché proprio come con il vestito di Arlecchino, maschera della Commedia dell’Arte caratterizzata dalla veste variopinta grazie alla presenza di diversi colori, questo vino unisce quindici vitigni diversi in un unico sorso. Un arcobaleno di sapori e sensazioni da cui emerge tutto il genio creativo di Celestino Gaspari, proprietario della cantina Zymé, realtà produttiva che fa dell’eco-sostenibilità il cardine della propria produzione a San Pietro in Cariano. Un’etichetta da concedersi per togliersi lo sfizio di un viaggio unico, attraverso il fascino di diversi varietali autoctoni e internazionali. L’Harlequin nasce dall’unione di ben 15 vitigni a bacca bianca e rossa. Sì, avete capito bene, sono 15 le uve che concorrono a creare questa bottiglia, per la precisione Garganega, Trebbiano toscano, Sauvignon, Chardonnay, Corvina, Corvinone, Rondinella, Cabernet Sauvignon e Franc, Merlot, Syrah, Teroldego, Croatina, Oseleta, Sangiovese e Marzemino. Gli acini di tutte queste varietà vengono raccolti a mano, e, una volta giunti nei locali adibiti alla vinificazione, vengono pigiati senza diraspatura; il mosto ottenuto fermenta spontaneamente in vasche di cemento, grazie alla presenza di lieviti indigeni, per una durata di circa 30 giorni. L’affinamento si svolge in barrique nuove per 30 mesi, e dopo l’imbottigliamento, che avviene senza chiarifiche né filtrazioni, prosegue per altri 24 mesi direttamente in vetro. Il Zymé Harlequin si annuncia alla vista con un bel colore rubino brillante, connotato da leggeri riflessi più granati nell’unghia. Affascinante il naso, che racconta una storia fatta di profumi intrecciati fra loro, ove note fruttate e floreali si uniscono a sfumature più minerali e di sottobosco. All’assaggio è di ottimo corpo, rotondo e fasciante al palato, con un sorso ricco e pieno, dove l’eleganza dei tannini guida una beva a dir poco appagante. Un prodotto con cui Zymé raggiunge vette qualitative notevoli, che le valgono ottimi punteggi a livello nazionale e internazionale, facendo di quest’etichetta un vero e proprio must per tutti gli appassionati.

***

Lombardia Rossi

“5 Stelle” Sfursat di Valtellina 2017 Nino DOCG Negri €90,00

Più Info

Cantina: Nino Negri

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo (Chiavennasca)

Lo Sfursat di Valtellina DOCG “5 Stelle” è il più prestigioso dei vini prodotti dalla Nino Negri e proviene da una selezione delle migliori uve raccolte solo nelle migliori annate: i grappoli di chiavennasca, dopo un appassimento naturale di 3 mesi, vengono vinificati in rosso con una lunga macerazione sulle bucce. Alla maturazione di 18 mesi, solo in barrique nuove di rovere francese, segue un ulteriore affinamento per altri 6 mesi in bottiglia. Lo Sfursat di Valtellina DOCG “5 Stelle” 2011 è un vino unico per profondità e per stoffa, uno Sfursat intenso e particolarmente complesso, di grande longevità.

Rosso granato intenso e profondo, al naso esprime un profumo ricco e complesso con eleganti sentori di lampone maturo e violetta, vaniglia, cacao e caffè. Al palato è concentrato, vigoroso, straordinariamente intenso e piacevole, caratterizzato da un aristocratico finale di mora matura e spezie, di grande persistenza.

***

Piemonte Rossi

Barbaresco DOCG "Martinenga" 2017 Marchesi di Grèsy €81,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Grèsy.

Uvaggio: esclusivamente nebbiolo.

Il Barbaresco DOCG “Martinenga” dei Marchesi di Grèsy è un vino importante, in cui l’indole elegante la si deve al vigneto; quest’ultimo, infatti, che dà anche il nome al vino, sorge all’interno di uno splendido anfiteatro naturale che si affaccia a sud sulle colline di Barbaresco e, a ovest, sul fiume Tanaro: la perfetta esposizione, la complessità microclimatica e la particolare conformazione del terreno donano al vino un’armonia senza pari. In definitiva, il “Martinenga” è un Rosso di grande razza, a cui è impossibile rinunciare.

Barbaresco DOCG "Martinenga - Gaiun" 2013 Marchesi di Grèsy €110,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Grèsy.

Uvaggio: esclusivamente nebbiolo.

Situato nel cuore del comune di Barbaresco, il vigneto Gaiun è parte di Martinenga ed è posizionato a ovest dell’anfiteatro naturale che si affaccia sulle colline circostanti. Nato nel 1982, è prodotto solo nelle migliori annate e il suo gusto internazionale, dovuto all’affinamento in piccole botti di legno francese, gli ha assicurato, negli anni, notevoli successi. Vino di grande struttura, si distingue per classe ed eleganza.

Barbaresco “Vintage 2003” Marchesi di Barolo €90,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Barolo.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo.

Dopo una piccola pausa con la vendemmia 2002, definita buona, ritorniamo a livelli eccelsi con il millesimo 2003. Le condizioni climatiche veramente particolari, ma più che ottimali, hanno prodotto una vendemmia che ha dell’incredibile. Ad un germogliamento leggermente tardivo, (di circa 15 giorni) dovuto alle piogge ed al freddo di inizio primavera, è seguita un’estate particolarmente calda e asciutta che ha portato ad un anticipo dell’invaiatura per tutte le varietà coltivate. Nei primi giorni di settembre abbiamo assistito ad un cambiamento delle condizioni meteorologiche che, pur mantenendosi improntate al bel tempo, hanno registrato un generale e repentino abbassamento delle temperature, condizioni che si sono mantenute, opportunamente intervallate da alcune precipitazioni di modesta entità. La vendemmia del Nebbiolo è stata ultimata nella prima quindicina del mese di settembre, e i risultati in cantina indicano che ci troviamo di fronte a vini di grandi potenzialità, con ottimi valori alcolici, acidità equilibrate e colori molto intensi. Il bel tempo e l’eccellente sanità delle uve hanno consentito una raccolta senza affanni delle uve dove la maturazione era giunta al punto ottimale. I vini, di conseguenza, risultano molto ricchi di colore ed estratto, con un’acidità equilibrata in corrispondenza delle elevate gradazioni alcoliche ed una notevole capacità di invecchiamento. Possiamo quindi considerare l’annata 2003 come vendemmia ECCEZIONALE.

Barolo “Sarmassa” 2014 Marchesi di Barolo €90,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Barolo

Vitigno: esclusivamente Nebbiolo

Zona di produzione: Sarmassa è esposta a Sud-Est, su un fianco di collina di buona pendenza. Qui, nonostante l’area circostante sia geologicamente di epoca Tortoniana, il terreno, anche per la pendenza del suolo che ne ha provocato un abbondante dilavamento, ha caratteristiche tipiche dei suoli del periodo Elveziano: prevalentemente calcareo-argilloso molto compatto ed una percentuale di scheletro (sassi) veramente notevole. L’alta presenza di sassi, associata all’argilla, limita la vegetazione del vitigno nebbiolo e predispone le viti a risentire prontamente delle variazioni climatiche, favorendo la perfetta maturazione dei grappoli. Mappato al foglio 9 del comune di Barolo, particelle 104, 149, 157, 303. Coltivazione del vigneto Controspalliera Guyot con una densità di circa 4.000 ceppi per ettaro. Vinificazione L’uva, appena raccolta, giunge in cantina integra e viene rapidamente pigiata e diraspata delicatamente per estrarre dalla buccia e dalla zona più esterna dell’acino solo le frazioni più nobili ed aromatiche. La fermentazione, a temperatura controllata, avviene in vasche termo condizionate. La macerazione dura 10 giorni, durante i quali vengono effettuati periodici rimontaggi così da permettere al mosto di appropriarsi di tutti gli oligoelementi presenti nelle bucce e di estrarne delicatamente il materiale colorante. La svinatura avviene solo quando tutto lo zucchero si è trasformato in alcol. Travasato in tini di cemento vetrificato, appositamente realizzati con un isolamento in sughero, il vino mantiene a lungo la temperatura post-fermentativa di circa 22° C. In questo modo la fermentazione malolattica si avvia e termina spontaneamente nei due mesi successivi. Affinamento Una parte del vino viene affinata per circa due anni in botti di Rovere di Slavonia da 30 e 35 ettolitri. La restante parte viene affinata in piccoli fusti, da 225 litri, di Rovere francese caratterizzate da una tostatura medio-forte. Il vigneto ritrova la sua unità con l’assemblaggio nelle tradizionali botti di rovere di grande dimensione e completa il suo affinamento in bottiglia prima di essere messo in commercio. Il Barolo Sarmassa raggiunge la maturità dopo 8 anni dalla vendemmia e il plateau di maturazione è compreso fra i 8 e i 30 anni. Il vino è, quindi, molto strutturato, colorato, tannico e longevo. Caratteri organolettici Colore rosso granato deciso. Profumo intenso con netto sentore di rosa di macchia, vaniglia, liquirizia e spezie. Sfumata la resina di pino ed il tabacco. Gusto pieno ed elegante, di buon corpo, con tannino in evidenza. Gradevoli sono lo speziato e la nota boisé che si fondono perfettamente. Abbinamenti gastronomici Si accompagna perfettamente alle tradizionali paste all’uovo langarole, Tajarin e ravioli del plin; con gli arrosti, bolliti, brasati e con la selvaggina. E’ compagno ideale dei caprini e dei formaggi a pasta dura stagionati.

Barolo Sarmassa DOCG "Edizione 10 Anni" 2010 Marchesi di Barolo €130,00

Più Info

Cantina: Marchesi di Barolo.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo.

Come per tutte i grandi vini il segreto è il tempo: ecco perché il Barolo Sarmassa Limited Edition 2010 esce dopo 10 anni dalla vendemmia, e per un’annata così ne valeva davvero la pena. Il cru della collina di Sarmassa ha goduto al massimo delle peculiarità del 2010, che ha visto un inverno rigido con abbondanti nevicate, una primavera regolare e un’estate con importanti escursioni termiche fra giorno e notte. Tutto ciò, insieme alle caratteristiche del terreno in cui è elevata la presenza di rocce e sassi, ha contribuito a creare delle uve perfette, come pochissime volte capita negli anni. Il risultato è un Barolo unico, che matura lentamente, prima in botti di rovere e poi in bottiglia, ed esprime al massimo quello che il Nebbiolo può fare in questo territorio: struttura, complessità, eleganza e una vita lunghissima davanti.

Barolo DOCG "Conca" 2016 Renato Ratti €120,00

Più Info

Cantina: Renato Ratti.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo.

Dalla vinificazione in purezza di uve di Nebbiolo sapientemente allevate entro gli ambiti aziendali della cantina Ratti, rinomata cantina del Piemonte che opera nell’area di Alba. Territorio a forte vocazione vitivinicola. La vendemmia avviene a fine settembre inizio di ottobre per garantire alle uve di Nebbiolo il giusto grado di maturazione. La Vinificazione successiva prevede invece una diraspa-pigiatura ed una successiva fermentazione alcolica a temperatura controllata di circa 30°C. La durata media della macerazione si estende per circa 7 – 10 giorni; poi la fermentazione malolattica in Novembre viene completamente svolta in legno. L’affinamento di circa due anni si sviluppa in barriques di rovere francese e botte di 25 ettolitri.

Barolo DOCG "Aleste" 2014 Luciano Sandrone €140,00

Più Info

Cantina: Luciano Sandrone.

Vitigno: esclusivamente Nebbiolo.

ALESTE è la continuità naturale del primo vino di Luciano, il Cannubi Boschis. Scelta coraggiosa omaggiata alle giovani generazioni di famiglia (ALEssia e STEfano). Dal lontano 1985 Luciano ha sempre creduto nell’unicità della collina Cannubi esprimendolo in una vinificazione separata. Questo vino rende dunque omaggio alla ricchezza ed eleganza di un vigneto eccezionale nel cuore del Barolo. Colore granato con profumi eleganti, tratteggiati, poi polposi e intensi. Al naso sentori di mora, mandorla, liquirizia, tabacco, viola e cioccolato. In bocca ghiotto e pregiato, morbido e preciso. Corpo pieno ma fuso a un tannino morbido e felpato, che spinge verso una chiusura lunghissima e sinuosa. Potenziale invecchiamento 40 anni. La storia di Luciano Sandrone inizia negli anni ’70 nel garage di casa e da allora viene portata avanti con cuore, impegno e tanta accortezza in ogni dettaglio. Semplicemente così è nata la filosofia di casa Sandrone. Oggi come allora, ma con radici più solide, continua a fare bene il proprio lavoro. Nel 1977 Luciano acquista una prima parte di Cannubi Boschis nella collina che è riconosciuta da tutti come la culla del Barolo. Un vigneto tra i migliori per esprimere la potenzialità del Nebbiolo pensato per un Barolo di distinzione. Alla fine degli anni ’80 l’alta qualità dei vini di Luciano attira l’attenzione di giornalisti di fama internazionale. Il Barolo Cannubi Boschis 1989 riceve così 97/100 sulla guida di Robert Parker, lo stesso che premiò l’annata 1990 con i 100/100! Con la vendemmia 1990 nasce il Barolo Le Vigne e negli anni successivi entrarono nello staff aziendale il fratello Luca e la figlia Barbara, da subito alla ricerca della qualità massima. L’attuale gamma, composta da 5 etichette, è stata finalizzata nel 1994 con la nascita del Valmaggiore. Un vino ambizioso e di grande cuore, che nasce nel Roero dallo storico impervio vigneto, ovviamente da uve Nebbiolo in purezza. Nel 2017 il Barolo Cannubi Boschis diventa ALESTE. Una scelta coraggiosa e sensibile di Luciano a omaggio delle nuove generazioni di famiglia. ALESTE è infatti l’unione dei nomi di battesimo di ALEssia e STEfano, figli di Barbara, nipoti di Luciano.

Barolo DOCG "Sottocastello di Novello" 2016 Ca' Viola €90,00

Più Info

Cantina: Ca’ Viola

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo

Il Barolo DOCG “Sottocastello di Novello” è, nell’azienda Ca’ Viola, l’ultimo nato e rappresenta, per i suoi produttori, il coronamento di un percorso. Prodotto a partire da uve provenienti dal cru di Sottocastello e affinato in botte grande per 36 mesi, è un Barolo di grande qualità, energico, austero e ammaliante, in grado di regalare, all’assaggio, un raro piacere.

Rosso rubino, con riflessi aranciati. Al naso si esprime con note balsamiche e speziate, richiami al sottobosco, cenni mentolati ed eterei e ricordi di cioccolato e tabacco. Al palato si rivela elegante, complesso, di struttura ricca e densa, armonico e lungamente persistente.

Barolo "Vite Talin" (2013 1° annata) Luciano Sandrone €750,00

Più Info

Cantina: Luciano Sandrone.

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo.

Una vigna, affacciata sul castello di Barolo e coltivata a vecchi e nodosi ceppi di Nebbiolo, offre nel 1987 a Luciano i suoi primi frutti. L’appezzamento ha una lunga storia: il vecchio proprietario, un certo Natale, conosciuto meglio come Talin, dopo tanti anni di lavoro appassionato lo affitta a Luciano. Un atto di fiducia verso un giovane curioso e meritevole di accogliere il testimone. Alla continua ricerca di raffinatezza in vigna, Luciano si fa stupire. Tra i filari, nota una vite di Nebbiolo dai caratteri particolari. Sui tralci porta grappoli spargoli e piccoli, con acini di dimensioni inferiori alla norma e dal colore blu scuro, assai pruinosi. Non è la diversità a spaventare. Quella pianta possiede caratteri unici: vegetazione più contenuta e una vigoria inferiore alle altre, foglie frastagliate e spesse, produzione modesta di acini e grappoli dalle dimensioni ridotte. Tratti, però, stabili nel tempo. Luciano segna la pianta per poterla continuare ad osservare. Ci sono voluti 25 anni di esperimenti, prove e valutazioni. Nel 2019, dopo sei anni di affinamento, viene rilasciata la prima bottiglia di Barolo Vite Talin dell’annata 2013: un vino nato e destinato ad essere così come era stato immaginato da Luciano. “Vite” in onore di quella pianta così singolare e “Talin” per celebrare l’anziano proprietario della vigna, lo stesso Talin che credette nell’abilità, nella pazienza e nell’umiltà enoica di Luciano. Vinificato in tino di legno, maturato per due anni in tonneaux di rovere francese e poi per 12 mesi nelle grandi botti, affinato per tre anni in bottiglia; Vite Talin è un vino ricco, prezioso, adatto al lungo invecchiamento, dal colore granato intenso e impeccabile, dal profumo ampio e variegato, al momento profuso soprattutto di sentori fruttati e floreali, mentre quelli speziati sono appena accennati. Grande è la struttura, con una sostanziosa potenza, anche tannica, che ribadisce la grande propensione del vino alla longevità. La stessa etichetta mostra le specifiche e le unicità di Vite Talin: un vino in cui l’uva risplende più intensamente del territorio.

Barolo DOCG "Cannubi Boschis" 2011 Luciano Sandrone €160,00

Più Info

Cantina: Luciano Sandrone

Uvaggio: esclusivamente Nebbiolo

Proviene dalla sottozona Boschis appartenente al celebre cru Cannubi. Il Barolo Cannubi Boschis DOCG, prodotto da Sandrone, nasce da una soffice pigiatura delle uve e fermenta eseguendo una macerazione sulle bucce per almeno due settimane. In seguito, matura per due anni in tonneau di rovere e si affina per 18 mesi in bottiglia. È un vino che non necessita di presentazioni, ma più che altro è un vino che, quando incontra l’annata dalle condizioni climatiche ideali, gode di uno stato di grazia senza eguali. Favoloso.

***

Toscana Rossi

"Tignanello" Toscana Rosso IGT Marchesi Antinori 2018 €120,00

Più Info

Cantina: Marchesi Antinori.

Uvaggio: Sangiovese 80%, Cabernet Franc 5%, Cabernet Sauvignon 15%

Un vero e proprio mito, un rosso che ha fatto la storia del vino italiano. Il primo Sangiovese ad essere affinato in barrique, il primo vino moderno assemblato con varietà non tradizionali, tra i primi rossi del Chianti a non comprendere nel suo assemblaggio uve bianche. Una pietra miliare che anno dopo anno continua a stupire gli appassionati di tutto il mondo. Prodotto da un’attenta selezione di sangiovese, oltre l’80%, cabernet sauvignon e cabernet franc, dopo una maturazione in barrique di 12 mesi circa, riposa in bottiglia per un ulteriore anno di affinamento.

"I Sodi di San Niccolò" 2017 Toscana Rosso IGT Castellare di Castellina €120,00

Più Info

Cantina: Castellare di Castellina

Uvaggio: Sangiovese 85%, Malvasia Nera 15%

Portabandiera di Castellare di Castellina, I Sodi di San Niccolò è stato per ben due volte nella Top 100 di Wine Spectator. Orgoglio della cantina, rappresenta la più alta espressione del sangiovese del Chianti Classico affiancato da una piccola quota di malvasia nera, altra varietà tradizionale della zona. Vinificato in acciaio e lasciato maturare in barrique per un periodo che può arrivare fino a 30 mesi, nel bicchiere si svela con intensità e grazia, con armonia e infinita eleganza. Ottimo anche dopo moltissimi anni dalla vendemmia.

Rosso rubino intenso con riflessi granati. Al naso esprime ricchezza e intensità grazie a belle note fruttate e lievemente speziate, balsamiche e floreali. Al palato è centrato, succoso, fine e completo. Chiude con un finale vibrante e persistente.

"Saffredi" Toscana IGT Fattoria Le Pupille 2018 €95,00

Più Info

Cantina: Le Pupille.

Vitigno: 60% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 10% Petit Verdot.

Vino mitico, il “Saffredi” nasce nel 1987 dal vigneto impiantato alcuni anni prima dal mentore di Elisabetta e dal suo caro amico e famoso enologo Giacomo Tachis. Fredi, da cui il nome, non ha mai potuto assaggiare i frutti della sua vigna, questo è il motivo che ha portato Elisabetta a dedicare questa etichetta al nonno delle sue figlie. Frutto di un sapiente assemblaggio di cabernet sauvignon, merlot e petit verdot, il Maremma Toscana Rosso IGT “Saffredi” della Fattoria Le Pupille è vino che viene lasciato maturare per circa 18 mesi in barrique di primo e secondo passaggio

“Solaia” 2015 Toscana Rosso IGT – Marchesi Antinori (100/100 Punti R. Parker) €500,00

Più Info

Cantina: Marchesi Antinori.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 75%, Sangiovese 20%, Cabernet Franc 5%

Dallo spicchio più assolato della collina di Tignanello e dal suo migliore appezzamento. Il resto è passione, cura, attenzione e ricerca. È così che nasce “Solaia”, prodotto con le più selezionate uve di cabernet sauvignon, cabernet franc e sangiovese dell’omonimo vigneto. Un vino mitico, forse il Supertuscan più famoso al mondo, un rosso che viene affinato in barrique per 12 mesi circa e per un ulteriore anno in bottiglia prima della sua commercializzazione. Un rosso profondo ed elegante, capace di una longevità sorprendente.

Ornellaia 2014 Bolgheri Superiore DOC "L'essenza" €350,00

Più Info

Cantina: Ornellaia.

Uvaggio: 34% Cabernet Sauvignon, 32% Merlot, 14% Cabernet Franc, 20% Petit Verdot.

Il desiderio di esprimere le eccezionali qualità della tenuta è stato fin dal principio alla base della filosofia di Ornellaia. Ornellaia è un cuvée di Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot, espressione fedele di un terroir unico da sempre in armonia con la natura. L’annata 2014 rimarrà nella storia come une delle più particolari nella memoria di Ornellaia. Un inverno caldo e piovoso è stato seguito da una primavera mite e asciutta che ha permesso un normale sviluppo vegetativo con una fioritura puntuale e regolare. Dopo il mese di luglio nella norma, Agosto è stato piovoso e freddo creando condizioni molto difficili per la maturazione dell’uva e incrementando fortemente la pressione di malattie. Il meticoloso lavoro in vigna, operando sfogliature e trattamenti durante tutto il mese di Agosto ha comunque permesso di mantenere un ottimo stato sanitario delle uve, permettendo ad esse di arrivare sane a settembre e ottobre. Questi due mesi hanno visto delle condizioni perfette con tempo prevalentemente soleggiato e asciutto con ottime condizioni per la maturazione. In fase di raccolta è stata fondamentale la meticolosa selezione dei grappoli, sia in campo – dove in alcuni vigneti abbiamo operato fino a tre passaggi di vendemmia, sia sul tavolo di cernita, così da riempire le vasche soltanto con grappoli perfettamente sani e pienamente maturi. Il 2014 rappresenta una delle vendemmie più lunghe e tardive in Ornellaia, con i primi Merlot raccolti dal 6 Settembre, ma una grande parte dei vigneti storici – compresi alcuni Merlot – vendemmiati a Ottobre. La conclusione della vendemmia il 22 Ottobre è stata la più tardiva di sempre. La raccolta è avvenuta a mano in cassette da 15 kg ed i grappoli sono stati selezionati su doppio tavolo di cernita prima e dopo la diraspatura e sottoposti al termine ad una pigiatura soffice. Ogni varietà e ogni parcella è stata vinificata separatamente. La fermentazione alcolica ha avuto luogo in tini di acciaio inox a temperature tra 26-30°C per una settimana alla quale è seguita la macerazione per un totale di circa 10-15 giorni. La fermentazione malolattica si è svolta principalmente in barriques di rovere (70% nuove e 30% di secondo passaggio). Il vino è rimasto in barriques nella cantina di Ornellaia a temperatura controllata per un periodo di circa 18 mesi. Dopo i primi 12 mesi è stato effettuato l’assemblaggio e quindi reintrodotto nelle barriques dove ha trascorso altri 6 mesi. Il vino rimane in bottiglia per altri 12 mesi prima dell’introduzione sul mercato.

Sassicaia Bolgheri DOC 2016 (100/100 Punti R.Parker) Tenuta San Guido €500,00

Più Info

Cantina: Tenuta San Guido.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 85%, Cabernet Franc 15%

Il Sassicaia di Tenuta San Guido di Mario Incisa della Rocchetta è il vino che ha cambiato le sorti della zona di Bolgheri, dando inizio alla fama del Bolgheri DOC e, per il terroir unico al mondo, è l’unico vino ad avere una propria denominazione: la Bolgheri Sassicaia DOC. L’annata 2016 del Sassicaia, appena uscita e già premiata con 100/100 da Robert Parker, si può definire perfetta: le condizioni sono state eccezionali per la maturazione delle uve e hanno regalato un’annata al di sopra di ogni aspettativa anche della stessa Tenuta San Guido. Si tratta di un vino paragonabile al mitico Sassicaia 1985, definito “un vino leggendario” da Decanter e “il miglior vino del secolo” secondo Robert Parker, e venduto all’asta nel 2015 da Sotheby’s a New York a più di 2400€ a bottiglia. Il Sassicaia 2016, affinato per 24 mesi in legno, è un vino dall’elegante rosso rubino intenso e da una struttura e una complessità senza pari. Sassicaia 2016: non un semplice un vino da collezione, ma una leggenda in bottiglia.

Sassicaia Bolgheri DOC 2017 Tenuta San Guido €350,00

Più Info

Cantina: Tenuta San Guido.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 85%, Cabernet Franc 15%

Sassicaia è senza dubbio uno dei più celebri vini italiani nel mondo. Proviene da un vigneto di 75 ettari particolarmente vocato, in cui le parcelle presentano caratteristiche differenti, con formazioni calcaree e un alto contenuto sassoso, particolarità da cui deriva probabilmente il toponimo “sassicaia”. L’esposizione dei terreni è ad ovest e sud-ovest. La fermentazione avviene in acciaio, a temperatura controllata, con macerazione sulle bucce di circa 10 giorni. L’affinamento del Bolgheri Sassicaia DOC della Tenuta San Guido si svolge in barrique di rovere francese, per 24 mesi, con successiva sosta in bottiglia.

Sassicaia Bolgheri DOC Tenute San Guido €300,00

Più Info

Cantina: Tenuta San Guido.

Uvaggio: Cabernet Sauvignon 85%, Cabernet Franc 15%

Sassicaia è senza dubbio uno dei più celebri vini italiani nel mondo. Proviene da un vigneto di 75 ettari particolarmente vocato, in cui le parcelle presentano caratteristiche differenti, con formazioni calcaree e un alto contenuto sassoso, particolarità da cui deriva probabilmente il toponimo “sassicaia”. L’esposizione dei terreni è ad ovest e sud-ovest. La fermentazione avviene in acciaio, a temperatura controllata, con macerazione sulle bucce di circa 10 giorni. L’affinamento del Bolgheri Sassicaia DOC della Tenuta San Guido si svolge in barrique di rovere francese, per 24 mesi, con successiva sosta in bottiglia.

Brunello di Montalcino Cru "Schiena d'Asino" 2013 DOCG Mastrojanni €170,00

Più Info

Cantina: Mastrojanni.

Vitigno: esclusivamente Sangiovese Brunello.

Gli intenditori e i fanatici del Brunello non se lo perderanno per nulla al mondo. Il “Vigna Schiena d’Asino” è un vino mitico, figlio delle iniziative intraprendenti e innovative della famiglia Mastrojanni, e oggi frutto del professionale impegno portato avanti dal gruppo Illy. Prodotto esclusivamente nelle migliori annate, viene lasciato maturare per 42 mesi in botti di rovere e affinare un anno in bottiglia. Gode, in questo caso, di un’annata straordinaria – la 2010 – e regala un sorso sensazionale per quanto riguarda la purezza del frutto, intenso e ricco di sfumature nella complessità dei profumi, potente ed energico ma anche fine e nobile nel gusto. È un Brunello di Montalcino, il “Vigna Schiena d’Asino”, che nasce da vecchie viti di sangiovese, per arrivare a regalare uno stile unico per profondità, carattere, lunghezza ed eleganza. È un Brunello da 110 e lode.

Brunello di Montalcino DOCG "Vecchie Vigne" 2013 Siro Pacenti €120,00

Più Info

Cantina: Siro Pacenti.

Vitigno: esclusivamente Sangiovese.

Il Brunello di Montalcino Vecchie Vigne di Siro Pacenti nasce in vigneti situati all’interno del comune di Montalcino, i cui confini delimitano la produzione della DOCG Brunello. È prodotto esclusivamente con uve Sangiovese, raccolte unicamente mano. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox a temperatura controllata e successivamente il vino affina in barriques per 24 mesi, prima di essere imbottigliato. Questo Brunello di Montalcino è caratterizzato da un colore rosso rubino. Al naso si apre con sentori di frutti a bacca rossa, arricchiti da piacevoli note speziate. Al palato risulta pieno e piacevolmente corposo, con tannini vellutati. Perfetto per accompagnare carni rosse e selvaggina, è ideale in abbinamento a formaggi stagionati.

***

Umbria Rossi

Sagrantino di Montefalco DOCG "25 Anni" 2014 Arnaldo Caprai €90,00

Più Info

Cantina: Arnaldo Caprai

Vitigno: esclusivamente Sagrantino

Il Montefalco Sagrantino 25 Anni di Arnaldo Caprai nasce in vigneti situati nelle terre di Montefalco in Umbria, da un’azienda che è in continuo sviluppo per creare vini dotati di grande personalità e tipicità. È prodotto esclusivamente con uve Sagrantino, raccolte accuratamente a mano. Questo vino matura per circa 24 mesi in barriques e per ulteriori 8 mesi in bottiglia prima di essere immesso in commercio. Il 25 Anni è caratterizzato da un colore rosso rubino. Al naso si apre con un intenso ed elegante bouquet con di mora, rosa, noce moscata al pepe e resina di pino. Al palato si presenta morbido e suadente, con un elegante tannino. Perfetto per accompagnare arrosti e selvaggina, è ideale in abbinamento al tartufo.

***

Campania Rossi

Taurasi Riserva "Della Società" DOCG 2010 Joaquin €170,00

Più Info

Cantina: Joaquin.

Uvaggio: esclusivamente aglianico.

Il Taurasi Riserva “Della Società” della cantina Joaquin è un vino rosso potente e complesso prodotto in pochi esemplari da quell’anima geniale e anticonformista di Raffaele Pagano, vignaiolo sempre molto attento a nuove sperimentazioni che possano mettere in luce nel migliore dei modi le potenzialità delle varietà irpine. Si tratta di una Riserva ottenuta da uve Aglianico in purezza provenienti dai migliori vigneti di Paternopoli, impiantati su terreni vulcanici ad un’altitudine di circa 550 metri. Le peculiarità di questo territorio, l’Irpinia, tra cui si annoverano la vulcanicità del suolo, l’altitudine delle sue colline e le forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, genera rossi di grande forza ma al contempo dotati di estrema eleganza, proprio come nel caso di questo Taurasi. La cantina Joaquin, che prende il suo nome in onore della dominazione Borbonica durante il Regno delle Due Sicilie, si trova a Montefalcione in provincia di Avellino e si sta facendo conoscere sempre di più per i picchi qualitativi eccellenti raggiunti. Il “Della Società” Taurasi Riserva è un rosso di spessore le cui uve, raccolte a mano verso gli inizi di novembre, vengono pigiadiraspate e fatte fermentare spontaneamente, utilizzando solo lieviti indigeni, in contenitori di acciaio termoregolati con macerazione sulle bucce per circa 25 giorni. Il vino affina poi in botti di acacia da 225 litri per un periodo di 24/28 mesi e successivamente per circa un anno in bottiglia. Il Taurasi “Della Società” Riserva di Joaquin si presenta alla vista di un colore rosso rubino intenso, con al naso aromi complessi e avvolgenti di frutta rossa matura, tra cui la ciliegia, di fiori secchi e di spezie dolci, sentori terrosi, di humus e di tabacco, fino a giungere a trame ferrose e animali. In bocca è corposo, denso, incisivo, con tannini ben presenti sostenuti da una freschezza di fondo che vira quasi su ricordi balsamici. Questo Taurasi della cantina Joaquin non è un vino di routine ma un’opera unica e mai banale come tutti i vini di Raffaele Pagano, sempre diversi e di gran carattere.

***

Puglia Rossi

Primitivo "Es Red" 2015 Gianfranco Fino €120,00

Più Info

Cantina: Gianfranco Fino.

Uvaggio: esclusivamente Primitivo.

Il Primitivo “Es Red” è l’etichetta di punta della Cantina di Gianfranco Fino, che da anni miete consensi e premi dalle più famose Guide del Vino italiane e dalle più importanti riviste internazionali di settore. E’ una bottiglia icona, tra le più importanti in assoluto della rinascita dell’enologia pugliese, che ha contribuito in modo determinante al riconoscimento del Primitivo tra i grandi vitigni del nostro patrimonio ampelografico. Oggi parlare di “Es” vuol dire raccontare la storia di una passione per la propria terra e il desiderio di valorizzarla attraverso un grande vino. Il termine “Es”, secondo Freud, è istinto e passione sfrenata, senza regole o limiti, guidati solo dalla ricerca di quel piacere puro e assoluto, che assaporiamo ogni volta che degustiamo un calice di questo straordinario nettare. Le uve di Primitivo da cui nasce “Es Red” provengono dalla zona classica di Manduria. Le vigne sono coltivate in un territorio pianeggiante, a un’altitudine di circa 100 metri sul livello del mare, su suoli di terra rossa. Gli impianti sono ad alberello, secondo l’antica consuetudine greca. Le piante hanno un’età di oltre 90 anni e producono con bassissime rese, di circa 20 quintali per ettaro. Le uve sono raccolte a mano, dopo un lieve appassimento sulla pianta, con un’accurata selezione solo dei migliori grappoli. In cantina le uve sono ulteriormente controllate sul tavolo di cernita, poi diraspate e pressate in modo soffice. La fermentazione avviene in acciaio a temperatura controllata, con macerazione sulle bucce per un periodo di 3 o 4 settimane. Per la maturazione del vino, vengono utilizzate barrique di rovere francese, 50% nuove e 50% di secondo passaggio, con bâtonnage giornaliero. Dopo 12 mesi di maturazione in legno si procede all’imbottigliamento e dopo altri 18 mesi di affinamento in bottiglia, “Es Red” è pronto per essere messo in vendita. “Es Red” Fino è un’etichetta di grande fascino, tra le migliori in assoluto prodotte nel nostro mezzogiorno. Conquista e seduce con il calore solare e la ricchezza degli aromi del Mediterraneo. Il colore è rosso rubino, intenso e scuro. Il quadro olfattivo è complesso e ampio, con aromi che spaziano dalla frutta rossa matura, alla confettura, alle morbide spezie, alle sensazioni tostate e delicatamente boisé. Il sorso è avvolgente e profondo, con frutto polposo, eleganti aromi terziari, fine trama tannica e sorprendente freschezza finale.

***

Sicilia Rossi

Sicilia DOC “Mille e Una Notte” 2017 Donnafugata €85,00

Più Info

Cantina: Donnafugata

Uvaggio: Nero d’Avola 90%, Syrah, Petit Verdot e altre uve 10%

Nato nel 1995, il “Mille e Una Notte” è forse il vino rosso che per primo ha fatto conoscere ed apprezzare il Nero d’Avola nel mondo. Il Sicilia DOC “Mille e una notte” di Donnafugata è un vino di incredibile stoffa, lungo ed avvolgente, di rara complessità, la cui maturazione avviene in barrique per almeno sedici mesi. Un rosso figlio di tutto quello che di buono può generare l’incontro tra una grande cantina ed un territorio incredibile come quello della Sicilia Occidentale. Il Sicilia DOC “Mille e una notte” di Donnafugata è ottimo oggi, ma saprà sorprendere anche con il passare degli anni.

***

Sardegna Rossi

"Turriga" 2014 Isola dei Nuraghi IGT Argiolas €100,00

Più Info

Cantina: Argiolas.

Uvaggio: 85% Cannonau, 5% Carignano, 5% Malvasia Nera, 5% Bovale.

L’Argiolas Turriga è un vino rosso intenso autoctono della Sardegna, prodotto con uve miste tra cui prevale l’uva Cannonau, ma che includono anche le uve Bovale, Carignano e Malvasia Nera. È da questo misto di sapori che deriva questo rosso corposo e particolare. La storia dell’Argiolas Turriga inizia dal suo stesso ideatore, Antonio Argiolas, appassionato di coltivazione fin da quando era solo un bambino. Nella sua amata Sardegna fondò assieme ai fratelli l’azienda a conduzione familiare Argiolas nel 1946, a Selegas, composta da molti ettari di vigneti e da una cantina attiva tutt’oggi. È grazie al terreno e al clima della Sardegna che le uve utilizzate per la produzione dell’Argiolas Turriga si sviluppano. Le viti crescono circa a 230 metri sopra il livello del mare in un terreno calcareo e ciottoloso, accarezzate da una brezza marina tipica della regione. Il sole sardo, infine, fa maturare i grappoli alla perfezione. La vendemmia avviene in autunno, tra ottobre e novembre, le uve vengono pigiate e fermentate in appositi contenitori fatti d’acciaio. Il loro succo non riposa da solo, ma sopra le proprie stesse bucce per circa 16-18 mesi, secondo la tecnica del delestage, che consiste nel trasferire la parte liquida della vinificazione in una seconda vasca, per poi rimetterla nella prima vasca, dove rimane il residuo, ossia il cappello. A questa fase seguono le ultime due, dove avviene la vera e propria maturazione. Il vino riposa in botti di rovere per un tempo di circa 24 mesi, e poi altri 12 mesi in bottiglia.

***

Francia Rossi

Bourgogne "Côte de Beaune" Rouge 2017 Joseph Drouhin €90,00

Più Info

Cantina: Joseph Drouhin.

Vitigno: esclusivamente pinot noir.

NOTE DI DEGUSTAZIONE Rosso rubino con delicate sfumature viola. Il naso si riempie di aromi fruttati e floreali. Fragola e ribes rosso. Sono presenti sentori animali, humus, sottobosco. Buona l’acidità percepita alla beva, ottimo l’equilibrio. Segnali positivi che fanno ben sperare per un lungo affidamento. Finale elegante dal retrogusto fruttato.
ABBINAMENTI Primi piatti di carne, arrosti, pollame. Direttamente dalle colline di Beaune, questa AOC non deve essere confusa con la Côte de Beaune-Villages. Le viti affondano le proprie radici in un sottosuolo gessoso, non molto profondo, i 3 ettari assegnati al Domaine Joseph Drohuin hanno un’ottima esposizione a sud-est. L’affinamento avviene in botti di rovere (10% in primo passaggio) per un periodo compreso fra i 12 e i 15 mesi. Il risultato è un vino armonioso, di pronta beva, capace di affinarsi ulteriormente per 5-10 anni.